Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria


Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

22 Mag 2017
Mag 22 2017
19:18

Dall'estero

La Finlandia si prepara

Due delle emissioni annunciate per il 24 maggio riprendono lo stemma nazionale. In una nuova versione tecnologica e nell’immagine di cento anni fa


L’alto valore…

Il leone con la spada sostituì l’aquila bicefala russa solo con la proclamazione della Repubblica di Finlandia. Una figura che nei francobolli -se si escludono gli aggiornamenti grafici- permane sostanzialmente immutato fino ad oggi.

E, in vista del centenario trascorso dall’indipendenza, viene ribadito. Nel gruppo di emissioni annunciato per il 24 maggio ecco un 10,00 euro con il doppio millesimo. È dovuto a Pekka Piippo. Si presenta come foglietto autoadesivo, in rilievo e con testi dorati; se si sottopone ai raggi ultravioletti, emergono la mappa nazionale e quella genetica. Si aggiunge una rappresentativa foto di Martti Jämsä.

Ma ecco pure il ripescaggio della vignetta originale progettata dall’architetto Eliel Saarinen (1873-1950), impiegata dall’1 ottobre 1917 ed in uso con integrazioni e sovrastampati fino al termine degli anni Trenta. Ora -con l’intervento di Ari Lakaniemi e Susanna Rumpu- viene riproposta in due colori, verde ed azzurro. In luogo dei nominali, compare il profilo del Paese, a indicare che si tratta di carte valori utili per il primo porto interno. Anche in tale frangente, non occorre inumidire i due esemplari e sono venduti in blocco (costo: 2,60 euro); quest’ultimo promuove la manifestazione filatelica europea di Tampere “Finlandia 2017”; aprirà lo stesso giorno, sviluppandosi sino al 28.


22 Mag 2017
Mag 22 2017
17:06

Notizie dall'Italia

Capaci un quarto di secolo dopo

Il 23 maggio 1992 persero la vita il magistrato Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e tre agenti di scorta, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro e Vito Schifani. Tre gli annulli annunciati


Il murale all’ufficio postale di Carpi (Modena)

È trascorso un quarto di secolo dalla strage di Capaci, registrata il 23 maggio 1992 ad Isola delle Femmine (Palermo), presso lo svincolo di Capaci dell’autostrada “A29”. Un attentato voluto da Cosa nostra comportò la morte dell’obiettivo, il magistrato antimafia Giovanni Falcone. Persero la vita anche la moglie Francesca Morvillo e tre agenti di scorta: Rocco Dicillo, Antonio Montinaro e Vito Schifani.

A livello postale l’uomo di legge venne ricordato in una coppia di francobolli, nel 62 centesimi del 23 maggio 2002 per il decimo anniversario della scomparsa e nel 60 datato 21 settembre 2012 per i due decenni di attività raggiunti dalla Direzione investigativa antimafia. Vi figura con altri colleghi uccisi nello stesso periodo: nel primo con Paolo Borsellino (che sarebbe stato assassinato il 19 luglio 1992), nel secondo ancora con Borsellino e Rosario Livatino (ammazzato il 21 settembre 1990).

Il suo viso è fra quelli presenti in un murale che caratterizza il perimetro retrostante l’ufficio postale presente a Carpi (Modena) in via Battisti 3 e in diversi annulli.

Uno è stato richiesto dalla Fondazione “Giovanni e Francesca Falcone” e sarà in uso a Palermo dalle 8.40 alle 14.20 presso l’aula bunker della casa circondariale “Ucciardone”, in via Albanese 3. È il luogo in cui è atteso -fra l’altro- il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Ci saranno anche il presidente del Senato Giuseppe Grasso ed il ministro ad Istruzione, università e ricerca Valeria Fedeli: in queste ore stanno viaggiando sulla “Nave della legalità” con oltre un migliaio di ragazzi diretti nel capoluogo della Sicilia.

La seconda impronta è stata commissionata dall’istituto superiore “Giovanni Falcone” di Gallarate (Varese); sarà disponibile dalle 9.30 alle 14.30 presso il teatro condominio “Vittorio Gassman”, in via Teatro 5. L’iniziativa per la terza proviene dall’istituto comprensivo “Pascoli-Crispi” di Messina: verrà concretizzata in via Gran Priorato 11 dalle 15 alle 20.

Intanto le violenze continuano: oggi nel capoluogo siciliano è stato freddato il boss Giuseppe Dainotti. Venne scarcerato nel 2014 poiché aveva finito la pena.

Notizia aggiornata alle ore 19.40.


22 Mag 2017
Mag 22 2017
14:41

Notizie dall'Italia

Paolo Padova resta al vertice

Il consiglio direttivo dell’Aicam ha confermato il suo ruolo di presidente, come quello del segretario-tesoriere Renato Morandi. Gli altri eletti


Il numero unico

Nuovo triennio gestionale per l’Associazione italiana collezionisti di affrancature meccaniche ma il vertice resta confermato.

Ieri, nel contesto dell’assemblea nazionale svoltasi a San Zeno di Montagna (Verona), il sodalizio ha rinnovato il gruppo dirigente e gli eletti nel consiglio direttivo si sono riuniti a ruota, attribuendo al proprio interno le prime cariche. Al vertice restano Paolo Padova quale presidente e Renato Morandi come segretario-tesoriere; la squadra si completa con Manlio De Min, Valiano Moretto, Lorenzo Oliveri, Giancarlo Rota ed Angelo Salvioni.

Quanto alle altre cariche, per revisori dei conti vi sono Pierangelo Brivio e Michele Passoni, mentre i probiviri risultano Giorgio Alberti e Francesco De Simone.

Nel contesto è stato presentato il numero unico edito per la mostra. Raccoglie la collezione dello stesso Salvioni realizzata per l’occasione, “Lungo le coste del lago di Garda” (64 pagine, 8,00 euro).


22 Mag 2017
Mag 22 2017
12:19

Pubblicità redazionale

  Mostra fotografica “Caravaggio in Cucina”

Dal 23 maggio per un mese, presso lo Spazio Filatelia Milano, saranno esposte le opere di Renato Marcialis


Il 23 maggio, alle ore 11:30 presso lo Spazio Filatelia Milano (via Cordusio 4), si svolgerà un importante evento: sarà presentata una mostra fotografica del maestro Renato Marcialis dal titolo “Caravaggio in Cucina”.

La mostra potrà essere visitata per un mese negli orari di apertura dell’ufficio (dal lunedì al venerdì 8:30-14:30 e sabato 8:30-12:00). Si tratta nello specifico di circa 14 immagini, molte delle quali sono state presentate lo scorso anno nel mese di ottobre all’interno della manifestazione filatelica “Italiafil - Bologna”.

Per l’occasione Filatelia ha realizzato quattro cartoline raffiguranti alcune opere dell’artista: “bombe di dolcezza”, “estrema protezione”, “bocciolo d’autunno” e “chi ha detto che sono dura?” È stato predisposto anche un annullo speciale.

Queste opere sono realizzate con una speciale tecnica fotografica: i soggetti dei “quadri” sono ortaggi, frutta come il carciofo, la zucca, il cavolfiore, con dei riflessi di luce molto particolari, proprio come quelli del Caravaggio.

La mostra fotografica, all’interno dello Spazio Filatelia, rappresenta un avvio a tante altre iniziative, non strettamente filateliche, che saranno promosse da Poste Italiane per veicolare attività culturali. Gli Spazi Filatelia diventeranno dei punti d’incontro e di scambio, dove si possono coniugare perfettamente l’arte e la filatelia.


22 Mag 2017
Mag 22 2017
10:15

Appuntamenti

In mostra le carte dei Castiglioni

Succede a Mantova presso l’Archivio di stato, così da valorizzare la recente acquisizione di altro materiale riguardante la casata cittadina


All’Archivio di stato di Mantova

All’attenzione degli interessati le carte dei Castiglioni ed in particolare dell’umanista Baldassarre (1478-1529). La mostra, intitolata “Baldassarre Castiglione, da Mantova all’Europa: un grande protagonista della modernità”, offre una selezione di quelle acquisite di recente dai discendenti e di quanto già facente parte dei beni pubblici.

La propone l’Archivio di stato di Mantova, al fine di valorizzare il materiale aggiunto. Il nuovo nucleo -spiegano dalla sede- “comprende, oltre ad alcune lettere autografe di Baldassarre e frammenti autografi del «Libro del cortegiano», le minute della famosa lettera di Raffaello a papa Leone X. Lo straordinario testo, formalmente elaborato da Baldassarre Castiglione assieme all’amico Raffaello Sanzio, è unanimemente considerato il documento fondante della tutela e della conservazione del patrimonio storico e artistico ed assume una straordinaria valenza civile e nazionale”.

L’insieme si colloca tra gli archivi gentilizi cittadini più prestigiosi: annovera reperti dal XIV al XX secolo, di cui fu notificato, fin dal 1928, il grande interesse storico dal ministero per la Pubblica istruzione. Ritrovando una sua unità ideale, “è destinato a consacrare la memoria della famiglia” ed il ruolo che essa ha avuto nel corso del tempo.

La rassegna sarà visitabile fino al 3 giugno con ingresso da via Ardigò 11 (orari: da lunedì a sabato 8.15-13.45; mercoledì e giovedì chiusura alle 17.45); l’ingresso è libero.


22 Mag 2017
Mag 22 2017
00:09

Dall'estero

Coppa centenaria. È quella di Francia

Rappresenta la più antica manifestazione di calcio nazionale, un monumento del patrimonio. Per il giro di boa, il francobollo da 73 centesimi


Da cento anni

Calcio dentellato anche da oltre le Alpi, aspettando oramai il doppio tributo italo-sammarinese per la vincitrice dello scudetto 2016-2017. Da oggi è in vendita (l’anticipazione per gli appassionati data 19 maggio) il francobollo da 73 centesimi con cui Parigi festeggia il secolo della Coppa di Francia dedicata al pallone, la più antica competizione nazionale del settore.

Nella vignetta, per la quale ha operato Stéphane Humbert-Basset basandosi su foto d’archivio, compare una squadra composta da giocatori d’epoca ed attuali con i colori dei grandi club che hanno segnato la manifestazione: il Marsiglia, il Lilla, il Saint-Etienne, il Paris ed il Nantes. In primo piano, invece, figura l’oggetto del contendere, il trofeo intitolato a Charles Simon, dirigente sportivo morto durante la Prima guerra mondiale.

Il torneo nacque proprio per onorarne la memoria; era il gennaio del 1917. È la sola gara che ha attraversato senza interruzioni le epoche, le mode, i conflitti. Probabilmente, una delle chiavi del successo è l’essere stata aperta a tutte le squadre: erano 48 agli esordi, ora sono 7.290. Rappresenta più di una prova agonistica, commentano da La poste. È un monumento del patrimonio nazionale, dal 1927 salutato con la partecipazione, ad ogni finale, del presidente della Repubblica. Sarà così anche per Emmanuel Macron?


Per continuare a leggere "Vaccari news" cliccare sul pulsante "archivio notizie".



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366