Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria


Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

26 Nov 2018 - ore 18:05
Nov 26 2018
18:05

Notizie dall'Italia

Piccoli comuni/1 Ministri e sindaci da Poste italiane

Roma - “La nuvola” ha ospitato diversi rappresentanti governativi, parlamentari ed i primi cittadini dei centri più piccoli


Il ministro dell’Interno Matteo Salvini

“Una simpatica giornata di propaganda”. Così l’ha definita uno dei relatori, il critico d’arte (ma anche ex assessore di Milano) Philippe Daverio. È l’incontro, svoltosi oggi alla “Nuvola” di Roma, intitolato “Poste italiane incontra i sindaci d’Italia”. Protagonisti, oltre tremila delegati di paesi con meno di cinquemila abitanti, spesso “dimenticati” dal centro. Non a caso, il ministro per la Pubblica amministrazione, Giulia Bongiorno, presente con altri colleghi e numerosi parlamentari all’incontro, ha detto di voler essere il ministro per le Pubbliche amministrazioni, al plurale.

Il capo del Governo, Giuseppe Conte, ha parlato, fra l’altro, di coesione territoriale, sottolineando come l’ufficio postale rappresenti un presidio dello Stato, un indubbio sostegno all’economia locale, un supporto per concretizzare altre prestazioni pubbliche.

Poi, sul palco si sono alternati vari primi cittadini. C’è chi ha ringraziato l’azienda per aver dato loro visibilità (affermazione seguita dagli applausi del pubblico), chi ha lamentato i problemi sorti con il passaggio dell’operatore da entità statale a società, chi ha enfatizzato il ruolo del postino di una volta, il quale conosceva tutti (non come adesso che gli addetti hanno contratti temporanei), chi ha chiesto che tale incarico torni ad essere fisso, chi ha valorizzato il direttore dell’ufficio, perché conosce le persone e le loro esigenze. Nell’immaginario degli anziani -ha detto un’altra persona- la pensione non la paga l’Inps, ma Poste. Qualcuno ha ricordato di come il paese tipo sia rappresentato da campanile, palazzo municipale e sportello postale.

La chiusura della giornata è stata lasciata al ministro dell’Interno Matteo Salvini, il quale ha confermato come da tempo l’azienda abbia cambiato linea, decidendo di non ritirarsi più dal territorio. “Il vostro -ha precisato, rivolgendosi agli astanti- non è un lavoro ma una missione”. Ripromettendosi di tornare l’anno prossimo per commentare gli sviluppi del rapporto tra i piccoli centri ed il “gigante” postale (continua).



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

AUGURI DI BUON NATALE

Gli uffici saranno chiusi
dal 22 dicembre al 6 gennaio

BUONE FESTIVITÀ
A TUTTA LA NOSTRA
AFFEZIONATA CLIENTELA

 



http://www.vaccarinews.it/news/Piccoli_comuni_1_Ministri_e_sindaci_da_Poste_italiane/25894