Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria


Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

16 Mar 2010 - ore 00:29
Mar 16 2010
00:29

Dall'estero

Da venticinque anni è Schengen

Oggi il francobollo del Lussemburgo; propone il monumento eretto nella località che ha ospitato gli incontri


Il francobollo, in distruzione con oggi

Un risultato che ha fatto epoca e che, nonostante il tempo trascorso, ancora fa parlare di sé. Come dimostra la recente scelta della Libia, in polemica con la Svizzera al punto da aver sospeso i nuovi visti di ingresso e la validità di quelli già rilasciati. È l’accordo di Schengen, che compie il quarto di secolo: lo sottolinea il francobollo da 70 centesimi proposto oggi dal Lussemburgo.

L’intesa, infatti, venne raggiunta nella località del Granducato, prossima a Germania e Francia, il 14 giugno 1985. A sottoscriverla furono Belgio, Francia, Germania, Lussemburgo e Paesi Bassi per -spiegano da Bruxelles- eliminare progressivamente i controlli alle frontiere comuni e introdurre un regime di libera circolazione interna per i cittadini degli Stati firmatari e degli altri, membri dell’Unione o meno. Garantendo, al tempo stesso, una politica comune riguardante visti e verifiche ai confini esterni.

La convenzione omonima ha completato la procedura e ha definito le condizioni; approvata il 19 giugno 1990 dagli stessi cinque partner, è entrata in vigore nel 1995.

Gradualmente, il raggio di azione si è esteso: l’Italia si è aggiunta nel 1990, la Spagna e il Portogallo nel 1991, la Grecia nel 1992, l’Austria nel 1995 e la Finlandia, la Svezia e la Danimarca (con uno statuto adattato) nel 1996. L’Eire e il Regno Unito, dal canto loro, partecipano solo parzialmente all’“acquis” di Schengen, in quanto hanno mantenuto gli accertamenti.

Pure i dieci entrati nel 2004 hanno aderito, anche se l’eliminazione delle verifiche alle loro dogane deve avvenire mediante decisione del Consiglio Ue. Due Paesi terzi, l’Islanda e la Norvegia, fanno parte dello spazio di Schengen dal 1996, ma la loro partecipazione al processo decisionale è limitata. In più c’è appunto la Svizzera, che ha definito un percorso specifico.

La carta valore offre il monumento eretto a Schengen in memoria dell’intesa.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

CHIUSURA ESTIVA

Uffici chiusi da lunedì 6 a venerdì 31 agosto.

Nel periodo di chiusura approfitta delle spese di spedizione GRATIS!
È possibile inviare gli ordini, che verranno evasi in ordine di arrivo alla riapertura.

Buone vacanze a tutti.

 



http://www.vaccarinews.it/news/Da_venticinque_anni____Schengen/8266