Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria


Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

22 Set 2015 - ore 18:48
Set 22 2015
18:48

Emissioni Italia

Le immagini della nuova ordinaria

“Leonardesca” - I quattro francobolli debutteranno l’1 ottobre e serviranno per il corriere veloce interno e per quello con l’estero

A giudicare dai bozzetti, appaiono meglio di alcune tra le ordinarie introdotte negli ultimi decenni. Come positivo è il richiamo in microscrittura di chi formalmente emette i francobolli, ossia il ministero allo Sviluppo economico.

Resta il nodo comunicativo: a cosa serve la serie denominata “Leonardesca”? Le criptiche indicazioni, “A”, “Azona1”, “Azona2”, “Azona3” (gli Stati Uniti, ad esempio, hanno varato un chiarissimo e stimolante “Forever”) non bastano per gli addetti ai lavori, e figurarsi per il pubblico. Perfino il comunicato diffuso poco fa da Poste italiane si attesta sui soliti tecnicismi, senza dire nemmeno quanto costeranno al momento del debutto, ossia l’1 ottobre.

Il primo esemplare andrà impiegato con la posta prioritaria nazionale compresa nello scaglione base, ossia entro i cento grammi di peso, servizio che dallo stesso giorno verrà reintrodotto con il nuovo nome di posta1 e richiederà 2,80 euro. I restanti serviranno con l’analoga prestazione diretta all’estero, detta postapriority internazionale. Però, il porto minimo raggiunge solo il mezzo etto e l’onere (quindi l’esemplare da impiegare) è differente secondo l’area geografica: quella che ingloba Europa e Mediterraneo (tecnicamente zona 1) richiede 3,50 euro; Africa, America ed Asia (zona 2), 4,50; Oceania (zona 3) 5,50.

Come “Vaccari news” ha anticipato settimana scorsa, le produzioni sono autoadesive, organizzate in fogli da cinquanta. Le vignette citano quattro particolari tratti da disegni dello scienziato toscano: “Le proporzioni dell’uomo secondo Vitruvio” (l’originale è esposto al gabinetto dei disegni e stampe delle Gallerie dell’accademia di Venezia), la vite aerea precorritrice dell’elicottero (manoscritto sulle macchine volanti, esposto presso la bibliothèque de l’Institut de France di Parigi), un’ala meccanica e la balestra gigante (entrambi tratti dal Codice atlantico, Biblioteca ambrosiana di Milano). Il lavoro è dovuto a Rita Morena, tranne il secondo taglio su cui ha lavorato Antonio Ciaburro. Il progetto grafico è firmato da Angelo di Stasi.

Il battesimo marcofilo sarà tenuto allo spazio filatelia di Roma. Essendo una definitiva, non è previsto -chissà perché- il bollettino illustrativo.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



http://www.vaccarinews.it/news/Le_immagini_della_nuova_ordinaria/19283