Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

Risultati della ricerca

argomentoVaticano Annotutti
Parole Mesetutti
trovati 560 oggetti
>
07 Feb 2019
Feb 07 2019
12:28

Vaticano

La busta secondo Patrizio Daniele

È stata affidata a questo artista la realizzazione dell’intero postale 2019. Debutterà con il gruppo di titoli dell’11 febbraio


Il motto del pontefice

È la busta a terminare la carrellata delle emissioni che il Vaticano ha messo in calendario per l’11 febbraio. Si somma dunque ai tributi -già segnalati da “Vaccari news”- per la Pasqua, i Patti lateranensi, il settimo anno del Pontificato di Francesco, l’Eparchia di Lungro, la “Giornata mondiale della gioventù”.

L’intero, in vendita a 3,00 euro, mostra il lavoro di Patrizio Daniele. Nell’impronta di valore offre lo stemma dell’attuale papa, sapendo che l’annullo fdc valorizza il motto ivi contenuto, “Miserando atque eligendo”. Sul lato di sinistra campeggia invece lo stesso Jorge Mario Bergoglio in fare benedicente. Si aggiunge la frase, scritta in italiano, tedesco, inglese e francese, “Colleziona i francobolli e le monete della Città del Vaticano”.

La tiratura massima raggiunge i ventimila pezzi. Facile immaginare che presto o tardi comparirà anche la versione di servizio.



05 Feb 2019
Feb 05 2019
18:14

Vaticano

Ricordo di quanto è stato

Il 2,60 euro per la “Giornata mondiale della gioventù” intenderebbe promuovere una manifestazione che in realtà già si è svolta

A mero ricordo di quello che è stato. Così si potrebbe presentare il francobollo del Vaticano da 2,60 euro, inserito nel gruppo di titoli in uscita l’11 febbraio.

Riguarda la “XXXIV Giornata mondiale della gioventù”, svoltasi a Panama tra il 22 ed il 27 gennaio, come ricorda ad esempio l’annullo che le stesse Poste del pontefice hanno messo in uso nel primo giorno dell’appuntamento.

L’immagine della carta valore, che mostra in primo piano papa Francesco con due ragazzi, è dovuta a Patrizio Daniele. Si aggiungono, sullo sfondo, il panorama della città ospite nonché Maria ed una croce, questi due ultimi elementi ripresi nell’obliterazione per le fdc. Il dentello conta su un massimo di ottantamila esemplari allestiti in fogli da dieci.



02 Feb 2019
Feb 02 2019
14:42

Vaticano

Papa Francesco negli Emirati Arabi Uniti

Dall’agenda del pontefice: raggiungerà il Paese domani, standovi fino al 5 febbraio. Pronto l’annullo speciale che riprende il logo della visita

Ritornato il 28 gennaio da Panama dove ha partecipato alla “Giornata mondiale della gioventù”, papa Francesco sta per prendere di nuovo l’aereo, perché da domani al 5 febbraio visiterà gli Emirati Arabi Uniti. Neanche Giovanni Paolo II, che pure raggiunse un numero senza precedenti di destinazioni, vi arrivò.

Il viaggio sarà ricordato dalle Poste vaticane, che hanno realizzato un annullo così da documentare l’esperienza; risulterà disponibile sino al 9 marzo presso ufficio obliterazioni interno.

Nell’immagine, il logo scelto per l’iniziativa, che però, essendo in solo nero, non rende l’idea: la coda della colomba che porta nel becco il rametto d’ulivo ha più colori, quelli caratterizzanti la bandiera del Paese ospite. In agenda, fra l’altro, la riunione privata con i membri del Consiglio musulmano degli anziani e l’incontro interreligioso.



01 Feb 2019
Feb 01 2019
10:59

Vaticano

Quegli italo-albanesi

Dal Vaticano indiretto omaggio alle comunità che, soprattutto in Puglia e in Calabria, rappresentano gli eredi di quanti fuggirono dall’area balcanica dopo la morte di Giorgio Castriota


Arriverà l’11 febbraio

Emissione che indirettamente permette di riscoprire un’antica comunità straniera insediata lungo lo Stivale, soprattutto in Puglia e in Calabria. È il foglietto del Vaticano annunciato per l’11 febbraio e dedicato al centenario dell’Eparchia di Lungro (Cosenza).

L’esodo avvenne tra il XV e il XVIII secolo davanti all’avanzata ottomana dopo il Concilio di Firenze del 1439, la caduta di Costantinopoli del 1453 e la morte del condottiero Giorgio Castriota Skanderbeg nel 1468. Con la costituzione apostolica “Catholici fideles”, il 13 febbraio 1919 papa Benedetto XV istituì l’entità territoriale definita Eparchia di Lungro. Con tale provvedimento la Santa Sede riconobbe giuridicamente la realtà unitaria degli italo-albanesi, dando loro una configurazione di diritto ecclesiale e civile in risposta alle domande di tutela avanzate.

Il blocco riproduce il “Cristo pantocrator”, mosaico realizzato dall’artista Josif Droboniku; domina dalla cupola centrale presente nella cattedrale di san Nicola di Mira a Lungro. Tirato in un limite di sessantamila pezzi, contiene un francobollo tondo da 2,40 euro.



30 Gen 2019
Gen 30 2019
10:44

Vaticano

Quattro foto per il settimo anno

Riguardano il Pontificato di papa Francesco e sono state impiegate con i francobolli attesi per l’11 febbraio. La tiratura massima fissata a quota centocinquantamila

Nell’ordine, sono state scattate il 19 febbraio 2017, il 6 maggio 2018, il 14 gennaio 2018 e il 31 luglio 2018 le quattro foto che l’Ufficio filatelico e numismatico del Vaticano ha trasformato in altrettanti francobolli così da rendere omaggio a Francesco, entrato nel settimo anno del suo Pontificato.

L’emissione fa parte di quelle annunciate per l’11 febbraio ed è in grado di coprire il porto base fino a venti grammi per tutte le destinazioni: Italia (attraverso il valore da 1,10 euro), Europa e Mediterraneo (1,15), Africa, America ed Asia (2,40), Oceania (3,00).

Ogni taglio è inserito in fogli da dieci, mentre la tiratura può raggiungere la quota massima di centocinquantamila unità per soggetto.



28 Gen 2019
Gen 28 2019
12:12

Vaticano

Lateranensi/1 Il novantesimo si fa in quattro

Dal Vaticano l’1,10 congiunto con l’Italia, la coppia da 1,10 e 1,15 dedicata al pontefice di allora, Pio XI, e a quello attuale, Francesco, l’8,40 in stoffa con lo stemma


Il francobollo congiunto con l’Italia

Tra i titoli in uscita l’11 febbraio in piazza San Pietro, quello dedicato al novantesimo anniversario inerente ai Patti lateranensi e quindi allo Stato della Città del Vaticano appare il più complesso e capace di farsi notare, anche per via della sua articolazione e in parte per le scelte produttive.

Arriverà nel giorno preciso del giro di boa, quando -era il 1929- l’Italia e la Santa Sede stabilirono formalmente le relazioni bilaterali, la prima interlocutrice riconoscendo l’indipendenza e la sovranità della seconda.

Il tributo si compone di un francobollo autoadesivo da 1,10 euro con la sala della Conciliazione presso il palazzo del Laterano, dove furono firmati gli accordi e che presenta ancora il tavolo e le sedie originali dell’epoca; è in congiunta con il Bel Paese (i fogli sono da ventotto, la tiratura massima fissata in centomila unità).

Poi figura la coppia, dovuta ad Orietta Rossi, da 1,10 e 1,15 dedicata al papa di allora, Pio XI, e a quello attuale, Francesco. È raccolta in minifoglio con due serie (ottantamila è il quantitativo limite); sul lato sinistro, la confezione offre la mappa del minuscolo territorio.

Infine, ecco l’8,40 per lo stemma. Realizzato dalla Hämmerle & Vogel, risulta in stoffa, ad essere precisi in filato di poliestere e metallo. È prodotto fino a quarantamila pezzi, venduto (chissà perché?) soltanto in ventimila folder, dall’esagerato costo di 28,00 euro. Ogni contenitore propone il nuovo e la busta fdc (continua).



23 Gen 2019
Gen 23 2019
23:01

Vaticano

Il quadro del 2019

Ventuno i titoli contemplati nel programma. Le prime emissioni, sei, fissate in arrivo per l’11 febbraio. Fra esse, la Pasqua


Fra le serie in uscita, quella per la Pasqua

Sono ventuno i titoli che il Vaticano emetterà lungo il 2019. I primi sei arriveranno l’11 febbraio. Riguardano Patti lateranensi e fondazione dello Stato nel novantesimo anniversario (1,10 euro autoadesivo congiunto con l’Italia, 1,10 e 1,15 in minifoglio da due serie, 8,40 in filato di poliestere e metallo); la “XXXIV Giornata mondiale della gioventù” (il 2,60 giungerà a cose fatte); l’Eparchia di Lungro degli italo-albanesi nel centenario (2,40 in foglietto); la busta (3,00); il settimo anno del Pontificato di Francesco (1,10, 1,15, 2,40, 3,00); la Pasqua (1,10). Quest’ultima voce è tirata in un massimo di centomila pezzi predisposti in fogli da dieci; l’immagine propone l’opera realizzata nel 1593 da Perino Cesarei “Cristo risorto”, conservata a Spoleto (Perugia) presso l’oratorio della Resurrezione.

Diverse le altre congiunte: ancora una -ma si sapeva- con l’Italia per l’ospedale pediatrico “Bambino Gesù” nel centocinquantesimo, con la Polonia e con Israele rispettivamente nel centesimo e nel venticinquesimo delle relazioni diplomatiche. Citano ancora il pontefice i viaggi compiuti nel 2018 ed il mezzo secolo dalla sua ordinazione sacerdotale.

Ancora, ecco la cappella Sistina nel venticinquesimo dal completamento del restauro, il Circolo San Pietro (centocinquantesimo dalla fondazione), le morti del presbitero Giuseppe Diana (venticinquesimo; sarà citato anche dal Bel Paese), di san Giovanni Battista De La Salle (trecentesimo), del pittore Rembrandt Harmenszoon van Rijn (trecentocinquantesimo), dell’artista e scienziato Leonardo da Vinci (cinquecentesimo).

Non mancano PostEurop, Natale, cartoline ed aerogramma, queste ultime voci non ancora dettagliate.

Testo integrato il 28 gennaio 2019.



21 Gen 2019
Gen 21 2019
16:16

Vaticano

A Panama

Da domani al 27 gennaio il Paese centramericano ospiterà la “Giornata mondiale della gioventù”. Ci sarà pure papa Francesco

Si terrà in America, per la precisione a Panama, la “Giornata mondiale della gioventù” edizione 2019, la trentaquattresima della serie. È fissata in calendario da domani al 27 gennaio. Ed anche le Poste vaticane celebreranno l’appuntamento con un annullo dedicato, disponibile fino al 2 marzo (pronti pure busta e folder).

L’immagine dell’impronta è ispirata al logo dell’evento, dovuto ad Ambar Calvo: sintetizza il ruolo di Maria per conoscere Gesù, rappresentato dalla croce; si aggiungono l’acqua del canale e cinque punti bianchi ad evocare i pellegrini provenienti da tutto il mondo. Quanto al tema, è caratterizzato da una citazione tratta dall’evangelista Luca, “Ecco la serva del Signore; avvenga per me secondo la tua parola”.

All’esperienza interverrà papa Francesco, che lascerà Fiumicino il giorno 23, tornando via Ciampino il 28.



25 Dic 2018
Dic 25 2018
05:57

Vaticano

Natale/1 Manuale, e classico

Anche per il 2018, le Poste vaticane hanno predisposto un annullo che rammenta la giornata odierna. Riprende i protagonisti del presepe tratti da una miniatura del XV secolo


Il manuale con la data odierna

Molto tradizionale l’annullo che le Poste vaticane hanno previsto per sottolineare il Natale; riporta, simbolicamente, la data odierna e resterà disponibile sino al 26 gennaio.

Vede insieme i principali protagonisti del presepe: Giuseppe, Maria, Gesù, l’asino ed il bue.

L’immagine riproduce il particolare di una miniatura tratta dal “Vangelo secondo Giovanni”, foglio 239r de “La Bibbia di Federico da Montefeltro”, un’opera risalente al XV secolo. Ora è conservata presso la Biblioteca apostolica vaticana, all’interno della collezione “Urbinati latini 2”.

Per il frangente sono state realizzate anche due buste, affrancate con la serie augurale emessa il 9 novembre, poi resa inservibile con tale obliterazione. La coppia di plichi costa 5,00 euro, 10,00 se in folder, più le spese di invio tramite raccomandata: 1,50 nel primo caso, 2,50 nel secondo (continua).



13 Dic 2018
Dic 13 2018
16:15

Vaticano

Ministoria fotografica dell’ex succursale

Tre scatti mostrano come, negli ultimi anni, sia mutato l’esterno dell’immobile che, alla Guardia svizzera, accoglieva la sportelleria postale

Le luci esterne sono spente, lasciando piuttosto in ombra un viottolo oscurato dal colonnato del Bernini. Ma quella che si fa notare di più è l’assenza del giallo, tradizionalmente colore del mondo postale. Colore che pure il Vaticano ha adottato per identificare la propria rete.

È la ministoria fotografica della succursale postale presente -fino al 30 settembre scorso- alla Guardia svizzera, quindi sul lato destro di piazza San Pietro.

I tre scatti identificano altrettante situazioni: il primo risale al 2012 e vede, oltre al cartello che segnala la presenza delle sportellerie, ben quattro cassette dove imbucare lettere e cartoline.

Il secondo, dell’anno scorso, testimonia lo spostamento di uno dei contenitori, così da permettere l’applicazione della targa “Segreteria di stato - Ufficio vidimazioni”. Ma, soprattutto, si evidenzia l’insegna, sovrastante l’ingresso e visibile da lontano.

L’ultima istantanea è di pochissimi giorni fa: le porte sono chiuse e tutti i riferimenti scomparsi. Resta soltanto il telefono in fondo a sinistra, ma quello è di un’altra… parrocchia. In base alle notizie raccolte, gli ambienti accoglieranno un dispensario.



Per continuare a leggere "Vaccari news" cliccare sul pulsante "archivio notizie".



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366