Vaccari News

www.vaccarinews.it


Philately
Books
AUCTION SALE 6 April

VIEWING OF LOTS
at MILANOFIL

Friday 22 and Saturday 23 March
Visit our stand!








The world of philately in one App

Vaccari Shop

Search in Vaccari News

Fill in one field or more to effect your search and press "search"

19 Mar 2019
Mar 19 2019
00:36

Dall'estero

Ordinaria ma… scottante

Dall’Onu tre tagli definitivi per altrettanti problemi di attualità: sfruttamento e abusi sessuali, parità di genere, migrazione

Serie ordinaria… scottante quella varata dalle Nazioni Unite il 15 marzo. Tre francobolli, uno per moneta, che toccano altrettanti argomenti di drammatica attualità. Dal punto di vista grafico, portano il nome di Chris Gash.

Lo 0,85 dollari statunitensi, quindi in uso nella sede di New York, intende sviluppare la consapevolezza riguardo al problema dello sfruttamento e degli abusi sessuali, dai quali nessuna istituzione è immune; al tempo stesso, vuole combattere lo stigma e la discriminazione che le vittime si trovano ad affrontare.

L’1,50 franchi elvetici destinato a Ginevra punta alla parità di genere: non è solo un diritto umano fondamentale, ma una condizione necessaria per un mondo prospero, sostenibile e in pace. Le donne e le ragazze costituiscono la metà della popolazione mondiale e quindi anche la metà del suo potenziale.

Infine, ecco l’1,80 euro, da utilizzare a Vienna. Parla di migrazione, dei numeri da record di rifugiati e migranti che attraversano le frontiere, sia per sfuggire ai conflitti, alle persecuzioni, alla povertà e ad altre situazioni di pericolo per la loro sopravvivenza, sia in risposta ai cambiamenti demografici e alla mancanza di manodopera e di competenze.



18 Mar 2019
Mar 18 2019
17:24

Notizie da Vaccari

“Vi aspettiamo in fiera”

A “Milanofil” la visione dei lotti riguardanti l’asta fissata al 6 aprile, la presentazione del volume sui bolli della città lombarda dal 1849 al 1859, numerose proposte. Possibile inviare, entro il 20 marzo, richieste specifiche, editoria compresa


Dal 22 al 23 marzo

Preparativi per “Milanofil”, il salone organizzato da Poste italiane e fissato al 22 ed al 23 marzo presso Superstudio, in via Tortona 27, aperto gratuitamente venerdì dalle 9.30 alle 20, sabato dalle 9.30 alle 19. “Ci saremo con il nostro stand”, ricorda il presidente della società, Paolo Vaccari. “Dunque, gli interessati potranno esaminare quanto metteremo in asta il 6 aprile: quasi tutti i 1.286 lotti, ad esclusione di alcuni ingombranti in album o scatola ad eccezione dei numeri 782, 1.202, 1.205, 1.272 e 1.276”.

“Vi attendiamo con numerose proposte di filatelia e storia postale, le offerte speciali, le novità editoriali e tanto altro, oltre al materiale presente sul sito. In occasione delle fiere, naturalmente, dobbiamo fare una selezione di quanto portare. Siamo pertanto a disposizione per esaminare richieste particolari, anche per quel che concerne libri e cataloghi, purché ci giungano alla mail info@vaccari.it entro mercoledì 20”.

Inoltre, nel contesto dell’incontro organizzato alle ore 15 di sabato 23 in sala “Loft” dall’Unione stampa filatelica italiana, Luca Savini presenterà il libro, edito da Vaccari, “La posta di Milano 1849-1859”: la partecipazione è libera. “L’opera di Luca De Battisti e Luca Savini ha un titolo piuttosto lungo per rappresentare tutti gli aspetti trattati: «Spunti di storia milanese dal XIV al XIX secolo. La posta di Milano 1849-1859. Catalogo annullamenti e bolli dell’ufficio postale di Milano». Oltre al catalogo dei bolli di Lombardo-Veneto nell’ufficio postale di Milano, dall’introduzione dei francobolli alla liberazione del 1859, approfondisce infatti la storia postale cittadina dalle origini, la riforma postale, la prima e la seconda emissione, e fornisce un quadro storico; tutto ciò grazie anche alle collaborazioni di Gabriele Cafulli, Francesco Luraschi, Massimiliano Ferroni e Giuseppe Antonio Natoli. Un lavoro completo ed esaustivo, sia da un punto di vista filatelico che storico e postale”.



18 Mar 2019
Mar 18 2019
14:32

Vaticano

Germano reale e piccione

Sono i due volatili scelti per caratterizzare la serie PostEurop approntata dal Vaticano, tagli da 1,10 e 1,15 euro

Fa parte del gruppo di titoli che virtualmente il Vaticano ha messo in calendario per domani. Virtualmente, poiché le sedi sono chiuse, vista la festa di san Giuseppe. È la PostEurop, questa volta riguardante gli uccelli nazionali.

Tagli da 1,10 de 1,15 euro interpretati da Daniela Fusco, propongono il germano reale ed il piccione. Uno, dal capo verde e il corpo argentato, viene considerato il capostipite della maggior parte delle razze domestiche dell’anatra che popolano giardini e fontane locali. Dal canto suo, il secondo appartiene ad una specie abbastanza diffusa; include i piccioni viaggiatori e numerose razze ornamentali. Vi discendono i colombi semi-selvatici diffusi in quasi tutto il mondo, soprattutto negli slarghi delle grandi città, come piazza San Pietro.

Sessantamila le serie autorizzate come massimo; i fogli sono da dieci pezzi uguali.



18 Mar 2019
Mar 18 2019
12:18

Pubblicità redazionale

  Il mondo dei fumetti a Superstudio

“Milanofil” - Allo stand di Poste italiane la litografia di Topolino firmata dal maestro Giorgio Cavazzano


Come lo scorso anno, Milanofil dà spazio ad altri mondi del collezionismo, come quello dei fumetti.

Quest’anno, oltre ad un’area dedicata, saranno presentati molti prodotti filatelici che hanno come tema i fumetti. Uno tra tutti è la litografia “l’inferno di Topolino”. Si tratta di una litografia, contenuta in una cartella, che si ispira alla storia a fumetti “l’inferno di Topolino” pubblicata nel n.7 di Topolino nell’ottobre del 1949.

La riproduzione dell’opera è stata realizzata a matita dal Maestro Giorgio Cavazzano. In formato A3, la cartella contiene, oltre alla litografia, un francobollo della serie “le Eccellenze del sistema produttivo ed economico”, 90° anniversario della produzione e sviluppo dei fumetti Disney in Italia, Topolino Dante, emesso il 3 novembre del 2017, e una busta personalizzata affrancata cono lo stesso francobollo. Il prodotto, realizzato in esclusiva per Poste italiane, sarà disponibile solo in 2.000 esemplari, numerati e certificati.

Giorgio Cavazzano è un fumettista italiano, noto soprattutto come disegnatore dei fumetti Disney, che ha festeggiato proprio nel 2017 i 50 anni di collaborazione con la Disney. Inoltre sono suoi i disegni dei bozzetti dei francobolli emessi sempre nel 2017 e dedicati ai 90 anni di Topolino.

La litografia è un’opera imperdibile per tutti i collezionisti amanti dei fumetti e non. Chi vuole approfittare dell’occasione, potrà recarsi a Milanofil il 22 e il 23 marzo presso lo stand di Poste italiane. Alla kermesse filatelica sarà presente per tutti e due giorni anche Giorgio Cavazzano, che potrà autografare l’opera acquistata.



18 Mar 2019
Mar 18 2019
10:07

Appuntamenti

Quando si voleva “francesizzare l’Italia”

Il richiamo nella mostra ospitata a Milano sino al 23 giugno, intitolata “Jean Auguste Dominique Ingres e la vita artistica al tempo di Napoleone”. Tra le opere…

Curioso notare che il suo Paese, la “generosa” Francia, gli abbia dedicato soltanto un francobollo, emesso nel lontano 9 settembre 1967: nominale da 1,00 franco, cita l’opera “La bagnante”. E per… scovare tra i dentelli il dipinto del 1806 “Napoleone sul trono imperiale” utilizzato come simbolo della mostra bisogna ricorrere ad esempio al Niger, che lo impiegò per un 150 franchi locali di posta aerea il 27 gennaio 1969, volendo ricordare il doppio secolo dalla nascita del generale corso.

Al centro dell’attenzione vi è l’allestimento “Jean Auguste Dominique Ingres e la vita artistica al tempo di Napoleone”, aperto a palazzo Reale di Milano sino al 23 giugno. Allestimento che propone altri richiami di settore, come l’olio su tela “L’Aretino e il messaggero di Carlo V” del 1848, sempre di Ingres (1780-1867). Oppure l’incisione “Napoleone riceve il messaggero austriaco a Lonato”: è un pezzo della serie bulinata, tesa a documentare il ciclo pittorico di Andrea Appiani (1754-1817) caratterizzante dal 1807 proprio palazzo Reale, prima che un bombardamento del 1943 lo distruggesse. Curioso il dipinto con Raffaello Sanzio: non è l’autentico autoritratto conservato agli Uffizi ed impiegato dall’Italia nel 50 lire del 25 maggio 1974, ma una copia ancora di Ingres, omaggio formulato nel 1820-1824 al maestro che tanto ammirava.

Nell’itinerario curato da Florence Viguier-Dutheil il visitatore trova oltre 150 opere, di cui circa 60 del protagonista. Permette di evidenziare i rapporti tra i due Paesi quando il condottiero giunto da Parigi disse -era il 12 giugno del 1805- di voler “francesizzare l’Italia”. Coniugando eredità della Rivoluzione e dispotismo autoritario -commentano i promotori- “la sua politica ha avuto un impatto immediato e duraturo anche al di qua delle Alpi. Proprio in ragione della sua ampiezza e della funzione attribuita alle arti, si è sviluppato uno straordinario incontro tra le diverse tendenze che compongono la modernità europea nella stagione del Neoclassicismo”.



18 Mar 2019
Mar 18 2019
00:45

Dall'estero

Uova, sempre decorate

Un percorso che continua negli anni, così da valorizzare le tradizioni nazionali. Giunge dalla Polonia in vista della Pasqua. Oggi due nuovi francobolli

Ancora uova dalla Polonia che, per annunciare la Pasqua, di anno in anno propone una scelta di tali prodotti decorati secondo la propria tradizione.

Il nuovo contributo, disponibile da oggi, offre infatti un’ulteriore coppia di lavori, per l’occasione trasformati da Agnieszka Sancewicz in altrettanti francobolli. Uno non ha valore nominale dichiarato, sostituito con la lettera “A”. Localmente indica gli invii ordinari domestici pesanti fino a trecentocinquanta grammi; il servizio ora richiede 2,60 zloty. L’altro agli sportelli è venduto a 6,00 unità.



17 Mar 2019
Mar 17 2019
00:34

Libri e cataloghi

Specializzazioni da manuale

È il catalogo che Marcello Manelli dedica ai francobolli di Regno, Rsi e Luogotenenza: 180 pagine volte a individuare tutte le varietà costanti


Oltre le apparenze

Un titolo molto lungo, che anticipa l’approfondimento contenuto, sviluppato in 180 pagine di tabelle (le immagini, comunque, sono a colori). È l’edizione 2019 del “Catalogo delle specializzazioni - Francobolli del Regno d’Italia, della Rsi e della Luogotenenza”, in vendita a 32,00 euro.

“Contiene numerosi aggiornamenti fra i quali una completa revisione del capitolo saggi”, annota l’autore, Marcello Manelli. “Sono prese in considerazione tutte quelle variabili che permettono di differenziare francobolli peraltro simili, pertanto sono oggetto di studio la carta e quindi la filigrana, la stampa e le eventuali sovrastampe, le dentellature ed i perforatori, tutti argomenti che permettono di identificare tirature o tipi differenti facenti parte del capitolo delle varietà cosiddette costanti mentre non sono comprese nella presente trattazione le varietà occasionali”.

Per i diversi periodi storici esaminati, l’analisi si estende pure ai servizi ed ai capitoli minori, quali ad esempio libretti, numeri di tavola, prove di conio, imitazioni di guerra, buste parlanti, operatori privati.

L’autore presenterà il lavoro nel corso dell’incontro realizzato dall’Unione stampa filatelica italiana a “Milanofil”, sabato 23 marzo dalle ore 15 presso la sala “Loft”.



16 Mar 2019
Mar 16 2019
14:05

Appuntamenti

“Milanofil”/3 Le presentazioni librarie

Il salone verrà inaugurato il 22 marzo alle ore 11.30. Organizzato invece dall’Unione stampa filatelica italiana l’incontro con gli autori: si svolgerà il 23 nella sala “Loft”. La partecipazione è libera


Venerdì alle 11.30

Tra gli eventi in programma a “Milanofil” (manca ancora un programma circostanziato), si conoscono l’inaugurazione, fissata alle ore 11.30 del 22 marzo, e l’appuntamento voluto dall’Unione stampa filatelica italiana. Che ha confermato le presentazioni librarie, decise per il 23 nella sala “Loft” con inizio alle ore 15; si alterneranno numerosi relatori per illustrare studi e mercuriali ancora freschi di stampa. Sono:

- Ketty Borgogno, “Castelli d’Italia - Viaggio tra i colori e le particolarità della serie” (160 pagine, 39,00 euro, edito in proprio);

- Luca Savini (l’opera è stata realizzata con Luca De Battisti), “La posta di Milano 1849-1859. Catalogo annullamenti e bolli dell’ufficio postale di Milano” (480 pagine, 50,00 euro, Vaccari);

- Marcello Manelli, “Catalogo delle specializzazioni - Francobolli del Regno d’Italia, della Rsi e della Luogotenenza” (180 pagine, 32,00 euro) e “Catalogo delle specializzazioni - Francobolli della Repubblica italiana” (582 pagine, 38,00 euro, entrambi editi in proprio);

- Claudio Ernesto Manzati, Thomas Mathà, Elisa Volpato, “Post horn”, semestrale internazionale di storia postale (il numero zero conta 96 pagine, il costo annuale è di 30,00 euro quale iscrizione al Cifo);

- Rosalba Pigini, “La Grande guerra narrata al femminile” (64 pagine, 16,00 euro, Unificato).

Proprio la casa editrice Unificato, per bocca del responsabile comitato prezzi Sebastiano Cilio e dell’amministratore delegato Federico Kaiser, chiuderà il ciclo con:

- “Europa” (cinque mercuriali, pagine 488, 464, 256, 456, 488, 37,00 euro cadauno);

- “Un mondo di novità - Catalogazione, riproduzione e quotazione dei francobolli mondiali e dell’area italiana, pubblicati negli ultimi undici numeri del 2018 de «L’arte del francobollo»” (208 pagine, 29,00 euro);

- “Tutto duemiladiciotto - Riproduzione, catalogazione e quotazione di tutti i francobolli d’Italia del 2018 con i relativi bollettini - tessere - cartoline - folder” (50 pagine, 6,00 euro);

- “Folder filatelici - Catalogazione e quotazione completa dei folder filatelici di Poste italiane” (500 pagine, 20,00 euro);

- “Du€uro commemorativi - Catalogazione e quotazione di tutti i 2 euro commemorativi” (232 pagine, 9,90 euro).

L’intensa riunione si chiuderà alle 16.10, quando, per gli ultimi venti minuti disponibili, l’Usfi incontrerà i propri soci, consegnando fra l’altro agli aventi diritto i distintivi d’oro e d’argento (fine).



16 Mar 2019
Mar 16 2019
10:45

Appuntamenti

“Milanofil”/2 Le associazioni e la mostra

Numerosi i sodalizi che si sono dati appuntamento alla manifestazione del 22 e 23 marzo. Non mancherà la parte espositiva, fra cui la gara della Federazione fra le società filateliche italiane


Superstudio, in via Tortona 27

Nella news precedente, il mondo commerciale coinvolto per “Milanofil”. Ma il salone di Poste italiane accoglierà anche altro.

Ad esempio, tra gli stand si trovano Associazione nazionale professionisti filatelici, Federazione fra le società filateliche italiane, fondazione ProPosta, World association for the development of philately. Ed un’area intera è dedicata ai restanti sodalizi, dove ci saranno le rappresentanze di Associazione filatelica numismatica italiana “Alberto Diena”, Associazione italiana collezionisti di affrancature meccaniche, Associazione italiana di aerofilatelia, Associazione italiana di storia postale, Associazione nazionale collezionisti annullamenti italiani, Centro italiano filatelia tematica, Collezionisti italiani di francobolli ordinari, Unione filatelisti interofili, Unione italiana collezionisti olimpici e sportivi.

Senza trascurare la parte espositiva. Per quello che se ne sa in questo momento, una buona “fetta” dello spazio disponibile verrà dedicata all’esposizione nazionale e di qualificazione “Milano 2019”, voluta dalla Federazione fra le società filateliche italiane. Le classi previste sono aerofilatelia, filatelia tradizionale (classica e diacronica), storia postale (con la medesima suddivisione) nelle sezioni campioni, competizione e qualificazione. In totale, si contano trenta concorrenti. La giuria verrà presieduta da Giorgio Khouzam, coinvolgendo Luca Lavagnino, Fiorenzo Longhi e Marco Panza. Quale commissario federale figurerà Alviero Batistini. La premiazione è fissata per sabato nel corso dell’assemblea della stessa Federazione, in programma dalle ore 10 (continua).



16 Mar 2019
Mar 16 2019
00:16

Appuntamenti

“Milanofil”/1 Il convegno commerciale

Una sessantina le aziende specializzate in filatelia e numismatica presenti al salone di Poste italiane, fissato dal 22 al 23 marzo. Si aggiungono quelle di altri settori e le amministrazioni postali


Dal Lussemburgo, un pre personalizzato

Conto alla rovescia, oramai, per “Milanofil”, il salone di Poste italiane ospitato a Superstudio, in via Tortona 27, aperto venerdì 22 marzo dalle ore 9.30 alle 20 e sabato 23 dalle 9.30 alle 19. Ad ingresso libero, si potrà raggiungerlo, ad esempio dalle stazioni ferroviarie, prendendo la metropolitana 2 e scendendo a “Porta Genova”; poi resta un pezzettino da percorrere a piedi.

L’aspetto più importante è dato dal convegno commerciale: una sessantina le aziende specializzate in filatelia (fra cui figura, agli stand 16-17, la società Vaccari) e numismatica presenti. Se ne aggiunge un’altra ventina tesa a proporre gli ulteriori generi collezionistici trattati: auto d’epoca, fumetti e vinili (già accolti nel 2018), modellini ferroviari e penne stilografiche antiche (le novità), “per parlare -spiegano gli organizzatori- a un pubblico sempre più vasto”.

Quanto alle amministrazioni (che talvolta offrono annulli speciali e gadget), naturalmente lo Stivale è completo: oltre a Poste italiane figurano gli Uffici filatelici e numismatici di San Marino e Vaticano, nonché lo Smom. Partecipi, infine, gli operatori di Austria, Germania, Grecia, Kyrgyz express post, Lussemburgo, Malta, Monaco e Spagna (continua).



To go on reading "Vaccari news" click "news archives".



VaccariNews


Copyright © March 2003 - Vaccari srl
all rights reserved

Law Court of Modena registration
n. 1854, 4 December 2007

editor Fabio Bonacina
publishing director Valeria Vaccari
editorial staff and press office Claudia Zanetti

Vaccari news runs on software designed, developed and maintained by internet images & fabioferrero.it.

All contents of this site, html pages and images included, are protected by copyright.
In case of publication or reference, please quote Vaccari News and advise the editorial staff at info@vaccari.it

Vaccari srl is not responsible for links (tested at first insertion) not properly functioning or that may cause problems.
A notice will be appreciated.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - VAT n. IT-1917080366