Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria
CHIUSURA ESTIVA

Uffici chiusi da lunedì 6 a venerdì 31 agosto.

Nel periodo di chiusura approfitta delle spese di spedizione GRATIS!
È possibile inviare gli ordini, che verranno evasi in ordine di arrivo alla riapertura.

Buone vacanze a tutti.



Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

19 Ago 2018
Ago 19 2018
00:36

Libri e cataloghi

La Toscana tra Dauchy e Murat

Le deliberazioni della Giunta del 1808 e 1809 ristrutturarono le poste per le lettere e per i cavalli. Nel 2000 Vanni Alfani ne raccolse i testi in un’unica fonte


Unica fonte

Per chi all’epoca non seguiva il settore, per chi comunque se l’è perso, per chi vorrebbe cominciare adesso e sta cercando un riferimento… Le deliberazioni chiave adottate della Giunta di Toscana sono state raccolte da Vanni Alfani e trasformate in una pubblicazione edita nel 2000 da Vaccari. S’intitola “Bullettins des lois” ed è ancora in vendita a 15,49 euro.

“Ho ritenuto utile per gli studiosi dell’organizzazione delle poste sia delle lettere che dei cavalli nel territorio toscano, passato a far parte dell’Impero francese, presentare le trascrizioni dei documenti originali relativi al periodo in esame (1808-1814)”, annota nella presentazione lo specialista, scomparso il 30 ottobre 2011. Si comincia dunque dalla fase che porta il nome del consigliere di stato Luc Jacques Édouard Dauchy e si arriva all’occupazione delle truppe napoletane comandate da Gioacchino Murat.

In 56 pagine di solo testo, ecco i provvedimenti del 14 settembre e 14 novembre 1808, relativi al servizio per le lettere, nonché le normative del 7 gennaio 1809 inerenti alla posta dei cavalli. Non mancano allegati e disposizioni annesse.



18 Ago 2018
Ago 18 2018
16:48

Notizie dall'Italia

Cdp in azione per gli sfollati

Oltre cento le persone che saranno accolte all’ex Casa delle infermiere. L’annuncio dato poco fa da Cassa depositi e prestiti e Comune di Genova


A doppia firma

Ha un indiretto legame con il settore postale la notizia diffusa poco fa da Cassa depositi e prestiti insieme al Comune di Genova, “in coordinamento con la Regione Liguria e le altre istituzioni coinvolte”. È stata resa disponibile al sistema di protezione civile la palazzina un tempo nota come Casa delle infermiere, questo al fine di ospitare le famiglie colpite dal crollo del ponte “Riccardo Morandi”.

La struttura -di proprietà di Cdp immobiliare, una società del gruppo- ha una superficie utile di 2.200 metri quadrati ed è suddivisa in quaranta appartamenti già arredati, in grado di accogliere oltre cento persone. In corso le attività finalizzate a garantire in tempi brevi l’impiego dell’immobile, che sarà assegnato a canone di livello sociale.

“Si tratta di un aiuto davvero importante che testimonia l’ottima collaborazione delle nostre istituzioni con Cassa depositi e prestiti e l’attenzione dell’istituto per il territorio”, annotano il sindaco Marco Bucci e il presidente della Regione Giovanni Toti.



18 Ago 2018
Ago 18 2018
14:29

Dall'estero

La morte di Kofi Annan

Il settimo segretario generale delle Nazioni Unite (nonché premio Nobel per la pace) già citato dai francobolli del suo Paese, il Ghana


Nobel - Uno dei tagli del 2002

Prescindendo dai numerosi altri omaggi postali, il suo Paese, il Ghana, l’ha ricordato con i francobolli perlomeno due volte: è il politico e diplomatico Kofi Atta Annan, scomparso oggi a Berna; era nato l’8 aprile 1938. Famoso soprattutto per essere stato il settimo segretario generale delle Nazioni Unite, in carica tra l’1 gennaio 1997 ed il 31 dicembre 2006.

Una delle cartevalori nazionali che lo ritraggono venne emessa il 6 marzo 1997, nell’ambito della serie per il quarantesimo anniversario trascorso dall’indipendenza; figura nel foglietto da 3.000 cedi insieme al presidente dell’Assemblea generale onusiana, il malaysiano Razali Ismail, ed al segretario generale uscente, l’egiziano Boutros Boutros-Ghali. Poi, il 28 ottobre 2002, dodici mesi dopo il conferimento del Nobel per la pace a lui e all’Onu per l’impegno, arrivò una produzione specifica. In questo caso si tratta di quattro tagli, da 1.000, 2.000, 2.500 e 3.000 unità, che lo propongono insieme all’allora capo di Stato John Kofi Agyekum Kufuor, con il diploma e la medaglia, da solo ed in una cerimonia all’Università di Kumasi. Facile immaginare che ora giungeranno altri richiami.



18 Ago 2018
Ago 18 2018
13:01

Notizie dall'Italia

Deroghe anche per i postamat

Causa le difficoltà nei trasporti, la Banca d’Italia autorizza le sportellerie delle province di Genova, Savona ed Imperia a rifornire le macchine con il denaro accettato nei pagamenti

“Si autorizzano tutte le filiali delle banche e tutti gli uffici postali ubicati nelle province di Genova, Savona e Imperia all’effettuazione, ove se ne ravvisi la necessità, di controlli manuali di autenticità e idoneità delle banconote destinate ad alimentare dispositivi automatici di distribuzione del contante, fino al perdurare dello stato di necessità e urgenza”.

L’ha deciso ieri la Banca d’Italia, considerato che la viabilità nelle aree citate ha subìto, dopo il crollo, registrato il 14 agosto, del ponte “Riccardo Morandi”, gravi disagi. Tali problemi potrebbero non garantire, fra l’altro, l’approvvigionamento adeguato di denaro per i macchinari; da qui il via libera ad alimentarli con quanto accettato agli sportelli per i pagamenti.



18 Ago 2018
Ago 18 2018
00:54

Libri e cataloghi

L’Unificato si fa in tre

Disponibili all’apertura della stagione i cataloghi “Super” e “Junior”, ma anche quello dedicato al tema Europa. Le anticipazioni su scelte e contenuti


L’amministratore delegato, Federico Kaiser

Non solo il Bel Paese. Per l’apertura della nuova stagione, l’Unificato metterà a disposizione del pubblico pure il catalogo dedicato al tema Europa. È quanto anticipano dalla società milanese, sapendo che i titoli -con quelli della concorrente Sassone- verranno presentati l’8 settembre, dalle ore 14.30, a Padova presso l’albergo Casa del pellegrino (si trova in via Cesarotti 21), nel contesto del congresso firmato dall’Unione stampa filatelica italiana. La partecipazione è libera.

“Abbiamo deciso -viene annunciato dall’azienda, il cui amministratore delegato è Federico Kaiser- di mettere mano ad un importante capitolo del nostro «Super», rinnovandolo e rendendolo più attuale, con la prima parte del Regno che è stata resa ancora più leggibile e fruibile. La sua impaginazione è stata impostata allo stesso modo degli Antichi Stati, mentre le quotazioni sono state riviste con un occhio di riguardo alle condizioni specifiche di ogni serie. I collezionisti e gli operatori troveranno infatti due differenti prezzi per i linguellati e altrettanti per gli integri. Più, ovviamente, un prezzo per gli usati e uno per gli esemplari su busta. Ciò riflette le differenze facilmente riscontrabili tra le varie qualità e centrature che proprio nella prima parte del Regno sono molto importanti e discriminanti”. Quindi, una stima per la qualità normale e una per la qualità definita “ideale”, identificata da un simbolo specifico. Il volume comprende l’intera area (dall’Ottocento al 2018, più San Marino, Vaticano e Smom), organizzata in 1.056 pagine; prezzo di copertina: 33,00 euro.

Si aggiunge lo “Junior”, meno approfondito e per il Bel Paese senza il Regno, sviluppato in 668 pagine (18,00 euro).

Sul fronte delle quotazioni -anticipano dalla sede- “registriamo una sostanziale tenuta della collezione più popolare, quella della Repubblica, con interesse su voci particolari”. “Decisi aumenti per alcuni degli Stati preunitari, in particolare Lombardo-Veneto, Sardegna e Toscana: le forti riduzioni registrate lo scorso anno hanno probabilmente invogliato molti collezionisti ad approfittare per migliorare ed ampliare la propria collezione. Per il Regno la situazione è invece più stabile, specie per il XX secolo, con qualche aumento e minime diminuzioni. Colonie, Uffici all’estero e Occupazioni non fanno registrare variazioni di rilievo, mentre il diffuso interesse per entrambe le zone di Trieste ne sostiene bene le quotazioni. San Marino e Vaticano restano poco ricercati per quanto riguarda gli ultimi decenni pre euro; la rarità sostiene però i prezzi di molte emissioni dei primi periodi, mentre è migliore l’andamento per le produzioni post 2001. Prezzi in aumento, infine, per lo Smom: la mancanza di grandi giacenze e le basse tirature sono attualmente un volano per l’intera collezione, in particolare per le emissioni del XXI secolo”.

Quanto al tema Europa, rappresenta sempre una collezione fra le più seguite. In 212 pagine (24,00 euro) repertoria le serie Cept, PostEurop ed i collaterali.



17 Ago 2018
Ago 17 2018
23:41

Appuntamenti

I risultati di “Praga 2018”

Tra le collezioni azzurre, si sono distinte quelle di Claudio Ernesto Manzati e Pasquale Polo; in letteratura, invece, ha primeggiato Franco Rigo


Il numero di “Opus”

Claudio Ernesto Manzati e Pasquale Polo, presenti rispettivamente con “The definitive stamps of italian priority mail” e “Through the colors of the rainbow”, sono stati i più bravi della squadra azzurra, almeno tra le collezioni in gara. Alla mondiale “Praga 2018”, che chiuderà domani, hanno ottenuto 86 punti ciascuno, quindi il vermeil grande, uno nella classe moderna (per la quale è stato il migliore), l’altro nell’aperta.

Uno scalino in meno ed a 85 si sono classificati Marco Panza (“The postal rates and the free franks in the Napoleonic kingdom of Italy 1805-1814”) in storia postale e Giovanni Cucchiani (“Prijezd presidenta Masaryka”) per la un quadro. Ad 83 con il vermeil ecco Giuseppe Traina (“The 1 lira stamps since the Ancient States up to the Italian republic”), sempre in storia postale.

Quanto alla letteratura, ha primeggiato conquistandone 87 ed il vermeil grande Franco Rigo (suo è il libro “Venice and the Levant”), seguito da Manzati per 78 ed argento grande (“Il servizio prioritario: storia, francobolli, tariffe ed aspetti collezionistici”) poi dall’Unione italiana collezionisti olimpici e sportivi, la quale ha ottenuto i 70 associati all’argento (“Io colleziono tutti i colori dell’iride”).

Tra le attività registrate al salone, la presentazione dell’ultimo numero, il diciottesimo, di “Opus”, il periodico dell’Académie européenne de philatélie. Tema principale: “L’Europa Centrale, una volta sotto la dominazione austriaca”.



17 Ago 2018
Ago 17 2018
17:43

Notizie dall'Italia

Genova - Possibili problemi nel recapito

È quanto ha annunciato Poste italiane riferendosi all’area interessata dal crollo del ponte “Riccardo Morandi”. Le ripercussioni potrebbero essere ampie

Anche conseguenze nel recapito dal crollo, avvenuto a Genova il 14 agosto, del ponte “Riccardo Morandi”. Ad annunciarlo è Poste italiane.

Il servizio sta subendo ritardi nell’elaborazione e nella consegna del corriere destinato alle zone interessate e nelle vicinanze, ma potrebbero verificarsi impatti anche su aree maggiori. Ricordando che il viadotto collassato metteva in comunicazione nel modo più diretto il Paese con la costa meridionale della Francia e quindi della Spagna.

Aggiornamento delle ore 18.22: sono interessati soprattutto i codici postali 16149 e 16151.



17 Ago 2018
Ago 17 2018
14:29

Dall'estero

Anche gli Usa fecero la magia

Tenuta a battesimo nella capitale nazionale del gioco, Las Vegas, la serie di cinque francobolli dedicati all’illusionismo

Attraverso abilità accattivanti e mistero, gli stregoni hanno fatto credere per secoli cose inesistenti. È in questo modo che gli Stati Uniti hanno introdotto la serie “L’arte della magia”, disponibile dal 7 agosto e tenuta a battesimo nella capitale nazionale del gioco, Las Vegas.

Cinque le vignette degli altrettanti “Forever” (ora 50 centesimi di dollaro), dedicati ai trucchi più classici: un coniglio ritratto mentre esce dal cilindro, l’indovino con la sfera di cristallo, la donna che galleggia nell’aria, la gabbia vuota dopo la scomparsa di quanto vi era presente, il fiore dal quale sbuca l’uccello.

Per chi non fosse soddisfatto ancora, ecco il foglio da tre pezzi uguali del primo soggetto (ma i colori sono diversi): impiegano la tecnica lenticolare, così il roditore bianco sembra spuntare davvero dal cappello nero.

Le illustrazioni sono dovute a Jay Fletcher, poi adattate da Greg Breeding.



17 Ago 2018
Ago 17 2018
12:15

Giornali, riviste e siti

Disinfezioni… distratte

Il curioso articolo, pubblicato nell’ultimo numero del “Bollettino prefilatelico e storico postale”, è firmato da Giorgio Parodi

“Non è raro riscontrare anomalie esaminando lettere e documenti sanitari disinfettati durante le epidemie o provenienti da Paesi considerati a rischio per la pubblica salute”. È quanto sostiene Giorgio Parodi nel curioso articolo “Quando gli addetti alla disinfezione erano distratti”, pubblicato dal “Bollettino prefilatelico e storico postale” nel suo duecentesimo numero.

Queste persone -precisa l’autore- “non vanno quasi mai colpevolizzate in quanto non erano inesperte o svogliate ma sottoposte ad una attività stressante ed estremamente faticosa. Alcuni di loro erano costretti, a causa della grande quantità di oggetti cartacei da trattare, a svolgere il loro importante lavoro per ore ed ore, a volte anche durante la notte”.

In genere usavano il calore, spesso unito a vapori di zolfo ed a vari “profumi”, l’aceto: quindi differenti elementi chimici che penetravano all’interno degli invii attraverso la loro apertura o grazie a fori e tagli praticati con i “rastrelli”.

L’intervento pubblica diverse immagini e le commenta.



17 Ago 2018
Ago 17 2018
10:34

Notizie dall'Italia

Esperimento impiegando le cartoline

Compilarle ed affrancarle, poi lasciarle in giro: l’obiettivo è capire quante di loro arriveranno comunque al destinatario. La pagina dedicata su Instagram

Di là dal periodo vacanziero e dalle abitudini dei collezionisti (il richiamo, ad esempio, a Postcrossing è evidente), scrivere cartoline ora è un’attività da persone tradizionaliste. Oppure insofferenti dell’attuale moda delle foto digitali -a cominciare dagli autoscatti, magari realizzati utilizzando un drone- spedite a tutti e senza posa via telefono. Fin qui, ci siamo.

È interessante notare, però, quello che viene presentato come un esperimento, nato per caso da una cartolina vera, persa prima di essere spedita; nonostante ciò, il destinatario, di Bologna, l’ha ricevuta, sia pure dopo molto tempo. Evidentemente, qualche persona gentile l’ha ritrovata ed infilata nella buca per l’inoltro.

Da qui la decisione di aprire una pagina specifica su Instagram denominata “Postcardbyastranger” (il nome, tradotto, suona “Cartolina da uno sconosciuto”) e, soprattutto, di seminare in giro per il pianeta cartoline già compilate (con qualche accenno al test) ed affrancate, sperando che comunque compiano il loro percorso. Così, “i buoni sentimenti possono continuare a viaggiare”. Che dire?



Per continuare a leggere "Vaccari news" cliccare sul pulsante "archivio notizie".



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366