Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria



Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

18 Nov 2017
Nov 18 2017
00:55

Dall'estero

Tennis/1 Dopo un anno, arriva

L’Argentina vinse la Coppa Davis il 16 novembre 2016; il 6 novembre seguente è giunto l’omaggio postale, composto da francobollo e foglietto


Il singolo…

C’è voluto un intero anno per pensarci, ma poi l’Argentina, alla sua prima vittoria nella Coppa Davis (dove ci provava dal 1923) ha provveduto. L’incontro decisivo è stato registrato il 27 novembre 2016; l’omaggio alla squadra nazionale è arrivato il… 6 novembre 2017.

La conquista del trofeo ai danni della Croazia per 3 a 2 ha figliato un francobollo da 32,00 pesos con la coppa, la famosa “insalatiera”. La stessa che, da un’altra prospettiva, si vede nel foglietto associato, in tale caso dal costo pari a 53,00 unità. E gli artefici? Per loro è stata adottata la medesima soluzione vista ad esempio in Italia e in Spagna: essendo viventi, non figurano nella carta valore effettiva, ma sul bordo. Dove compare la foto dell’esultanza, con Juan Martín del Potro, Federico Delbonis, Leonardo Mayer, Guido Pella ed il capitano Daniel Orsanic.



17 Nov 2017
Nov 17 2017
18:19

Notizie dall'Italia

E Catanzaro inaugura

Domani la festa per sottolineare l’avvenuto restauro del murale realizzato nel 1949 da Mimmo Rotella. Non mancherà l’annullo


L’annullo

Curiosa scelta a Catanzaro: domani verrà inaugurato il restauro del murale realizzato nel 1949 da Mimmo Rotella, e ci sarà l’annullo speciale. Carte alla mano, questo non è stato commissionato da Poste italiane (sul cui edificio è presente) né dal Comune (che ha sottoscritto l’intervento di valorizzazione), ma dalla Gioielleria Megna. “La nostra azienda -spiegano a «Vaccari news» dal negozio- è sempre stata vicina e presente alle varie manifestazioni culturali che ogni anno vengono fatte nel nostro territorio. Un avvenimento così importante sul recupero dell’opera del maestro Rotella non poteva passare inosservato, bensì sostenuto”.

Il manuale, comunque, sarà impiegato dalle ore 10 alle 13 presso le stesse Poste centrali, collocate in corso Mazzini 114.

Il recupero “rappresenta uno degli obiettivi posti al centro del più ampio progetto mirato a celebrare la figura del grande artista catanzarese di cui ricorre nel 2018 il centenario dalla nascita”, ricordano dal municipio. Un sistema di illuminazione, elaborato a titolo gratuito dall’architetto Giulia Brutto, premia l’insieme ed i suoi simboli, che raccontano come la comunicazione si sia evoluta. “È un altro tassello importante del progetto «Catanzaro città di Mimmo Rotella» su cui l’Amministrazione comunale ha puntato fortemente”, hanno aggiunto il sindaco Sergio Abramo ed il vice nonché assessore alla cultura Ivan Cardamone. Lo scopo è “non solo di commemorare uno dei personaggi simbolo della storia e dell’identità catanzarese, conosciuto in tutto il mondo, ma anche di promuovere in maniera forte e innovativa l’immagine del capoluogo proiettando il nome di Catanzaro nel panorama artistico internazionale”. I due rappresentanti parteciperanno alla cerimonia, prevista alle 11. Per l’operatore vi sarà la direttrice della filiale, Catia Giordano.



17 Nov 2017
Nov 17 2017
14:52

Emissioni Italia

Appartamenti trasformati in prigione

Via Tasso a Roma, una strada che rammenta immediatamente la Seconda guerra mondiale. Nei locali in cui i tedeschi ricavarono un carcere, dal 1955 c’è il Museo storico della Liberazione

Un tema difficile, che rischiava di essere affrontato con delle semplici bandierine. L’autrice, Tiziana Trinca, è andata oltre, immaginando un prigioniero ripiegato su se stesso, sullo sfondo di un muro dove è riprodotto, rielaborato graficamente, il logo del Museo storico della Liberazione, ossia una finestra con le sbarre su cui campeggia la scritta “Via Tasso”.

Il soggetto è stato trasformato in francobollo dal costo di 95 centesimi; inquadrato nella serie “Il patrimonio artistico e culturale italiano”, dal 23 novembre ricorderà la struttura a sessant’anni dalla sua istituzione. Autoadesivo, il dentello conta seicentomila pezzi in fogli da quarantacinque; sarà valorizzato con l’annullo speciale in uso nella capitale, allo spazio filatelia di piazza San Silvestro 20.

La legge istitutiva è del 14 aprile 1957, ricorda nel bollettino illustrativo il presidente, Antonio Parisella. Ma l’esposizione permanente già esisteva: l’inaugurazione data infatti 4 giugno 1955.

All’origine vi è la donazione allo Stato, compiuta da Josepha di Brazzà in Ruspoli, di quattro appartamenti, durante la Seconda guerra mondiale destinati dai tedeschi a carcere su cui agiva il tenente colonnello Herbert Kappler. Secondo la donatrice, sarebbero dovuti servire a non dimenticare. L’intento era “assicurare al patrimonio storico nazionale la più completa ed ordinata documentazione degli eventi storici nei quali si concentrò e si svolse la lotta per la liberazione di Roma durante il periodo 8 settembre 1943 - 4 giugno 1944”. Per realizzare tale fine, viene curata “la raccolta, la conservazione e l’ordinamento di cimeli, documenti e quanto altro valga a dare testimonianza ed a diffondere la conoscenza di quel glorioso periodo”.

Oggi, accanto ad approfondimenti su aspetti e temi correlati, rimangono le scritte dei prigionieri graffite sulle pareti delle celle di isolamento; “fanno dei locali non solo luoghi di esposizione, ma luoghi della memoria e della coscienza”.



17 Nov 2017
Nov 17 2017
13:33

Appuntamenti

Artisti dentro e artisti fuori

Sono centoquarantaquattro gli autori coinvolti per la nuova “Mostra galeotta”, incentrata sull’arte postale. L’inaugurazione domani a Milano


Domani l’inaugurazione

Centoventidue artisti reclusi e ventidue liberi, “personaggi noti al mondo dell’arte, anime sensibili che riescono a percepire spazi e appartenenze in maniera diversa, demolitori di limiti e costruttori di utopie. Grazie a loro questa mostra dispiega tutto il suo contenuto di solidarietà in maniera più facilmente leggibile alla società libera, mettendo a confronto due mondi, creando un ponte tra l’esperienza e l’immaginabile”.

È questa, anticipata dalla presidente di Artisti dentro onlus, Sibyl von der Schulenburg, la seconda “Mostra galeotta”, realizzata nel quadro di “Bookcity”, che vede al centro ancora partecipazioni di arte postale, in particolare di cartoline.

“Nel confronto fra diversi linguaggi e modalità artistiche, fra approcci più ingenui e tecniche più mature” -aggiunge il curatore, Giancarlo Lacchin- “il canto di libertà che si sente risuonare da queste opere di mail-art è sempre il medesimo e diviene narrazione di una vita dell’anima che, in qualunque condizione, sia anche di costrizione o di limitazione, emerge insopprimibile ai sensi facendosi forma e significato”.

Il percorso sarà accolto allo spazio Big santa Marta, in via Santa Marta 10 a Milano. Verrà presentato sabato 18 dalle ore 18.30 alle 22 (alle 17 si svolgerà anche la tavola rotonda “Arte in carcere: scrittura, cucina e pittura a confronto”) e riaprirà dal 21 al 23 tra le 10 e le 18; l’ingresso è libero.



17 Nov 2017
Nov 17 2017
10:19

Dall'estero

Deutsche post porta i mezzi in Italia

Prodotti ad Aquisgrana dalla controllata Streetscooter, sono elettrici. In Germania già ne circolano 3.500 con l’insegna dell’operatore

I medesimi mezzi già in uso presso i portalettere tedeschi arrivano in Italia passando da Montenero di Bisaccia (Campobasso). È quanto è riuscita ad ottenere la molisana E-veicoli, partner di Streetscooter nella commercializzazione di veicoli aziendali a trazione elettrica. Si occupa infatti di biciclette, automobili e furgoni, ma anche di infrastruttura per la rete (come le stazioni di ricarica) ed aspetti correlati.

Streetscooter è nata nel 2010 come derivato tecnologico del Politecnico di Aquisgrana, con l’idea di rendere la mobilità elettrica efficace ed economica anche per i piccoli veicoli impegnati nel trasporto locale. E quindi di soddisfare, ad esempio, le esigenze quotidiane della rete che fa capo ad un operatore postale.

Lungo il 2014 Deutsche post, al cui interno opera anche il colosso Dhl, ha rilevato tutte le azioni della Streetscooter stessa, che dall’anno seguente ha iniziato a costruire in serie, intervenendo su una nicchia trascurata dai grandi marchi.

Ora sono oltre 3.500 i modelli fabbricati ad Aachen che circolano in Germania per recapitare lettere e pacchi; hanno percorso almeno sette milioni di chilometri utilizzando soltanto corrente. A medio termine, il gruppo prevede di sostituire tutta la sua flotta di quasi 50mila unità con vettori alimentati da energia elettrica prodotta con fonti rinnovabili. Intanto, è cominciata la penetrazione nel mercato italiano…



Per continuare a leggere "Vaccari news" cliccare sul pulsante "archivio notizie".



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366