Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria


Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

Risultati della ricerca

argomentoSan Marino Annotutti
Parole Mesetutti
trovati 464 oggetti
>
03 Gen 2018
Gen 03 2018
10:12

San Marino

Mezzi elettrici tra i castelli

Poste San Marino punta al trasporto “pulito” commissionando due moto e dieci auto. Le prime sono di produzione nazionale

Anche San Marino diventa “verde”. A percorrere le strade che separano i castelli sono stati destinati dodici mezzi elettrici, due moto e le restanti auto. Le prime due, in particolare, risultano realizzate localmente, ad Acquaviva, dalla Osme, acronimo per Officine sammarinesi mobilità elettrica.

È una srl creata da poco, spiega a “Vaccari news”, il responsabile Michele Rossi. È impegnata nella produzione e nella commercializzazione appunto di mezzi a trazione alternativa, con particolare riferimento a scooter da lavoro (rivolti, oltre che ai portalettere, ad aziende alimentari, supermercati, pizzerie, ristoranti, artigiani, piccoli trasportatori, aeroporti…).

Il modello scelto dalle Poste nazionali è il “Koala” da 3 chilowatt, 60 volt e 50 ampere-ora. Ha un marsupio anteriore ed un baule da 170 litri (regge 50 chili con plichi di grandezza massima pari a 45 centimetri) e può veicolare complessivamente fino a 150 chili; le batterie in litio (possono essere da 28 o 50 ampere-ora) si ricaricano completamente in 4-6 ore offrendo un’autonomia per 55-95 chilometri; il mezzo può contare su una velocità massima pari a 45 chilometri orari ed è garantito per 2 anni.

Quanto alle vetture, sono di marca Renault e Suzuki.



30 Nov 2017
Nov 30 2017
19:43

San Marino

Ripensamento sul Sessantotto

Dalla lista delle emissioni 2018 diffusa oggi, il titolo è scomparso. Per contro, si aggiungono quattro voci, fra cui l’omaggio all’Inter fondato centodieci anni prima

Sorpresa dall’Ufficio filatelico e numismatico: lavorando al programma 2018, che “Vaccari news” aveva anticipato oltre due mesi fa, è scomparsa una delle voci più interessanti fra quelle in lista. Era dedicata al Sessantotto, nel cinquantesimo anniversario del movimento socio-culturale.

A bilanciare l’uscita, ecco l’Inter nel centodecimo -sic!- anniversario dalla fondazione (anche San Marino rinuncia ai giri di boa “tondi”?), l’“Anno del turismo Europa-Cina”, una “Posta speciale” (riguarda gli animali) ed “Auguri per tutte le stagioni”.

Notizia integrata l’1 dicembre 2017.



02 Ott 2017
Ott 02 2017
11:11

San Marino

PostEurop/1 Aumentato il taglio da 95 cent

Da 60mila a 147mila unità in due distinte integrazioni. L’Azienda autonoma filatelica e numismatica ha rivisto il quantitativo inerente al castello più economico


Da 60 a 147mila esemplari

Un francobollo particolarmente usato, e per questo la tiratura è stata aggiornata. È quanto ha deciso l’Ufficio filatelico e numismatico di San Marino a proposito del valore da 95 centesimi appartenente alla serie PostEurop 2017 ed emesso il 7 marzo.

Il 3 febbraio scorso il decreto delegato n°18, sottoscritto dai capitani reggenti Fabio Berardi e Marino Riccardi, nonché dal segretario di stato agli Affari interni Guerrino Zanotti, aveva autorizzato un quantitativo pari a 60mila unità, quello annunciato alla stampa. Poi integrato, con altri due provvedimenti dell’11 maggio (n°48, firmato dai capi di Stato Vanessa D’Ambrosio e Mimma Zavoli e dal rappresentante dell’Esecutivo Simone Celli) e del 14 settembre (n°107, cambia solo il delegato governativo, ora tornato Guerrino Zanotti) per ulteriori 42mila e 45mila pezzature. In totale, quindi, ora si è giunti a 147mila. Resta fermo alla partita iniziale, 60mila, il restante dentello, nominale da 1,00 euro.

I provvedimenti si aggiungono a quelli, già annunciati, riguardanti l’aumento delle copie inerenti al dentello in merletto ed a tre fra le serie giunte il 26 settembre.



22 Set 2017
Set 22 2017
23:15

San Marino

Merletto, l’Ufn aumenta la tiratura

Era 20mila, diverrà 23mila, così da soddisfare gli ordini di abbonati e circoli inevasi all’11 agosto scorso. Rivisti i quantitativi per tre altre voci, queste ancora da emettere

Colpo di scena a San Marino. Dopo aver ricevuto numerose lamentele (fra cui quella della Federazione fra le società filateliche italiane), ha deciso di rimettere mano al francobollo da 4,70 euro dedicato ai centoquaranta anni dalla prima emissione nazionale, cioè quello realizzato in merletto. Approfittando del fatto che ogni esemplare, sostanzialmente, è diverso dagli altri, l’Ufficio filatelico e numismatico ha deciso di produrne ulteriori 3mila, portando quindi la tiratura complessiva a quota 23mila. Le cartevalori aggiuntive -hanno spiegato oggi dalla sede- “saranno riservate esclusivamente all’evasione degli ordini dei clienti (abbonati e circoli) pervenuti entro l’11 agosto 2017 e non ancora evasi, per consentire il completamento della collezione”.

Nel frattempo, sono stati rivisti i numeri di tre fra i cinque titoli attesi per il 26 settembre. Sono: “Divieto di sperimentazione animale” che passa da 25.008 unità a 30mila, “Giornata mondiale del rifugiato” da 25 a 40mila, “Natale” ancora da 25.008 a 30mila.

Nessun cambiamento, invece, per un altro dentello speculato, quello per l’Associazione sportiva Roma.



11 Set 2017
Set 11 2017
12:10

San Marino

Sarà un Sessantotto

A mezzo secolo di distanza, San Marino ricorderà la stagione socio-culturale. Le altre emissioni previste per l’anno prossimo


Un lungo rapporto con Arbe

Il 2018? Mentre dall’Italia non si sa nulla, San Marino già ha formalizzato la propria lista, che vede due significativi appuntamenti storici, con la Prima guerra mondiale (nel centenario) ed il Sessantotto (nel cinquantenario).

Inoltre verranno ricordati la “Giornata internazionale delle famiglie”, il centro storico ed il monte Titano a dieci anni dalla loro inclusione nel Patrimonio mondiale dell’Unesco, il gemellaggio con Arbe (nel mezzo secolo), l’omaggio alle tre torri (in questo caso, si parla di altrettanti interi). Accantonata per qualche tempo, ecco tornare la “Made in San Marino” (richiamerà il gruppo Asa); confermati i titoli PostEurop (interesserà i ponti), la squadra vincitrice del Campionato di calcio tricolore di serie “A”, il Natale.



15 Ago 2017
Ago 15 2017
13:42

San Marino

Visi sorridenti di rifugiati per la “Giornata mondiale”

Il 26 settembre San Marino segnalerà la ricorrenza che ogni anno cade il 20 di… giugno. Previsti tre francobolli da 2,00 euro raccolti in striscia


L’annullo fdc

Meglio dei singoli francobolli da 2,00 euro in trittico, l’idea è resa dal foglio intero, che contiene quattro serie. È l’omaggio che San Marino dedica alla “Giornata mondiale del rifugiato”, un tema drammatico che probabilmente poco si addice alle facce sorridenti firmate La tigre.

L’iniziativa postale -precisano però dal monte Titano- “vuole rappresentare lo spirito di solidarietà e accoglienza che anima la celebrazione”. Ricorda coloro che sono costretti a fuggire da conflitti, violenze e persecuzioni, lasciando i loro Paesi e rischiando la vita in mare o in estenuanti viaggi via terra. I visi sereni rappresentati sulle cartevalori indicano la multirazzialità, mentre le campiture richiamano la coperta dorata, simbolo di benvenuto per un nuovo inizio e di apertura ad una vera conoscenza reciproca.

L’emissione, tirata venticinquemila volte, fa parte di quelle attese per il 26 settembre. Inconsueta la tempistica, dato che la ricorrenza -organizzata dall’Alto commissariato delle Nazioni Unite- scocca ad ogni 20 giugno. Forse si sta lavorando a quella del 2018…

Aggiornamento del 22 settembre 2017: la tiratura è stata portata a 40mila esemplari.



09 Ago 2017
Ago 09 2017
12:27

San Marino

Niente test sugli animali

A San Marino la scelta è legge da dieci anni. Lo spiegano i tre francobolli realizzati da Franco Matticchio. Arriveranno il 26 settembre

Dopo i libri postali ed i francobolli di fantasia, Franco Matticchio si cimenta su cartevalori vere, incaricato dall’Ufficio filatelico e numismatico di San Marino. Porta la sua firma la serie con cui, dal monte Titano, ricordano i dieci anni trascorsi dal divieto di sperimentazione sugli animali. È la legge 108 del 3 ottobre 2007 che -vietando ogni forma di prova- ha dichiarato il Paese senza vivisezione, ponendolo all’avanguardia nell’intero pianeta.

L’emissione -spiegano dalla sede- “sottolinea lo spirito di rispetto verso tutte le specie animali e mostra cuccioli liberi dalle gabbie e dai test di laboratorio: un topo, una scimmia ed un gatto sono posti ironicamente dietro ad un microscopio”.

I dentelli -valori nominali da 0,95, 1,20 e 2,00 euro- contano su 25.008 unità per soggetto. I fogli risultano da dodici uguali; nella bandella di sinistra torna la mano dell’autore, raffigurando bestiole che appaiono libere di riposarsi, divertirsi e stare all’aria aperta. Debutteranno il 26 settembre.

Aggiornamento del 22 settembre 2017: la tiratura è stata portata a 30mila esemplari.



03 Ago 2017
Ago 03 2017
17:52

San Marino

Le password di nuova generazione

Sono quelle biometriche, cui San Marino dedica tre francobolli; richiamano l’impronta digitale, la retina dell’occhio, la voce

Soggetto di estrema attualità ma difficile da comprendere, specie in mancanza di iscrizioni adeguate. È la serie “La password sei tu”, fra i titoli in uscita sul monte Titano il 26 settembre.

Tratteggiati da Marco Goran Romano, i tre francobolli propongono un’impronta digitale (è nel taglio da 0,70 euro), un occhio (1,00), una registrazione della voce (2,20).

Per capirne di più, però, occorre ricorrere alle spiegazioni sottoscritte dall’Ufficio filatelico e numismatico di San Marino. Le password biometriche come strumenti di identificazione personale, ottenute dalla combinazione di informazioni quali le impronte digitali, la retina ed i file vocali, stanno sostituendo quelle tradizionali, viene spiegato. Le cartevalori rappresentano “il momento finale del processo di autenticazione dei dati” tramite l’analisi della traccia, dell’iride o della voce.

Ogni dentello è tirato in venticinquemila unità, organizzate in fogli da venti.



01 Ago 2017
Ago 01 2017
17:38

San Marino

È bagarre per il francobollo in merletto

Venduto a 4,70 euro dal 13 giugno, ora è trattato tra i 60,00 ed i 70,00 all’ingrosso. La speculazione è stata annotata dai cataloghi prossimi all’uscita


Speculato

Francobollo di San Marino dedicato ai centoquarant’anni dalla prima emissione in balìa della speculazione. È quello ricamato, realizzato in ventimila esemplari allestiti in fogli da sei, agli sportelli dal 13 giugno scorso. Ha nominale pari a 4,70 euro ed ora non è più disponibile presso l’Ufficio filatelico e numismatico attivo sul monte Titano. “Come di consueto -ricorda la dirigente dello stesso, Gioia Giardi- le serie vengono assicurate solo ai clienti che hanno un abbonamento con deposito”.

Negli ultimi giorni è stato trattato all’ingrosso tra i 60,00 ed i 70,00 euro. I cataloghi in uscita hanno rilevato il fenomeno: il Bolaffi lo valuta 90,00, il Sassone e l’Unificato 100,00; alla confezione intera viene riconosciuto un surplus: 700,00 per la prima delle due aziende milanesi, 650,00 per la seconda.

Alla ripresa delle contrattazioni si vedrà se -com’è probabile- la stima subirà un ridimensionamento e di quanto.

Aggiornamento del 22 settembre 2017: la tiratura è stata portata a ventitremila unità.



27 Lug 2017
Lug 27 2017
17:26

San Marino

Simbolico l’omaggio alle cape di Stato

A differenza di quanto realizzato per la predecessora Maria Lea Pedini, questa volta i ritratti sono generici. Allora, sarebbe bastato un esemplare

Deludente l’emissione che San Marino, il 26 settembre, dedicherà alla prima Reggenza -l’attuale, in svolgimento dall’1 aprile all’1 ottobre- in cui i capitani sono entrambe donne, Vanessa D’Ambrosio e Mimma Zavoli.

Si tratta di una coppia di francobolli in foglietto (tagli da 1,00 euro ciascuno) che potevano rappresentare i ritratti delle cape di Stato, un po’ come l’anno scorso venne celebrata la loro predecessora, Maria Lea Pedini. In realtà, i dentelli, sottoscritti da Ilaria Ruggeri, propongono generici profili femminili con le “tre penne”. A questo punto, un esemplare sarebbe stato sufficiente.

Venticinquemila i blocchi stampati.



Per continuare a leggere "Vaccari news" cliccare sul pulsante "archivio notizie".



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366