Vaccari News

www.vaccarinews.it


Philately
Books


The world of philately in one App

Vaccari Shop

Search in Vaccari News

Fill in one field or more to effect your search and press "search"

19 Ott 2018
Ott 19 2018
17:25

Notizie dall'Italia

Tematici alle elezioni

A Sestri Levante (Genova), il 27 ottobre, il rinnovo triennale delle cariche interne al Cift. Chi sono i candidati


Al voto

Soci del Centro italiano filatelia tematica alle elezioni: si svolgeranno il 27 ottobre a Sestri Levante (Genova), nel contesto della mostra “Il mare ed il suo entroterra”.

“Terremo la nostra assemblea annuale, che questa volta sarà elettiva”, conferma il presidente uscente, Paolo Guglielminetti. Si svolgerà alla sede del Circolo filatelico numismatico “Baia delle favole”, in via Sertorio 12 presso l’Acli.

Alle cariche triennali si sono candidati, per il consiglio direttivo, Maurizio Amato, Alviero Batistini, Maurizio Bulegato, Sergio De Benedictis, Fabrizio Fabrini, Giuseppe Galasso, Claudio Grande, Paolo Guglielminetti, Claudia Massucco, Marco Occhipinti e William Susi.

Vanno aggiunti gli aspiranti probiviri (Marco Celentano, Franco Fanci, Cesare Giorgianni) e revisori dei conti (Sergio Cabras, Alessandro Fabbri, Ermanno Musso).



19 Ott 2018
Ott 19 2018
13:56

Appuntamenti

Incontri/2 Scoperte le prove di Modena

Si riferiscono all’emissione di epoca ducale. Il 27 ottobre l’artefice del ritrovamento, Giuseppe Buffagni, presenterà l’esito delle ricerche in una conferenza all’Archivio di stato. Si aggiunge la mostra

Il 27 ottobre? Al mattino la posta sarà protagonista a Bologna (news precedente), nel pomeriggio lo sarà la filatelia, ma a Modena. In occasione della manifestazione dedicata all’umanista Pellegrino Prisciani (previsto l’annullo), alle 17 si parlerà dei particolari ritrovamenti effettuati presso la sede ospite, ossia l’Archivio di stato operativo in via Cavour 21; riguardano le emissioni locali ottocentesche. La partecipazione è libera.

“Circa un anno fa -spiega l’artefice della scoperta, Giuseppe Buffagni- decisi di fare uno studio molto dettagliato su saggi, prove e francobolli del Ducato estense. Dopo circa sei mesi, mi resi conto di non avere abbastanza documentazione e quindi chiesi a Paolo Vaccari se avesse qualche idea. Mi suggerì di consultare proprio l’Archivio, in quanto si ricordava che nel 1954 a Reggio Emilia ci fu una mostra di francobolli cui questo aveva partecipato”. E qui fece i rinvenimenti… “Mi sentii come ci si sente quando si fa una grande scoperta casuale. Mi ero imbattuto in un foglio di prova inedito del 10 centesimo bianco. Oltre a questo, trovai altri fogli simili e addirittura quello quasi completo con l’errore di colore del 25 verde”.

“Il direttore, Patrizia Cremonini, si dimostrò molto aperta e cordiale; venne instaurato un rapporto collaborativo. Mi fecero le fotografie ad alta definizione e io mi misi a disposizione per valutare quanto avevano relativamente alla filatelia”. Da qui si sono aggiunti lo sviluppo decisivo per il libro, l’obliterazione, l’incontro di approfondimento cui parteciperà anche Carlo Giovanardi e la mostra.

Parte del materiale, infatti, sarà esposto nel medesimo edificio, dal 26 ottobre al 16 marzo, raggiungibile il martedì dalle 14.30 alle 16.30, il sabato dalle 10 alle 13. Se avvisato con anticipo, lo studioso è disponibile a svolgere una visita guidata al materiale (buffagnig@tsc4.com).



19 Ott 2018
Ott 19 2018
10:12

Appuntamenti

Incontri/1 Il… ritorno di Antonio Bertoloni

Lo specialista di Botanica, vissuto tra il 1775 ed il 1868, riscoperto dall’Università in cui insegnò grazie al carteggio studiato da Thomas Mathà

“Nella prima metà dell’Ottocento era l’unico mezzo per riuscire a collegare pensieri, idee e attività in maniera strutturata e regolare”. È così che dall’Università di Bologna definiscono la posta. L’obiettivo è presentare la conferenza che Thomas Mathà terrà il 27 ottobre nel contesto della “Festa internazionale della storia”, giunta alla quindicesima edizione.

Nel caso specifico, il relatore approfondirà il tema “L’archivio dell’orto botanico di Bologna e la storia postale: il carteggio Bertoloni”. Antonio Bertoloni -vissuto tra il 1775 ed il 1868- fu insegnante presso l’ateneo felsineo, un personaggio di spicco della specialità, a livello italiano ed europeo.

L’appuntamento, ad ingresso libero, verrà ospitato presso l’aula magna dello stesso orto botanico ed erbario, in via Irnerio 42. Comincerà alle ore 10.30 (continua).



19 Ott 2018
Ott 19 2018
00:38

Notizie dall'Italia

Fsfi, Anpf e Usfi scrivono al ministro

I rappresentanti della filatelia organizzata hanno sollecitato una revisione alle “Linee guida - Emissione delle cartevalori postali”, in particolare per l’articolo 8, quello sulle immagini


Il punto sulla comunicazione

Si attendeva il referente politico, ma questi non c’è. Nel senso che il ministro allo Sviluppo economico, Luigi Di Maio, non ha delegato a nessuno il settore delle comunicazioni. Dunque, resta lui il riferimento ufficiale.

È da tale dato di fatto che la filatelia organizzata ha preso carta e penna per sollecitare una revisione alle “Linee guida - Emissione delle cartevalori postali”, varate alla fine dell’anno scorso. A prendere l’iniziativa, i presidenti di Federazione fra le società filateliche italiane Piero Macrelli, Associazione nazionale professionisti filatelici Sebastiano Cilio, Unione stampa filatelica italiana Fabio Bonacina.

L’attenzione della nota si è concentrata, in particolare, sul famigerato punto 8, quello che obbliga Poste italiane a rivelare l’immagine delle cartevalori solo nel giorno dell’emissione. “Non si capisce quale potrebbe essere il vantaggio di questa scelta”, ricordano i rappresentanti. “È solo un’enorme zappa sui piedi per tutta la filatelia italiana”. Il comunicato senza la correlata illustrazione è snobbato dalla stampa, ma anche i collezionisti mostrano difficoltà: come fanno a spedire buste o cartoline collegate quando addirittura non si sa (se non nella tarda mattinata del giorno del debutto) dove verrà impiegato l’annullo fdc?



18 Ott 2018
Ott 18 2018
21:10

Smom

Natura e scultura

Sono i soggetti delle prossime emissioni che le Poste melitensi porranno allo sportello; l’appuntamento fissato per il 31 ottobre

Lo Smom dà appuntamento al 31 ottobre per le nuove emissioni. Perlomeno due quelle annunciate: “Natura e arte” (sono quattro francobolli in quartina da 1,00 euro; tariffario alla mano, sfugge il loro significato postale) da una parte e “La scultura nell’arte” (dodici da 1,15, anch’essi uniti) dall’altra.

Il primo titolo permette di scoprire il pittore fiammingo Paul de Vos (1592-1678). Si formò artisticamente sotto la guida di David Remeeus, viene spiegato. Nel 1611 diventò cognato di Frans Snyders, che ne influenzò il gusto pittorico e con il quale, insieme ai Rubens, nel 1637-1638 partecipò al ciclo nel castello del Buen Retiro e nella torre della Parada a Madrid, in Spagna. Notevole fu l’influenza dello stesso Snyders nelle sue opere dedicate a caccia e animali. Non a caso, le immagini propongono “Concerto di uccelli”, conservato al Museo de bellas artes di Bilbao. I fogli contengono quattro serie, queste ultime complessivamente seimila.



18 Ott 2018
Ott 18 2018
19:21

Notizie dall'Italia

“I suoi temi sono ancora di urgente attualità”

Riferimento è il poeta, scrittore, filosofo e pedagogista Aldo Capitini. A mezzo secolo dalla morte, il 19 ottobre verrà citato con un’obliterazione


A mezzo secolo

Due annulli già dedicatigli erano stati citati da “Vaccari news” l’8 marzo 2003. Quindici anni dopo, il personaggio ritorna in cronaca.

A Perugia, la Fondazione centro studi che porta il suo nome ha messo a punto un programma per ricordarlo nel mezzo secolo dalla morte e, il 19 ottobre nel giorno esatto del decesso, arriveranno anche gli addetti di Poste italiane con manuale e francobolli. Il riferimento è al Centro congressi esistente in viale Centova 4, dove saranno a disposizione del pubblico tra le ore 9 e le 13.

Fu poeta, scrittore, filosofo e pedagogista, ricordano dalla sede. “Instancabile sperimentatore e teorico di una «nuova socialità» ispirata ai valori del «liberalsocialismo», della «nonviolenza», della «compresenza» delle molte dimensioni della realtà nell’esistenza di ogni persona, del «potere di tutti» e della «democrazia diretta»”, ha lasciato tracce profonde e durature, insistenti nel corso del tempo.

Oggi i suoi temi sono ancora di urgente attualità.



18 Ott 2018
Ott 18 2018
17:36

Appuntamenti

La Grande guerra nei francobolli

A Trezzo sull’Adda (Milano) un percorso valorizza alcune cartevalori dell’epoca, ingrandendole e commentandole. L’iniziativa tra il 23 ottobre ed il 4 novembre


Dal 23 ottobre

“La mostra racconta in modo inedito la Prima guerra mondiale e si presenta con un’originale esposizione di francobolli ufficiali dell’epoca”.

È in questo modo che la biblioteca “Alessandro Manzoni” di Trezzo sull’Adda (Milano) annuncia “La Grande guerra come non l’avete mai vista”, ventitré pannelli con riproduzioni di venti cartevalori postali dell’epoca, scelte, ingrandite ed associate a didascalie capaci di documentare gli aspetti più significativi del conflitto. Si parla così delle diverse nazionalità, del ruolo assunto dai sovrani, dell’esigenza di finanziare i soccorsi, di tecnologie, di occupazioni militari, della nascita di nuove entità, delle conseguenze economiche…

Realizzato da Prodigi edizioni, l’allestimento coinvolge il Gruppo filatelico “Costantino Gironi” della vicina Gorgonzola. Viene associato a suggerimenti per film e libri.

Ad ingresso libero, rimarrà aperto dal 23 ottobre al 4 novembre presso la sede della struttura culturale, in via Dante 12. Questi gli orari: martedì, mercoledì, venerdì e sabato 9.30-12.30 e 14-17.30; giovedì 14-17.30. Domenica 4 novembre, per la “Giornata dell’Unità nazionale e delle Forze armate” lo resterà dalle 9.30 alle 12.30.



18 Ott 2018
Ott 18 2018
15:48

Notizie dall'Italia

Sergio Mattarella a Pontedera per Giovanni Gronchi

L’omaggio al presidente della Repubblica in carica tra il 1955 ed il 1962 nel quarantesimo anniversario dalla morte. Non è mancato l’annullo


L’annullo di oggi

“A Giovanni Gronchi, il merito di avere contribuito alla costruzione di un’Italia protagonista nella comunità internazionale, di un Paese più prospero e più giusto, di una Costituzione materiale capace di integrare i ceti popolari nella vita democratica. Il merito di aver saputo accompagnare il nuovo che si manifestava nella vita del Paese; in piena aderenza agli obblighi del mandato affidatogli”.

Così, il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha concluso il suo discorso oggi a Pontedera (Pisa). Ha raggiunto la località toscana per ricordare, nella terra di nascita, il suo predecessore al Quirinale (lo fu dal 1955 al 1962), scomparso il 17 ottobre di quarant’anni fa.

Non è mancato l’annullo speciale, che però cita solo il commemorato. È stato messo in uso presso la biblioteca comunale, dove il capo dello Stato ha incontrato una rappresentanza di studenti. C’era anche il responsabile corporate affairs (chissà perché si insiste con le cariche in inglese…) di Poste Italiane, Giuseppe Lasco. Il quale ha consegnato all’ospite il folder contenente il francobollo emesso il 22 giugno per ricordare la figura del politico.



18 Ott 2018
Ott 18 2018
13:44

Appuntamenti

Due domeniche coi bimbi

Le propone, a Camerata Cornello (Bergamo), il Museo dei Tasso e della storia postale. Queste le date: 21 e 28 ottobre

Due domeniche a Camerata Cornello (Bergamo), ma con i bambini dai sei agli undici anni. È quanto propone il Museo dei Tasso e della storia postale attraverso esperienze diverse che possono avvicinare i giovanissimi alla storia, ed in particolare al mondo della posta, giocando.

Il 21 ottobre verrà organizzata la visita gratuita “Sulle tracce di mercanti, corrieri, santi e artisti: viaggio nel borgo medievale di Cornello”, così da scoprire il luogo leggendo il paesaggio, la via Mercatorum che collegava Bergamo alla Valtellina e da qui al Nord dell’Europa, alcuni degli oggetti riguardanti i Tasso.

Il 28 ottobre sarà il turno, invece, del laboratorio ludico “Francobolli animali”, dedicato alla collezione tematica “L’evoluzione animale”, collezione di Giuseppe Morabito che resta visibile nella vicina sala Mercatorum fino al 4 novembre. I piccoli, dopo una breve visita all’esposizione ed avere conosciuto le peculiarità di alcuni pezzi, scopriranno cos’è una carta valore postale ed a cosa serve; così, costruiranno il loro francobollo “animale”. Partecipare richiede la prenotazione obbligatoria ed un costo di 3,00 euro.

In entrambi i frangenti, il ritrovo è alle ore 15 presso il Museo, sito in via Cornello 22. Per informazioni: info@museodeitasso.com, telefono 0345.43.479.



18 Ott 2018
Ott 18 2018
11:47

Dall'estero

Gli Usa usciranno dall’Upu?

L’annuncio dalla Casa bianca. Immediata la replica sottoscritta dal direttore generale dell’organizzazione, Bishar Hussein: “Parliamone”

Botta e risposta Washington-Berna, nonostante i fusi orari. L’annuncio della Casa bianca: gli Stati Uniti si ritireranno dall’Unione postale universale, dove sono membri dall’1 luglio 1875. A ruota, la risposta sottoscritta dal direttore generale dell’organizzazione, Bishar Hussein, che ha detto di voler incontrare i rappresentanti governativi del Paese nordamericano per discutere la faccenda.

Dietro, una relazione firmata dal dipartimento di Stato, finita sulla scrivania di Donald Trump. Si riferisce al memorandum intitolato “Modernizzare il modello di rimborso monetario per la consegna delle merci attraverso il sistema postale internazionale e migliorare la sicurezza”, in particolare del corriere che scavalca i confini.

Secondo tale documento, sul tema non sarebbero stati compiuti progressi sufficienti. Ovvero, le modifiche introdotte dall’Upu non risulterebbero ancora in linea con quanto deciso oltre l’oceano Atlantico. Ed il presidente ha concordato: rivedere le spese terminali (cioè i costi che l’operatore di destinazione di un invio deve subire) entro l’1 gennaio 2020 e comunque avviare l’uscita dall’agenzia, procedura che richiederà un anno. Durante questo periodo, lo Zio Sam cercherà di negoziare accordi bilaterali e multilaterali per risolvere i problemi evidenziati nel rapporto. Sempre che non si trovi una soluzione condivisa, che permetta di revocare la decisione di abbandonare la struttura.



To go on reading "Vaccari news" click "news archives".



VaccariNews


Copyright © March 2003 - Vaccari srl
all rights reserved

Law Court of Modena registration
n. 1854, 4 December 2007

editor Fabio Bonacina
publishing director Valeria Vaccari
editorial staff and press office Claudia Zanetti

Vaccari news runs on software designed, developed and maintained by internet images & fabioferrero.it.

All contents of this site, html pages and images included, are protected by copyright.
In case of publication or reference, please quote Vaccari News and advise the editorial staff at info@vaccari.it

Vaccari srl is not responsible for links (tested at first insertion) not properly functioning or that may cause problems.
A notice will be appreciated.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - VAT n. IT-1917080366