Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria
ASTA PUBBLICA 23 giugno

VISIONE DEI LOTTI
a VERONAFIL

venerdì 25 e sabato 26 maggio
presso il nostro stand
Vi aspettiamo!



Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

23 Dic 2017 - ore 13:40
Dic 23 2017
13:40

Notizie dall'Italia

Linee guida/4 Il programma

Massimo quaranta emissioni l’anno, dicono le linee guida. Ma non specificano -dettaglio più importante- il limite teorico dei francobolli. Tra gli impegni, evitare le ripetizioni. L’Ipzs deve fornire almeno tre bozzetti diversi per soggetto


Evitare le ripetizioni, dicono le linee guida (ma nel 2018 c’è ancora, ad esempio, san Pio)

Fermo restando che il ministro, o il suo delegato, mantiene “il margine di una propria discrezionalità”, nell’individuare le serie nonché nella scelta di temi e immagini, le “Linee guida - Emissione delle cartevalori postali”, al punto 4, fissano alcuni aspetti in materia di programma.

Per esempio, le emissioni non dovrebbero superare le quaranta all’anno, qui denunciando il solito problema: è più importante avere un numero limite di francobolli che non di titoli!

Ribadito il concetto di commemorare personaggi illustri, purché non in vita (però non viene indicato il tempo minimo che bisogna attendere dopo la morte). Subito violato un altro vincolo, quello di “non ripetere celebrazioni o commemorazioni già realizzate, in tempi recenti”: vedasi -è notizia di ieri- gli omaggi a san Pio e Giovannino Guareschi, di nuovo previsti per il 2018. Via libera ai bozzetti di particolari gruppi di individui (quali studenti e carcerati) nell’ambito di iniziative a scopo educativo e sociale; vanno bene anche quelli di personaggi noti o artisti, purché lo facciano gratis. E via libera a codici “Qr” o ad altri strumenti digitali. Confermata, davanti a titoli turistici, la necessità di ruotare tra le regioni, come confermata è la possibilità di congiunte con Paesi terzi.

Chiunque può proporre idee: vanno indirizzate al Mise entro il 31 maggio dell’anno precedente a quello del debutto. Entro luglio viene convocata la Consulta; eventuali, ulteriori proposte possono essere inoltrate con il 31 ottobre e, “laddove ritenute meritevoli, essere oggetto di una limitata integrazione”, da determinare indicativamente entro novembre. Rimane sempre la possibilità per l’autorità politica di procedere ad un supplemento, “anche in corso d’anno”.

Poste -lo prevedono i punti 5 e 6- suggerisce le date di uscita e le tirature, ma è poi il dicastero che sceglie; quindi (novità!) deve pubblicare l’elenco “in tutti gli uffici postali”.

Nero su bianco il compito dell’Ipzs in materia di bozzetti, finora rimasto vago. Per ogni titolo deve realizzare almeno tre studi, con “una rappresentazione grafica diversa e contenere immagini differenziate tra loro”. Prevista, però, la scappatoia, “qualora sussistano impedimenti dovuti a tempi di consegna particolarmente ristretti, a rigidità da parte di enti o istituzioni su temi e immagini”. I suggerimenti esterni devono transitare comunque dal Poligrafico ed essere gratuiti.

I costi di progettazione e di stampa sono internamente a carico della concessionaria. Il ministero conserva in pieno la proprietà delle cartevalori sino all’avvenuta vendita al pubblico da parte della stessa azienda, che ne percepisce i relativi introiti.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



http://www.vaccarinews.it/news/Linee_guida_4_Il_programma/23997