Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria







Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

22 Giu 2008 - ore 02:15
Giu 22 2008
02:15

Libri e cataloghi

Al servizio dell’imperatore: Simone Tasso

Nel Cinquecento assicurò il suo supporto a Milano, maneggiando “la merce più preziosa del periodo, la posta”


La copertina del libro propone il ritratto di Simone Tasso (1478-1562)

“Simone Tasso e le poste di Milano nel Rinascimento”, firmato da Giorgio Migliavacca e Tarcisio Bottani, è il sesto libro edito dal Museo dei Tasso e della storia postale. Museo che -ha detto il sindaco di Camerata Cornello, Francesca Giudici, nell’incontro di presentazione ospitato venerdì alla sede della Regione Lombardia- ha aggiunto nuove sale e recentemente ha ottenuto il riconoscimento dal “Pirellone” come raccolta museale di interesse regionale. L’obiettivo -ha precisato- “è promuoverlo non solo dal punto di vista del significato storico ma anche turistico”.

Il volume, bilingue italiano-inglese, si articola in 242 pagine a colori (prezzo di copertina 40,00 euro) ed offre, tra l’altro, un’introduzione di Clemente Fedele, fra gli animatori dell’Accademia italiana di filatelia e storia postale. Racconta la storia di Simone Tasso (1478-1562) e del suo ruolo nel campo postale.

“La prima parte -ha spiegato Tarcisio Bottani- è generale e riguarda la famiglia dei Tasso”, la stessa dei poeti Bernardo e Torquato. La seconda si concentra sul protagonista, mentre la terza è una raccolta di documenti, provenienti soprattutto dalla Bergamasca, quasi tutti inediti. “I Tasso sono noti dal 1200” e già un secolo dopo si occupavano di poste. È Janetto che nel 1492 fa il grande balzo, avvicinandosi a Massimiliano I d’Asburgo. “Il documento segna l’inizio della posta europea”; a regime, la famiglia avrebbe servito l’intero continente, ad esclusione delle Isole Britanniche e della Francia, fino al periodo napoleonico. Anzi, in Germania avrebbe resistito ancora per l’Ottocento, come dimostrano i francobolli dei “Thurn und Taxis”, traduzione tedesca per “Della Torre e Tasso”. Poi, con un forte indennizzo, anche tale rete sarebbe stata assorbita dal Secondo Reich del cancelliere Otto von Bismarck.

Tornando al Cinquecento, ecco Simone, nipote di Janetto, che si sarebbe occupato dell’incarico in Italia. “Maneggiava -ha precisato Giorgio Migliavacca- la merce più preziosa del periodo, la posta”. Una volta insediatosi a Milano, vi rimase come mastro generale della poste, fedele ai suoi referenti politici del momento: “tra questi, due imperatori e tre re, compresi Massimiliano I, suo figlio Filippo I, e poi Carlo V e Filippo II”. Contemporaneamente, gestiva il servizio spagnolo a Roma. Le sue prestazioni garantivano una velocità superata solo, molto tempo dopo, dai treni. Scrivendo, si aspettava la risposta immediatamente; questo sistema veloce “ha dato impulso al Rinascimento”, ponendo le basi per il graduale passaggio “dalla posta dei re alla posta di tutti”.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

ASTA PUBBLICA 6 aprile

VISIONE DEI LOTTI
a VIGNOLA
Sala Aste Vaccari

3-5 aprile
9:30-13 e 14:30-19
è gradita la prenotazione

6 aprile
dalle ore 8:15

 



http://www.vaccarinews.it/news/Al_servizio_dell___imperatore__Simone_Tasso/5523