Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria


Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

13 Mag 2013 - ore 18:09
Mag 13 2013
18:09

Appuntamenti

Cent’anni dopo, i cimeli diventano digitali

Anche le corrispondenze tra gli oggetti considerati: si sta creando un database continentale riguardante la Prima guerra mondiale. Ed il 15 maggio a Roma…

Se il progetto “Radici” guarda solo all’Italia, l’“Europeana 1914-1918” offre un approccio simile ma allargato al Vecchio continente. E specifico su un argomento: la Prima guerra mondiale.

Lo scopo è prepararsi al centenario trascorso dalla conflagrazione, creando un database digitale in cui possano trovare posto storie, foto, filmati, souvenir, oggetti quotidiani riguardanti il conflitto. Senza, naturalmente, trascurare lettere e cartoline.

Un appuntamento si svolgerà a Roma, presso la Biblioteca nazionale (viale Castro Pretorio 105), il 15 maggio dalle ore 10 alle 18. È rivolto a collezionisti, bibliotecari, studiosi, ma anche ad appassionati e curiosi ed a chiunque abbia voglia di rendere pubblica una storia familiare, di mettere in rete un cimelio di casa, di togliersi un dubbio sulla sua autenticità, il significato o il valore storico.

Ad organizzarlo per il Bel Paese è l’Istituto centrale per il catalogo unico in collaborazione con la Fondazione europeana: l’iniziativa servirà a raccogliere i materiali da repertoriare (verranno restituiti in giornata), per poi inserirli nel sito omonimo, che contiene già oltre 45mila elementi.

In alternativa, è possibile caricare autonomamente file di immagini, materiali audio e video sullo stesso spazio virtuale collegato; occorre preventivamente registrarsi. Una volta che le informazioni saranno esaminate dagli esperti, verranno rese disponibili a tutti i navigatori. Non sono previste spese.

Le medesime attività vengono organizzate negli altri Paesi europei, così da offrire uno sguardo da più punti di vista.

Dalle 10 alle 12 di mercoledì, inoltre, si svolgerà un seminario di formazione per le scuole dedicato alle fonti storiche della Grande guerra, “con l’obiettivo -spiegano dal ministero per i Beni e le attività culturali- di coinvolgere anche la generazione dei nativi digitali, distante da quel conflitto epocale”, per preservare la memoria con le modalità offerte dalle nuove tecnologie.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



http://www.vaccarinews.it/news/Cent___anni_dopo__i_cimeli_diventano_digitali/14346