Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria
VENITE A TROVARCI!

saremo presenti nelle giornate di venerdì e sabato

INGRESSO GRATUITO
Fiera di Verona
stand 1 padiglione 9

ven. 24 ore 10.00-18.00
sab. 25 ore 9.00-18.00




Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

24 Nov 2017
Nov 24 2017
16:49

Notizie dall'Italia

Valutare il costo netto per il 2015 ed il 2016

Il risultato -secondo la stima dell’Agcom- dovrebbe essere raggiunto entro centottanta giorni, in modo da individuare, se necessario, un meccanismo di ripartizione dell’onere

Dopo aver verificato il calcolo del costo netto riguardante il servizio universale per gli anni 2013 e 2014, l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha aperto il faldone successivo, inerente al 2015 ed al 2016.

L’obiettivo ultimo -spiegano dalla stessa Agcom- è arrivare a valutarlo e poi “individuare, ove necessario, un meccanismo di ripartizione dell’onere tra gli operatori che minimizzi le distorsioni di mercato”.

Secondo il programma, si dovrebbe raggiungere il risultato entro centottanta giorni, utili per acquisire le osservazioni dai soggetti interessati, svolgere la consultazione pubblica e lavorare le eventuali richieste di parere destinate ad altre amministrazioni.



24 Nov 2017
Nov 24 2017
12:21

Vaticano

Le prossime mete sono Myanmar e Bangladesh

Riguardano papa Francesco, ormai pronto a partire per un viaggio che complessivamente si svilupperà tra il 26 novembre ed il 2 dicembre

Due i Paesi dell’Asia che presto papa Francesco raggiungerà. E due gli annulli per annunciare i relativi viaggi, realizzati e destinati all’uso dalle Poste vaticane. Entrambi propongono i loghi creati per le occasioni.

Il primo cita il Myanmar, che il pontefice visiterà tra il 26 ed il 30 novembre. Allo slogan “Amore e pace” si aggiunge un cuore nel cui interno vengono citati la carta nazionale dell’ex Birmania, l’ospite ed una colomba.

Pure il secondo punta alla frase ad effetto, questa volta “Armonia e pace”. Si aggiungono una diversa rappresentazione del volatile, la croce ed il fior di loto. Il riferimento è al Bangladesh, dove Jorge Mario Bergoglio soggiornerà tra il 30 ed il 2 dicembre.



24 Nov 2017
Nov 24 2017
09:38

Notizie dall'Italia

Rovereto si tinge di… antico

L’intervento edilizio sull’ufficio postale principale ha permesso, per quanto possibile, di ripristinare le parvenze originarie dell’immobile, risalente ai primi del Novecento

Ritorno, per quanto possibile, alle origini con gli esterni dell’ufficio postale di largo Posta 7 a Rovereto (Trento), esito di un cantiere aperto l’anno scorso e chiuso a maggio, ma solo ora valorizzato.

Il problema -viene precisato- riguardava lo sfaldamento dello strato di intonaco, già in corso su alcuni elementi decorativi. Al tempo stesso, si è recuperato il supporto originario, perché interventi manutentivi registrati negli anni avevano stravolto le cromie e le finiture. Le superfici intonacate così rinvenute sono state ripristinate delle parti mancanti. Quanto agli elementi in pietra naturale, si è preferito mantenerli come trovati. I lavori sono stati possibili grazie alla collaborazione tra Poste italiane e la Soprintendenza per i beni culturali della Provincia autonoma.

L’edificio venne costruito tra il 1902 ed il 1903 sotto la guida dell’ingegner Giuseppe Gerola; il progettista della facciata fu l’architetto e storico dell’arte Luca Beltrami. In una seconda fase, tra il 1905 ed il 1909, si eresse un nuovo attico. L’architetto Augusto Sezanne, cui vengono attribuite anche alcune delle decorazioni interne oggi scomparse, ideò le parti ornamentali, mentre la realizzazione fu compiuta allo scalpellino Giuseppe Zilio.

Fino al 28 novembre, la sede accoglie la mostra “La filatelia incontra la scuola”, firmata dal locale Circolo culturale numismatico filatelico in collaborazione con gli studenti; è raggiungibile durante l’apertura degli sportelli, vale a dire dal lunedì al venerdì tra le ore 8.20 e le 19.05, il sabato dalle 8.20 alle 12.35.



24 Nov 2017
Nov 24 2017
00:52

Dall'estero

Madonne, santi, regali, letterine

Sono i soggetti principali dei sei francobolli predisposti a Cipro in vista del Natale edizione 2017. Debutteranno oggi

Anche Cipro si mostra generoso alla voce Natale 2017. Sei, infatti, i francobolli che varerà oggi. Metà attingono al patrimonio culturale con approccio religioso, i restanti vedono protagonisti dei bambini. I professionisti coinvolti nella realizzazione sono Nicos Ierodiaconou e Doxia Sergidou.

La prima parte è unita in trittico (i dentelli costano tutti 34 centesimi) e di un trittico si parla. Risalente al 1764, l’opera venne realizzata presso il monastero di sant’Eraclide, a Politiko, ed appartiene alla chiesa medievale della Vergine Chryseleousa di Stovolos. I pannelli esterni richiamano la passione di Cristo. Quelli interni offrono al centro la Madonna con il Bambino di Kykkos e l’apostolo Luca; la presenza in basso della barca rinvia alla protezione, garantita da Maria, per le navi ed i marinai. I restanti propongono i santi Mena d’Egitto e Spiridione.

Due dei rimanenti tagli (entrambi da 41) sono in coppia e raccontano di fanciulli impegnati con un pacco regalo; l’ultimo (64) propone il tema della letterina.



23 Nov 2017
Nov 23 2017
18:25

Notizie dall'Italia

Due annulli per due medaglie d’oro

Grande guerra: verranno ricordati a livello marcofilo gli ufficiali Antonio Panella (di Reggio Calabria) e Giovanni Ancillotto (San Donà di Piave)

Antonio Panella e Giovanni Ancillotto, due combattenti della Prima guerra mondiale, entrambi medaglia d’oro al valor militare, verranno ricordati attraverso altrettanti annulli il 24 novembre ed il 5 dicembre nei luoghi natali.

Uno, richiesto dal gruppo filatelico che fa capo all’Unione nazionale ufficiali in congedo d’Italia, sarà disponibile dalle ore 10 alle 14 presso le Poste centrali di Reggio Calabria, in via Miraglia 14; l’altro, commissionato dal Circolo filatelico numismatico hobbies vari, verrà impiegato tra le 10 e le 16 al Centro culturale “Leonardo da Vinci” di San Donà di Piave (Venezia), collocato in piazza Indipendenza.

Il primo soldato era un tenente di Fanteria; cadde il 28 agosto 1917 a Veliki-Hrib, ora Slovenia. “In tutti i combattimenti cui prese parte -specifica la motivazione del riconoscimento- tenne sempre il primo posto, il più vicino di fronte al nemico. In una asprissima azione, per tre giorni e due notti, con i suoi fanti affascinati dal suo fulgido valore contese con mirabile tenacia, palmo a palmo, un tratto di trincea nemica”. “Quasi privo di munizioni, di viveri, di acqua, fu sereno, fortissimo, fiducioso sempre. Cadde gridando ancora «Avanti!» ai pochi superstiti che, così incitati, respinsero vittoriosamente un violento nuovo contrattacco avversario e resistettero ancora da soli per parecchie ore”.

Il secondo militare era un sottotenente pilota da caccia, scomparso il 18 ottobre 1924. “Di ammirevole slancio, dal 30 novembre al 5 dicembre 1917, in una serie di attacchi audacissimi incendiava tre palloni nemici (i «drachen», ndr) e ne costringeva altri a cessare dalle loro osservazioni. In una speciale circostanza, assaliva l’avversario con tale impeto da attraversare l’aerostato in fiamme, riportando sul proprio velivolo, gravemente danneggiato, lembi dell’involucro lacerato”.



Per continuare a leggere "Vaccari news" cliccare sul pulsante "archivio notizie".



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366