Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria
BOPHILEX 2017

BOLOGNA
27-28 ottobre
INGRESSO GRATUITO
venerdì 10 - 18
sabato 9 - 18

Nuovo Palanord - Parco Nord
via Stalingrado (zona Fiera)
uscita tangenziale 7bis

Per essere sicuri di trovare ciò che desiderate, inviate le vostre richieste entro mercoledì 25 ottobre.
Vi aspettiamo!




Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

21 Ott 2017
Ott 21 2017
00:26

Notizie dall'Italia

Vittorio Veneto/1 Se il Museo è… diverso

Dedicato alla Grande guerra, ha un approccio moderno, che “mira a narrare, non a documentare”. Ed il sito collegato integra la visita con altro materiale

Tre grandi aree tematiche distinte in “La vita in trincea” al piano terra, “La vita durante l’occupazione” al primo livello (con annessa l’“Armeria di casa Marson”) e “Dalla battaglia al mito” al secondo. Impiegando le parole del… padrone di casa, è quanto può trovare il visitatore che entra al Museo della battaglia, ubicato in piazza Giovanni Paolo I a Vittorio Veneto (Treviso) ed ovviamente dedicato alla Prima guerra mondiale.

Rispetto ad altre strutture simili, questa ha un approccio contemporaneo. Dove cioè -sono ancora i termini scelti dalla struttura- l’allestimento appare “scarno ed essenziale”. “Esso mira a narrare, non a documentare. Di conseguenza, vengono sacrificati innumerevoli reperti” (parte di essi, però, è proposta sul sito istituzionale alla voce “Museo nascosto”, fra cui una pagina -tratta dalla relazione di don Apollonio Piazza- dedicata ai piccioni viaggiatori).

Andando nello specifico, la prima sezione viene presentata così: “Lungo un percorso tortuoso, che riprende in maniera stilizzata l’architettura delle trincee, si vengono a conoscere momenti ed aspetti della vita trascorsa, per tempi lunghissimi, in questi angusti spazi. L’effetto scenografico è pensato per trasmettere le sensazioni vissute dai combattenti, attraverso un percorso emozionale ed immersivo che, in un crescendo anche esperienziale, passa dai temi più specificatamente bellici e militari a quelli relativi al singolo individuo, al suo tempo libero, ai suoi affetti e al suo rapporto con i propri cari”. Oggetti, libri, filmati, effetti sonori, visivi ed olfattivi sono elementi che “consentono di sviscerare una realtà per molti aspetti sconosciuta”, perché “la cultura materiale dei soldati è messa in primo piano”.

Tra i materiali da scoprire, un avviso che ordina di uccidere tutti i colombi ed un contenitore per la posta da campo, entrambi di origine austroungarica, alcuni “bolli di propaganda patriottica”, ossia dei chiudilettera, una piccola selezione di francobolli emessi a Fiume.



20 Ott 2017
Ott 20 2017
20:10

Appuntamenti

Lussemburgo sulle due ruote

S’intitola “Cyclisme & philatélie” la mostra a partecipazione internazionale organizzata nel bicentenario della draisina. A rappresentare l’Italia, Pasquale Polo


In tema pure l’annullo

Si chiama “Cyclisme & philatélie” la mostra internazionale ad invito che aprirà domani a Mamer, in Lussemburgo ed a portare la bandiera italiana sarà Pasquale Polo.

Il collezionista proporrà ai visitatori due lavori, uno dedicato ai Mondiali di settore (“Through the colors of the rainbow” è il titolo) e l’altro, in classe aperta, meccanofilo (“Le bici rosse”). I restanti partecipanti provengono, da Regno Unito, Spagna e naturalmente dal Granducato.

L’allestimento, in essere fino al 22 ottobre, intende ricordare il bicentenario della draisina, giro di boa ricordato anche da alcuni francobolli, ad esempio di Bosnia ed Erzegovina Croata, Germania e Svizzera. Rientra in un’iniziativa più ampia, dove il locale Cercle philatélique festeggerà la “76ª Giornata del francobollo” e la “28ª Giornata della maximafilia”.



20 Ott 2017
Ott 20 2017
17:52

Dall'estero

Canada e Usa sul ghiaccio

Congiunta in nome dell’hockey, oggi, dai due Paesi nordamericani. Ognuno ha emesso una coppia di francobolli tête-bêche ed un foglietto

Omaggio all’hockey su ghiaccio ed alla sua storia, oggi da Canada e Stati Uniti. Hanno sottoscritto l’emissione congiunta per presentare quella che viene considerata una passione comune. D’altro canto, i numeri parlano chiaro: complessivamente, di qua e di là dal confine, si contano oltre cento squadre professionali o semiprofessionali, senza trascurare i milioni di privati che esercitano tale sport in maniera ricreativa, usando impianti esterni o gli stagni.

Ed è proprio lo stagno al centro del bozzetto, dovuto a Roy White di Subplot design. Vi si vede un giocatore in abbigliamento moderno mentre lo strato gelato rimanda l’immagine di un suo antenato con l’attrezzatura d’antan.

Ogni partner ha realizzato due francobolli autoadesivi tête-bêche, di valore permanente per Ottawa (ora 0,85 dollari locali, organizzati in libretti da dieci) e “Forever” per Washington (0,49 in fogli da venti). Si aggiungono due foglietti, uno per parte, con la serie e sul bordo un padre che spiega alla figlia come si gioca.



20 Ott 2017
Ott 20 2017
15:36

Notizie dall'Italia

Tutti i formaggi di Castenedolo

Nella località del Bresciano la società Ambrosi festeggia i settantacinque anni di impegno; dopodomani verrà impiegato l’annullo


Domenica l’annullo

Venne fondata nel 1942 da Ottorino Ambrosi; allora produceva burro e vendeva formaggi. Adesso, settantacinque anni dopo, la ditta Ambrosi di Castenedolo (Brescia) è una società per azioni attiva nel medesimo settore proponendo, in Italia ed all’estero, principalmente caci duri e freschi.

Senza, però, trascurare la filiera. “Questo significa -è la nota- un controllo che parte dall’alimentazione dei bovini, arriva fino al punto vendita e al consumatore finale”. Tale riscontro “è effettuato grazie alla coltivazione di terreni e alla produzione di latte nelle aziende agricole di proprietà della famiglia Ambrosi, ma anche grazie a fornitori certificati che hanno da sempre condiviso le linee guida e gli standard qualitativi”.

Per il giro di boa la festeggiata ha deciso di commissionare un annullo speciale a Poste italiane. Verrà impiegato il 22 ottobre presso la sede, ubicata in via dei Ponticelli 1. Gli addetti, muniti di manuale e francobolli (sicuramente non mancherà la serie “Made in Italy” del 25 marzo 2011, dedicata a gorgonzola, mozzarella di bufala campana, parmigiano reggiano, ragusano), saranno operativi dalle ore 9 alle 15.



20 Ott 2017
Ott 20 2017
12:20

Dall'estero

A destra o a sinistra?

Curiosa vicenda di oltre cent’anni fa riscoperta grazie al francobollo “Giornata della filatelia”, emesso oggi dai Paesi Bassi

Probabilmente, solo i filatelisti capiranno il richiamo, ma tant’è: d’altro canto, il dentello è dedicato alla “Giornata del francobollo” e coerentemente la vignetta non propone… strumenti musicali.

Intende ricordare le produzioni con il profilo dai capelli sciolti della decenne regina Guglielmina; furono impiegate tra il 1891 ed il 1899 con diversi nominali e andarono fuori corso nel Capodanno del 1900. L’incisione impiega una foto che Richard Kameke scattò nel 1890; al bozzetto lavorarono Heinrich Raeder, Willem Steerink e Johannes Walter. La cornice, incisa da Eduard Schilling, era la stessa già utilizzata con la serie per il padre Guglielmo III.

Non manca la curiosità araldica: si voleva -come per le monete- che di monarca in monarca il viso fosse orientato da una parte opposta. Così, il genitore guarda a sinistra e la figlia a destra. Affinché l’effigiata non dovesse scrutare lontano rispetto al plico, il pubblico ricevette istruzioni per posizionare la carta valore nell’angolo in alto a sinistra dell’invio. La confusione terminò con la definitiva seguente: da allora, i regnati presenti nei francobolli sono rivolti a sinistra!

La nuova emissione ha trovato luce oggi, primo giorno della manifestazione collezionistica “Postex”, aperta ad Apeldoorn fino al 22 ottobre. Si tratta di un taglio “1” per l’interno (attualmente 78 centesimi), organizzato in fogli da dieci e due libretti, uno dei quali di prestigio (prezzi: 4,17 e 12,45 euro). Portano il nome di Birza design.



Per continuare a leggere "Vaccari news" cliccare sul pulsante "archivio notizie".



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366