Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria


Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

Risultati della ricerca

argomentoNotizie da Vaccari Annotutti
Parole Mesetutti
trovati 556 oggetti
>
02 Giu 2017
Giu 02 2017
01:07

Notizie da Vaccari

Ancora pochi giorni per gli invenduti

Quanto rimasto dell’asta svolta a Vignola (Modena) il 6 maggio resterà a disposizione degli interessati fino al 6 giugno, al prezzo base


Si è svolta il 6 maggio

Il 5 centesimi verde oliva in coppia con gomma integra del Ducato di Modena (è il lotto 188 e costa 220 euro), il blocco da sei parzialmente linguellato del 20 grana ardesia di Sicilia (448, 4.500), il 15 centesimi azzurro litografato del I tipo con collante intatto (568, 250), i sei tagli della “Manzoni” usati di qualità corrente (637, 600), la quartina angolo di foglio della “Repubblica romana” dalla gomma integra (703, 250), i diciassette valori per i pacchi in concessione filigrana stelle sempre senza linguella (712, 240), un insieme di sette documenti riguardanti la Somalia Afis (759, 150), una posta da campo del 1944 affrancata con marca da bollo (802, 60), il plico da Genova a Livorno dell’8 maggio 1863 con tre esemplari del 5 centesimi verde in striscia verticale di Sardegna (818, 120), quattro coppie diverse della “Crociera nord atlantica” di cui una con varietà “ciuffo” (883, 1.450), undici invii di Cina risalenti al periodo 1928-1946 (1.089, 380), un raccoglitore con circa cinquanta reperti dedicati alle navi (1.170, 330)…

Sono alcune delle proposte riferite all’asta che la società Vaccari ha firmato il 6 maggio nella propria sede di Vignola (Modena); risultano disponibili al prezzo base sino al 6 giugno.



30 Mag 2017
Mag 30 2017
18:55

Notizie da Vaccari

Anche l’azienda mette le… ali

Sarà presente al “Festival del volo” con filatelia e libri adeguati al pubblico atteso. La manifestazione è in programma dal 2 al 4 giugno presso l’ex area Expo di Rho (Milano)


Dal 2 al 4 giugno

“Presso il nostro stand, i visitatori troveranno i volumi ed i cataloghi dedicati al settore nonché materiale di posta aerea e cartoline di aviazione e sul volo in generale. Desideriamo infatti far conoscere le potenzialità offerte dal collezionismo filatelico a coloro che prenderanno parte a questo evento eccezionale”.

Così dalla società Vaccari annunciano la partecipazione al “Festival del volo”, in programma a Rho (Milano) presso l’ex area Expo dal 2 al 4 giugno (ingresso libero e possibile dalle ore 11 alle 23). Fra i libri individuati, ecco ad esempio “211 Giorni nello spazio - Anatoli N.Berezovoy - Il diario, la posta, la storia”, “Aerofilia italiana 1884-1920. Dai pionieri dell’Aviazione agli «assi» della Grande guerra”, “Caproni nella Prima guerra mondiale”, “Pionieri dell’aviazione in Italia 1908-1914”, “Posta aerea - Air mail”, “Umberto Nobile e il volo transpolare del «Norge»”; una panoramica dai primi voli sperimentali e pionieristici fino ad oggi.

La manifestazione internazionale affronta l’argomento in tutte le sue forme e sarà possibile sperimentare di persona. A disposizione vi sono mongolfiere, aerostati a gas, voli frenati, simulatori, droni, aquiloni giganti ma anche più… tranquilli laboratori, spettacoli, mostre storiche e sullo spazio. Nel pomeriggio di venerdì è previsto un convegno scientifico con l’intervento del primo astronauta nazionale, Franco Malerba.

Presente l’Associazione italiana di astrofilatelia; mostrerà pannelli in cui le buste astrofilateliche sono protagoniste: raccontano la storia del Paese e delle donne nello spazio. Altri documenti saranno proposti nelle rassegne sull’alimentazione e sui modelli di importanti realizzazioni spaziali.



26 Mag 2017
Mag 26 2017
00:18

Notizie da Vaccari

L’editoria torna a Vignola

Si svolgerà dal 3 al 4 giugno l’edizione cittadina di “Libriamodena”. Gli operatori del territorio si presenteranno; tra le aziende coinvolte, la società Vaccari


Dal 3 al 4 giugno

Torna, a Vignola, “Libriamodena” e non mancherà la società Vaccari. “Oramai -spiegano dalla sede- è divenuto un appuntamento irrinunciabile, grazie al quale le case del territorio si fanno conoscere meglio da chi lo abita e lo visita, proponendo il proprio catalogo di titoli e, in particolare, le novità. È quello che faremo pure noi: da una parte i lavori classici, sia di filatelia e storia postale sia di cultura locale, dall’altra gli ultimi arrivi”, fra cui il lavoro di Emilio Milisenda “Umberto Nobile e il volo transpolare del «Norge»”. “Avremo anche la cartolina con l’annullo speciale del 6 maggio, realizzata per i quarant’anni della ditta”.

Una grande libreria all’aperto, promettono gli organizzatori, che fanno capo all’Associazione editori modenesi. È l’occasione per scoprire una realtà spesso sconosciuta al pubblico e per avvicinarsi ad una produzione ricchissima e di qualità, per una volta riunita ed a portata di mano. Tra le iniziative, il “2° Concorso letterario”, denominato “Una città per suonare (e cantare)”. Riservato al racconto breve, è libero e aperto a tutti (bando e modalità di partecipazione sul sito www.editorimodenesi.it).

Le aziende presenti, oltre a Vaccari, saranno Almayer (Lama Mocogno), Cdl (Finale Emilia), Colombini (Modena), Damster (Modena), Adelmo Iaccheri (Pavullo), Il fiorino (Modena), Mapi (Guiglia); quale ospite figura l’associazione Gruppo mezaluna - Mario Menabue di Vignola.

L’esposizione sarà raggiungibile, dalle ore 9 alle 20 del 3 e del 4 giugno, sotto al loggiato di piazza dei Contrari. Con il patrocinio del Comune ed il contributo della Fondazione di Vignola, si inserisce nell’ambito della manifestazione “Vignola, è tempo di ciliege”, che aprirà il giorno 2 sviluppandosi in numerosi punti e proponendo iniziative culturali, di intrattenimento, sportive, culinarie, per i bambini.



12 Mag 2017
Mag 12 2017
00:47

Notizie da Vaccari

Due giorni a Verona

Anche l’azienda parteciperà alla manifestazione della Scaligera, ma solo venerdì 19 e sabato 20 maggio. L’anticipazione su quanto sarà disponibile allo stand

Preparativi per “Veronafil”, la manifestazione organizzata presso la Fiera cittadina dall’Associazione filatelica numismatica scaligera ed in programma dal 19 al 21 maggio (orari: venerdì 10-18, sabato 9-18, domenica 9-13; ingresso libero). E l’azienda Vaccari ci sarà.

“Parteciperemo solo nei primi due giorni”, ricordano dalla sede. “Proprio ora stiamo selezionando il materiale, e chi ha esigenze particolari può comunicarcele scrivendo, entro il 17, a info@vaccari.it. Troverà quanto desiderato, senza impegno di acquisto”.

“Naturalmente, avremo i lotti dell’asta: sia gli invenduti disponibili al prezzo base fino al 6 giugno (consigliamo però di prenotarli per tempo, poiché le richieste sono numerose), sia ciò che gli acquirenti hanno deciso di ritirare direttamente al salone. E poi tante proposte di filatelia e storia postale, offerte speciali, pezzi più o meno pregiati”.

“Per il comparto librario proporremo tutte le novità ed i classici. Relativamente alla sezione della «1x1», dedicata alle occasioni ma anche alle rarità, suggeriamo di guardare nel sito e di segnalare i titoli desiderati perché verranno portati solo su domanda. Debutterà, inoltre, il nuovo numero di «Vaccari magazine». A questo proposito, ricordiamo che sono in corso gli abbonamenti 2017 al semestrale, scelta che permette di avere uno sconto del 10% sulla «Libreria filatelica». Già aggiornato nel sito Issuu l’indice analitico gratuito della rivista, con l’elenco degli articoli pubblicati, per vedere con facilità dove è inserito lo studio che interessa: tra gli arretrati ancora disponibili, alcuni sono a prezzi davvero vantaggiosi. Vi aspettiamo!”.



09 Mag 2017
Mag 09 2017
15:49

Notizie da Vaccari

Fino al 6 giugno, disponibile alla base quanto rimasto

Venduti sei lotti su dieci: è uno dei risultati riguardanti l’asta che l’azienda ha tenuto il 6 maggio presso la propria sede

Ad asta alle spalle, le prime impressioni positive trovano conferma, ed i numeri di sintesi sono lì a dimostrarlo. Nel corso della giornata del 6 maggio, presso la sede di Vignola (Modena) sono stati proposti al mercato 1.187 lotti, solo di filatelia e storia postale. E 707 sono quelli che hanno cambiato proprietario, con una media del 60%. Significativi pure i rialzi rispetto al prezzo di partenza, registrati sia nei giorni precedenti la vendita, sia in sala o con collegamenti telefonici in diretta: ogni oggetto è cresciuto in media del 45%.

Naturalmente, ora è possibile acquistare alla base (più le eventuali spese di spedizione) quanto è rimasto, fino al 6 giugno. “A poche ore dalla pubblicazione dei risultati, numerose sono le richieste giunte. Come di consueto, aggiorneremo il nostro sito frequentemente, ma può succedere che sia presente un lotto in realtà non più disponibile. D’altronde, i pezzi sono unici e verranno assegnati al primo ordinante”, precisano dalla società Vaccari.

“Porteremo l’invenduto a «Veronafil», manifestazione dove saremo presenti il 19 ed il 20 maggio. Chi si è visto aggiudicare qualcosa ed ha segnalato la sua scelta, potrà ritirarlo al nostro stand”.



06 Mag 2017
Mag 06 2017
19:36

Notizie da Vaccari

Asta, i primi risultati

È stata la giornata degli Antichi Stati, con significativi rialzi rispetto alle stime di base. La collezione classica d’Europa è stata comprata da un unico acquirente ad 81mila euro


Il lotto 334, passato da 200 a 6.500 euro

Gli Antichi Stati, ovviamente, ma non solo. Anche lo spazio ha registrato un buon apprezzamento da parte del pubblico che oggi ha partecipato all’asta firmata a Vignola (Modena) dalla società Vaccari. Ma, soprattutto, si è fatta notare la seconda parte della collezione classica d’Europa. La trentina di lotti (dal 1.102 della Jugoslavia al 1.132 dell’Ungheria) ha avuto una specifica storia, spesso con non pochi rialzi, ma un cliente aveva chiesto di raggruppare tutto ed ha raggiunto lo scopo: l’intero complesso è andato in sala ad 81mila euro.

Nel settore ottocentesco, “cavallo di battaglia” aziendale, si sono fatti notare per gli esiti il Lombardo-Veneto (ad esempio, il numero 23 è passato da 240 a 520 euro, il 49 da 350 a 650, il 60 da 1.100 a 2.400, il 62 da 80 a 440, il 65 da 230 a 400, l’82 da 900 a 1.250, il 115 da 1.300 a 1.900, il 130 da 100 a 420), Modena (il 185 è cresciuto da 1.000 a 2.100, il 238 da 220 a 410), Napoli (il 242, proposto a 200, è andato a 430, il 266 da 180 a 360, il 282 da 150 a 700, il 283 da 500 a 1.050, il 287 da 3.800 a 3.900, il 293 da 19.000 a 33.000), il Pontificio (il 333, partito da 200, con una serrata serie di rilanci ha cambiato proprietario a 4.100, il 334 da 200 a 6.500, il 372 da 750 a 1.800, il 377 da 350 a 1.350, il 380 da 250 a 1.700), la Sicilia (il 475, presentato a 7.000, è passato di mano a 7.500, il 479 da 330 a 700), la Toscana (sempre a titolo dimostrativo, ecco il 481, transitato da 850 a 1.200, il 489 da 650 a 1.100, il 509 da 9.000 a 10.500, il 524 da 350 a 570).

Sull’Italia si possono annotare il 561 (da 230 a 500), il 572 (da 1.500 a 2.100), il 590 (da 1.150 a 1.700), il 607 (da 1.600 a 2.000), il 686 (da 200 a 560). Per quel che concerne Trieste, ecco il 718 (da 120 a 210) e soprattutto il 720 (da 150 a 600), per le destinazioni l’839 (da 2.750 a 3.850) e l’845 (da 120 a 480).

Significativi gli esiti per le due proposte inerenti alle cartoline aviatorie, i blocchi 905 (partito da quota 320, ha trovato compratore a 700) e 906 (da 250 a 410). Sullo spazio sono stati apprezzati gli articoli finanziariamente più impegnativi, di Cina Popolare (il 1.021 ha registrato la cifra di partenza, 1.500), Unione Sovietica (il 1.032 è lievitato da 1.000 a 1.250), Stazione spaziale internazionale (1.034 da 1.500 a 2.700, 1.035 a 2.700). Tra le altre voci, ecco il Vaticano (1.083, da 700 a 900) ed alcuni insiemi, ancora una volta di Antichi Stati Italiani (il 1.134, presentato a 750 ed arrivato a 2.100 ed il 1.135, da 1.800 a 2.300).

Nella tarda giornata di lunedì, espletati tutti i controlli, verrà resa nota la lista completa dei realizzi; gli invenduti saranno disponibili alla base fino al 6 giugno.



05 Mag 2017
Mag 05 2017
00:05

Notizie da Vaccari

Un annullo per i quarant’anni

Verrà impiegato domani mattina, contemporaneamente all’asta, presso la sede aziendale, in via Buonarroti 46 a Vignola (Modena). Pronta anche la cartolina

Un servizio temporaneo di Poste italiane con l’annullo speciale: ci sarà anche questo, domani dalle ore 8.30 alle 13, presso la sede di Vignola (Modena), sita in via Buonarroti 46. “In occasione dell’asta pubblica -conferma dalla società il presidente, Paolo Vaccari- festeggeremo, insieme, il nostro quarantesimo anniversario, così da ringraziare clienti, collaboratori ed amici che ci hanno accompagnato e continuano a dimostrarci affetto e a darci fiducia”.

Una cartolina, preparata appositamente per l’evento, raffigura la Rocca locale; il francobollo, emesso il 10 aprile 2004, ha lo stesso soggetto, ma ripreso sotto un’altra angolazione; il manuale propone la cifra “40” e l’aquila estense. “È un modo per sottolineare lo stretto legame con il territorio in cui ha sede l’azienda e con il paese dove sono nato e vivo. Sono estremamente felice di portare il nome di Vignola in tutto il mondo per merito di un’idea nata nel 1977: trasformare la mia passione in attività commerciale. Ho iniziato da bambino a raccogliere francobolli, ma anche a studiare la posta, focalizzando il mio interesse sull’Ottocento, in particolare sulle emissioni e la storia degli Antichi Stati Italiani; poi ho avuto la possibilità di rendere tale mio interesse un lavoro, con il supporto di mia moglie Renata e delle nostre figlie Valeria e Silvia”.

Per l’occasione saranno disponibili anche altri prodotti legati al luogo, come ad esempio le cartoline dedicate alle ciliegie o quelle che raffigurano documenti tratti dalla collezione di Paolo Vaccari sulla posta a Vignola, questi in parte esposti anche alla “Milanofil” del marzo scorso.



03 Mag 2017
Mag 03 2017
00:31

Notizie da Vaccari

Ultimi giorni per inviare le offerte

Da oggi, in sede su appuntamento, la visione del materiale; fino alle ore 17 del 5 maggio per presentare le proposte. Il giorno seguente si svolgerà l’asta ed i 1.187 lotti andranno all’incanto


Il lotto 325 (partenza: 2.500 euro)…

Il conto alla rovescia è scattato. Da oggi alla mattina del 6 maggio il materiale dell’asta sarà disponibile in visione; quindi -sempre sabato- la parola passerà al battitore ed ai candidati agli acquisti. “In tanti -confermano dalla sede di Vignola (Modena)- hanno fatto avere le proprie offerte (via lettera, fax, posta elettronica o dal sito), ma continueremo ad accettarle fino alle ore 17 di venerdì. Poi, per i rilanci occorrerà seguire i lavori in sala. Ricordando in ogni caso che non vengono applicate commissioni sulle aggiudicazioni”. Si comincerà alle 10 con i primi 558 articoli, arrivando fino al Risorgimento compreso. Dalle 14 si tratterà il resto (l’ultimo è il 1.187), fra cui Regno, Repubblica, posta aerea e spaziale, collezioni intere.

“Numerosi reperti sono stati segnalati nelle settimane scorse, ma naturalmente rappresentano soltanto alcuni esempi di quanto stiamo per mettere sul mercato. Possiamo aggiungere, del Governo provvisorio di Parma, il 5 centesimi verde azzurro sciolto annullato nella prima data d’uso, il 9 settembre 1859. È il lotto 325 e parte da una stima di 2.500 euro. Tra i plichi si fa notare quello da Milano a Verona del 5 marzo 1858 con il falso d’epoca, realizzato in città, del 30 centesimi (129, 3.300). Ancora, ecco due documenti nel primo giorno di emissione: sono il frontespizio da Napoli a Campobasso datato 14 febbraio 1861 con il 2 grana azzurro di Province napoletane (303, 15.000) ed il grande frammento dell’1 gennaio 1852 recante il ½ bajocco grigio azzurro bordo di foglio pontificio (352, 7.000). Per chi privilegia i reperti scenografici, va evidenziato il blocco di sei nuovi, parte con linguella, del 20 grana ardesia violaceo di Sicilia (448, 4.500). Andando più avanti, si potrebbero aggiungere, ancora una volta per dare idea di quanto disponibile, una busta intestata al religioso e medico Agostino Gemelli con annullo meccanico, del 17 gennaio 1944, «Città aperta di Roma» (è nel lotto 650, 50), l’assicurata da Odolo a Brescia del 19 gennaio 1944 con il 5 lire sovrastampato proprio a Brescia per la Guardia nazionale repubblicana (662, 950), il «Gronchi rosa» dalla gomma integra ed angolo di foglio (715, 650), l’invio da Corfù a Catania dell’8 ottobre 1878 con il 60 lepta di Parigi (828, 1.300)”.

Nella pagina Facebook “Vaccari shop” è possibile visionare quotidianamente una selezione dei lotti, in alcuni casi con anche i certificati.



24 Apr 2017
Apr 24 2017
12:12

Notizie da Vaccari

In vendita anche i classici d’Europa

All’asta del 6 maggio verrà ceduta la seconda parte della collezione riguardante il primo secolo di emissioni. Il 27 aprile a Milano la visione dei lotti


Il 1.083 (partenza: 700 euro)…

“Tutto il materiale dell’asta del 6 maggio (escludendo i voluminosi in scatola e solo su richiesta gli articoli dal 1.053 al 1.058) sarà consultabile eccezionalmente il 27 aprile, dalle ore 10 alle 18, presso l’hotel dei Cavalieri, in piazza Missori 1 a Milano. Vi aspettiamo!”. È l’invito proveniente dalla società Vaccari.

Se la maggior parte di quanto destinato alla vendita riguarda l’Italia nelle sue mille sfaccettature, o il mondo aerospaziale, questo non vuol dire che manchino altre tipologie collezionistiche. “Già tra i restanti Paesi dello Stivale si trovano delle proposte significative, come -di Vaticano ed entrambe le voci con gomma integra- la «Tobia» in blocchi di quattro angolo di foglio (è il lotto 1.078, proposto ad un prezzo di partenza di 600 euro) ed il 500 lire «Cupolone» con dentellatura 14 a pettine (1.083, 700)”.

“Nel capitolo inerente alle destinazioni, ecco una raccomandata da Firenze a Campina (via Rio de Janeiro, in Brasile) del 3 ottobre 1881 con una rara affrancatura mista Vittorio Emanuele II ed Umberto I (831, 1.200). D’epoca lombardo-veneta è la lettera da Padova diretta in Danimarca alla posta militare 1 del 30 marzo 1864 (834, 3.300), mentre di Regno emerge la raccomandata da Livorno a Lipsia datata 22 aprile 1889 con cinque produzioni umbertine, fra cui il 30 centesimi (839, 2.750). Si aggiunge, dalla Roma pontificia alla svizzera Clarens, una busta del 13 marzo 1867 con il 4 e soprattutto il 50 bajocchi nella stampa difettosa del 1864 (848, 6.600)”.

“Per quanto riguarda l’estero, si fa notare la seconda parte della collezione d’Europa del solo periodo 1843-1958, con centinaia di francobolli nuovi linguellati, usati o su frammento a prezzi molto vantaggiosi”. Questa volta verranno inserite sul mercato le emissioni dei Paesi tra la “J” e la “U”. Fra i capitoli più importanti, quelli di Lussemburgo (1.110, 2.200), Portogallo (1.119, 1.900), Russia (1.121, 4.000), Spagna (1.126, 5.000), Svezia (1.127, 1.700) e Svizzera (1.128, 5.000). Naturalmente, il catalogo offre i dettagli, evidenziando le singole peculiarità mentre sul sito ci sono anche i file pdf con le riproduzioni complete.

“Chi non avrà occasione di recarsi nel capoluogo lombardo, potrà visionare tutte le proposte, su appuntamento, a Vignola dal 3 maggio. Le offerte per corrispondenza, via fax, e-mail o dal sito dovranno pervenire entro le 17 di venerdì 5”.



21 Apr 2017
Apr 21 2017
01:02

Notizie da Vaccari

L’azienda a Bologna

Parteciperà al “Convegno di primavera”, in calendario al Palanord (parco Nord) tra il 28 ed il 29 aprile. Le richieste specifiche entro il giorno 26


Dal 28 al 29 aprile

“Saremo al «Convegno di primavera», organizzato dall’Associazione filatelica numismatica bolognese dal 28 al 29 aprile”. È quanto annunciano dalla società Vaccari, che in questi giorni sta lavorando alla selezione da proporre ai visitatori.

“Si tratta di materiale eterogeneo, in grado di accontentare un pubblico vario com’è quello della manifestazione. In prevalenza Italia tra Ottocento e Novecento, con l’obiettivo di permettere ai collezionisti di riempire il tassello che manca o di fare scoperte particolari. Sostanzialmente, offriremo filatelia e storia postale, mentre per libri e cataloghi occorre richiederli, anche senza impegno, entro il giorno 26, scrivendo una mail a info@vaccari.it”.

“Porteremo, in distribuzione gratuita, il catalogo dell’asta del 6 maggio. Non avremo, invece, i lotti, che saranno in visione nell’incontro milanese, previsto per il 27 aprile all’hotel dei Cavalieri di piazza Missori 1, dalle 10 alle 18. Esclusi i voluminosi in scatola e, solo su domanda, quelli dal 1.053 al 1.058. Con il 3 maggio tutto sarà a disposizione presso la nostra sala aste, a Vignola (Modena), su appuntamento”.

Tornando al convegno commerciale della città felsinea, verrà ospitato al Palanord (parco Nord), in via Stalingrado 83/85; ad ingresso libero, resterà aperto venerdì dalle 10 alle 18, sabato dalle 9 alle 18.



Per continuare a leggere "Vaccari news" cliccare sul pulsante "archivio notizie".



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366