Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria
AUGURI DI BUON NATALE

Gli uffici saranno chiusi
dal 23 dicembre al 7 gennaio

BUONE FESTIVITÀ
A TUTTA LA NOSTRA
AFFEZIONATA CLIENTELA




Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

17 Dic 2013 - ore 18:04
Dic 17 2013
18:04

Dall'estero

A quando i droni-portalettere?

In aprile lo scherzo inscenato dalla francese La poste; negli ultimi giorni gli annunci di Amazon e Dhl. Ieri il primo regolamento elaborato dall’Enac

Da temibili e misteriosi strumenti della guerra presente e futura a placidi supporti postali. Almeno negli annunci, per ora. Sono i droni, ossia gli aeromobili a pilotaggio remoto (Apr), negli ultimi giorni additati quali potenziali strumenti per recapiti su misura.

A dirla tutta, l’idea è probabilmente nata a Parigi, sotto forma di pesce d’aprile. La primavera scorsa, infatti, le cronache si sono occupate di una notizia, poi rivelatasi uno scherzo firmato da La poste in combutta con l’azienda specializzata Parrot.

C’è chi, tuttavia, ha preso sul serio tale potenzialità. Qualche giorno fa l’ha reso noto Amazon, ipotizzando il raggiungimento dell’obiettivo entro il 2017. Quando un piccolo robot volante potrà garantire le consegne di pacchi entro trenta minuti dall’ordine. Una prova ha permesso di evidenziare anche il nome del supporto: “Prime air”.

A ruota è giunto Dhl, il vettore controllato da Deutsche post. Che ha documentato un esperimento a Bonn, percorrendo con un quadricottero quasi tre chilometri e portando da una farmacia alla sede aziendale dei medicinali. Potrà essere impiegato -spiegano negli uffici- “per consegne urgenti in luoghi difficilmente raggiungibili da mezzi di trasporto tradizionali”. Lo scopo futuro è “inserirlo operativamente al fianco della propria flotta di automezzi”. Il prototipo è costato 40mila euro e attualmente può trasportare un carico di massimo 1,2 chili.

Restano sul tavolo, da scogliere, le norme regolamentari, di riservatezza e sicurezza. Una sfida nella sfida. Si tratta -spiegano a Roma dall’Ente nazionale per l’aviazione civile, che proprio ieri ha deliberato il primo regolamento sulla materia- “di mezzi la cui diffusione negli ultimi tempi sta crescendo esponenzialmente in diverse attività quali, ad esempio, quelle di sorveglianza del territorio, di rilevamento delle condizioni ambientali, di trasmissione dati, di riprese aeree, di impieghi agricoli. Sono utilizzati anche per applicazioni in ambienti ostili come monitoraggio di incendi, ispezioni di infrastrutture e di impianti, sorveglianza del traffico stradale o, ancora, compiti di ordine pubblico. Il settore ha visto anche l’aumento del numero sia di costruttori di questa tipologia di mezzi e della relativa componentistica, sia di operatori aerei”. Il testo della normativa, non ancora reso noto, individua due tipologie, in base all’impiego (lavoro o divertimento) ed al peso (sotto o sopra i venticinque chili).

I droni-postino potrebbero -perché no?- aprire anche un nuovo capitolo di posta aerea.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



http://www.vaccarinews.it/news/A_quando_i_droni_portalettere_/15556