Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria
ASTA PUBBLICA 23 giugno

VISIONE DEI LOTTI
a VERONAFIL

venerdì 25 e sabato 26 maggio
presso il nostro stand
Vi aspettiamo!



Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

29 Dic 2017 - ore 01:09
Dic 29 2017
01:09

Notizie dall'Italia

Linee guida, le reazioni

I presidenti di Anpf, Fsfi ed Usfi hanno sottoscritto una lettera rivolta al sottosegretario alle Comunicazioni Antonello Giacomelli, chiedendo di rivedere i punti che non vanno

Ormai si pensa alle elezioni politiche, ma la scelta di rivelare, nel pomeriggio di venerdì 22 dicembre e senza il confronto promesso, le “Linee guida - Emissione delle cartevalori postali” non è piaciuta al mondo della filatelia organizzata. Non solo per le modalità, ma soprattutto per alcuni dei contenuti.

Non a caso, già il giorno seguente, i presidenti di Associazione nazionale professionisti filatelici Sebastiano Cilio, Federazione fra le società filateliche italiane Piero Macrelli e Unione stampa filatelica italiana Fabio Bonacina hanno sottoscritto una lettera diretta al sottosegretario alle Comunicazioni Antonello Giacomelli. Cioè a colui che ha firmato l’articolato documento. Chiedendogli di rivedere certi passi.

“Assieme ad alcune cose apprezzabili (di cui aspettiamo la reale applicazione) vi è una norma che spicca per la novità, l’incomprensibilità e il danno notevolissimo che potrà procurare alla diffusione della filatelia italiana”, si legge nella missiva. “Si trova al punto 8, laddove si prevede che «l’immagine delle carte-valori postali è resa pubblica solo il giorno dell’emissione». Poter pubblicare un comunicato stampa prima dell’emissione è del tutto inutile, nel mondo d’oggi (pensi agli attuali strumenti di comunicazione!), se non vi è un’immagine appropriata da allegare. In più, non si capisce quale potrebbe essere il vantaggio di questa scelta: è solo un’enorme zappa sui piedi per tutta la filatelia italiana. La stampa non raccoglierà mai l’informazione; i siti di news men che meno; i collezionisti abituati a prepararsi buste o cartoline maximum per il giorno d’emissione non potranno più farlo. Va benissimo enfatizzare l’emissione con una presentazione nel giorno del debutto (o magari anche prima), ma una strada (cioè la comunicazione preventiva alla stampa di tutti gli elementi) non esclude l’altra (la presentazione). Anzi, si rafforzano a vicenda! Da giorni, Paesi come il Belgio o gli Stati Uniti hanno rivelato buona parte delle immagini riguardanti i francobolli del 2018. Non si tratta di arrivare a questo livello, ma soltanto di offrire informazioni e immagini per tempo, diciamo due o tre settimane prima del debutto. Giusto per fare un esempio, la Francia sta comunicando ora i titoli di febbraio”.

“Bene -prosegue la nota- la scelta di evitare ripetizioni e sottolineare gli anniversari tondi; di conseguenza, la invitiamo ad eliminare dal programma 2018 titoli come san Pio (ricordato in passato già due volte) e Giovannino Guareschi (una), i bandierai degli Uffizi (45° anniversario) e l’Inter (110°)”.

“Un ultimo rilievo: agli Stati generali di Milano, lei si era impegnato ad inserire un limite anche per il numero dei francobolli. Interessa poco sapere che verranno autorizzate non più di 40 emissioni l’anno (il riferimento è al punto 4), quanto il numero complessivo delle cartevalori. Ossia, dell’impegno richiesto, non solo economico, per seguire l’intera produzione”.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



http://www.vaccarinews.it/news/Linee_guida__le_reazioni/24017