Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria
ASTA PUBBLICA 23 giugno

VISIONE DEI LOTTI
a VERONAFIL

venerdì 25 e sabato 26 maggio
presso il nostro stand
Vi aspettiamo!



Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

01 Feb 2018 - ore 14:12
Feb 01 2018
14:12

Notizie dall'Italia

L’azienda parte lesa

È quanto ha comunicato Poste italiane davanti al caso del portalettere che aveva nascosto quintali di corrispondenza


La nota è stata diffusa dalla sede Nord-Est di Poste italiane

“Poste italiane fa presente che, in seguito ad un casuale ritrovamento di cassette di corrispondenza presso un centro di smaltimento rifiuti, ha avviato, sin da subito, attività di indagini interne e informato la Polizia postale di Venezia per procedere penalmente nei confronti del dipendente responsabile dell’azione fraudolenta”. L’azienda, “parte lesa nella vicenda”, ha proceduto alla sospensione immediata dell’addetto, “riservandosi ogni azione nei confronti dello stesso”. È quanto annuncia la società dopo che il caso è arrivato sui media, italiani e persino stranieri.

Tutto è partito dal rinvenimento, da parte di volontari dell’ecocentro di Breganze, di venticinque cassette gialle di proprietà dell’operatore, aggiungono dalla Polizia confermando il dato preciso di quanto recuperato: 572,63 chili, suddiviso in quarantatré contenitori e datato tra il 2010 ed il 2017. Proviene dallo sgombero di un box sito in quella località, precedentemente in uso all’indagato, un 56enne di origini napoletane residente nella provincia di Vicenza.

Probabilmente “per l’ingombro dovuto all’enorme mole di documenti, il portalettere, dopo aver stipato il materiale all’interno del proprio garage, occultandone la vista con materassi e cartoni, aveva incominciato ad accatastare le missive nel proprio soggiorno”, tra mobili, televisione e tappeti.

Quanto rinvenuto e sequestrato è stato depositato presso i locali di una struttura vicentina di Poste italiane, lì trasportato per gli opportuni controlli e la successiva fase di lavorazione, così da farlo avere ai legittimi destinatari.

Statisticamente -dicono gli agenti- “rappresenta il più ingente sequestro di materiale postale mai effettuato in Italia”.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



http://www.vaccarinews.it/news/L___azienda_parte_lesa/24180