Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria
VENITE A TROVARCI!

saremo presenti nelle giornate di venerdì e sabato

INGRESSO GRATUITO
Fiera di Verona
stand 1 padiglione 9

ven. 24 ore 10.00-18.00
sab. 25 ore 9.00-18.00




Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

09 Nov 2017 - ore 12:06
Nov 09 2017
12:06

Emissioni Italia

Un arazzo la base per Francesco Tasso

L’opera è conservata a Bruxelles, città in cui l’imprenditore postale morì cinque secoli fa. Il francobollo, da 95 centesimi, debutterà fra due giorni


Il nuovo francobollo…

Il ramo “postale” vince contro quello “artistico” per dodici francobolli a quattro. Eppure, si riferiscono -sia pure alla lunga- alla stessa famiglia, il secondo settore dei quali più noto al pubblico generico. Il primo è stato ricordato attraverso il 300 lire raffigurante Francesco del 23 ottobre 1982, intitolato “Istituzione del servizio postale in Europa da parte dei Tasso”, e con i cinque da 750 del 2 ottobre 1993 “I Tasso e la storia postale”, disponibili anche in libretto con i lati verticali non dentellati. E l’11 novembre si aggiungerà un 95 eurocentesimi nel quinto centenario della morte, avvenuta a Bruxelles, del medesimo Francesco.

Quest’ultimo dentello, autoadesivo, conta su seicentomila esemplari in fogli da quarantacinque. È dovuto a Fabio Abbati, ispiratosi all’arazzo “La leggenda di Notre-Dame du Sablon”; viene conservato nella capitale belga, per la precisione al Musée de la ville. Il personaggio si presenta con la mano protesa a consegnare una lettera. Si aggiunge una mappa d’epoca riguardante la val Brembana e in particolare il paese natale Cornello, dove ora c’è il Museo dei Tasso e della storia postale e dove dopodomani alle 10 la carta valore verrà presentata. L’annullo speciale sarà appoggiato proprio all’ufficio postale di Camerata Cornello (Bergamo).

L’uomo -annota il responsabile dei servizi culturali dello stesso Museo, Tarcisio Bottani- è considerato il capostipite della casata di Cornello, che tra la fine del Quattrocento e i primi decenni del Cinquecento avviò e organizzò le Poste degli Asburgo, creando collegamenti veloci e stabili con le principali città europee; per tale attività gli viene riconosciuto il merito di aver fondato le moderne Poste d’Europa. Già nel corso del XIV secolo esponenti della stirpe avevano iniziato a svolgere servizi specializzati a Venezia, nella Compagnia dei corrieri della Serenissima, e altri, dopo il 1460, erano stati chiamati ad organizzare le Poste pontificie, entrando così in relazione con gli Stati europei. Francesco ed i fratelli giunsero a Innsbruck negli ultimi decenni del Quattrocento, mettendosi al servizio dell’imperatore Federico III d’Asburgo e del figlio Massimiliano. Quando poi Massimiliano, divenuto imperatore nel 1493, estese il proprio potere sui Paesi Bassi, la Borgogna e la Spagna, i Tasso dovettero organizzare le comunicazioni verso quei territori.

E l’altro ramo? È rappresentato dal letterato Torquato, citato attraverso l’1,75 lire “Pro Società nazionale «Dante Alighieri»” del 14 marzo 1932 (con colori cambiati e adeguata sovrastampa fu ripreso nel maggio successivo per l’Egeo e l’11 luglio per le Colonie) e con lo 0,41 euro “Scuole e università” attraverso cui, era l’11 marzo 2003, venne presentato il liceo di Roma a lui dedicato.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



http://www.vaccarinews.it/news/Un_arazzo_la_base_per_Francesco_Tasso/23709