Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria


Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

03 Dic 2017 - ore 01:40
Dic 03 2017
01:40

Libri e cataloghi

Prima l’Unità d’Italia, poi quella del servizio postale

È di Gianluigi Maria Forti il volume dedicato alla riforma del 1863, vista in tutti i suoi diversi aspetti. Oltre seicento le immagini riguardanti le norme, duecentocinquanta i reperti commentati


Il 1863 e dintorni

“Appartiene all’Amministrazione delle Poste la privativa del trasporto per terra e per mare fra i diversi paesi del Regno e fra questo e l’estero, e della distribuzione delle corrispondenze epistolari e delle stampe periodiche nazionali ed estere non eccedenti il peso di 100 grammi”. Comincia così il primo articolo della legge 604 datata 5 maggio 1862 e destinata ad entrare in vigore (lo prescrive l’ultimo articolo, il 49) con l’1 gennaio successivo. È il testo chiave, quello considerato da Gianluigi Maria Forti per il nuovissimo volume “La riforma postale del 1863 nel Regno d’Italia - Leggi, convenzioni, documenti, tariffe” (40,00 euro, edito da Vaccari).

Intende essere -annota l’autore- “un contributo per tutti gli appassionati di storia postale che nell’esaminare compiutamente i documenti vogliono riscontrare le norme utilizzate dagli impiegati postali nel predisporli o nel convalidarli”. “Ora -aggiunge lungo l’introduzione Paolo Vaccari- qualsiasi dubbio sull’argomento trattato può essere risolto con facilità e, cosi facendo, avremo modo di ammirare collezioni ineccepibili sotto il profilo delle regolamentazioni”.

Naturalmente, il volume, con le sue 272 pagine “A4” e dalle illustrazioni a colori, inquadra il disposto nel contesto storico e tecnico. Parte dalla legislazione preunitaria, si concentra sull’impegno ad unificare le regole e poi mostra le applicazioni concrete, iniziando con i francobolli emessi ed il porto da 15 centesimi. Sono affrontate pure altre situazioni, dalla franchigia alle tassate, dalle frodi alle lettere raccomandate ed assicurate, dai campioni di merci agli stampati. Ulteriori capitoli trattano la corrispondenza internazionale ed i collegamenti via mare. Arrivando al cambio tariffario del 1865.

Originale la scelta di non trascrivere i testi ufficiali ma di riprodurli in formato leggibile (oltre seicento le immagini), così da avere anche la percezione grafica di come si presentano. Duecentocinquanta i reperti postali raffigurati, spiegati alla luce delle direttive.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

AUGURI DI BUON NATALE

Gli uffici saranno chiusi
dal 22 dicembre al 6 gennaio

BUONE FESTIVITÀ
A TUTTA LA NOSTRA
AFFEZIONATA CLIENTELA

 



http://www.vaccarinews.it/news/Prima_l___Unit___d___Italia__poi_quella_del_servizio_postale/23862