Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria


Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

22 Feb 2018
Feb 22 2018
17:51

San Marino

“Un costante ed amichevole rapporto”

Così viene definita la relazione tra San Marino ed Arbe, da mezzo secolo collegate tramite un gemellaggio. Lo enfatizza una delle serie pronte per il 13 marzo


Il personaggio pure sull’annullo

Arbe, oggi Croazia, una cittadina che ha un diretto collegamento con San Marino. Secondo la tradizione, nacque nell’isola quel Marino che di mestiere faceva il tagliapietre; dovette scappare per le persecuzioni contro i cristiani perpetrate dall’imperatore Diocleziano. Attraversò l’Adriatico, rifugiandosi su un monte dove, il 3 settembre del 301, fondò la Repubblica.

L’idea del gemellaggio venne concretizzata nel 1968, generando ciò che ora viene definito “un costante ed amichevole rapporto”, tanto che ogni anno viene organizzata anche una gara di tiro con la balestra. Al tempo stesso intende rafforzare i vincoli ideali, promuovere rapporti umani, civili e sociali più stretti.

Il 13 marzo sull’argomento si aggiungerà un nuovo contributo postale, emesso appunto per il mezzo secolo della relazione formale. Realizzata da Cristian Ceccaroni, propone tre immagini, trasformate in altrettanti francobolli da 1,20 euro raccolti in striscia; raffigurano i due centri e, in mezzo, il personaggio protagonista. I particolari ornamentali sono tratti da frammenti di arredi liturgici conservati presso le chiese dalmate. Ogni foglio comprende quattro trittici, mentre la tiratura conta su quarantamila serie.



22 Feb 2018
Feb 22 2018
14:37

Dall'estero

Luce è vita

Alcuni esseri, come la lucciola, si caratterizzano per emettere luminosità propria. Gli Stati Uniti hanno trattato il soggetto con dieci francobolli

Argomento curioso quello trattato dagli Stati Uniti oggi attraverso dieci francobolli “Forever”, servizio che adesso costa 50 centesimi di dollaro. Tratta la bioluminescenza, considerando quegli esseri viventi, come le lucciole o alcuni tipi di funghi, che producono luce per diversi motivi, ad esempio per riconoscersi, camuffarsi o difendersi. La maggior parte di essi, però, vive nelle acque più profonde.

Protagonista vera della serie è la scienziata, fondatrice e responsabile dell’Ocean research & conservation association, Edith Widder. Nata nel 1951, è considerata tra le maggiori autorità mondiali per quel che concerne l’esplorazione dei fondi marini. Sue sono sette delle dieci fotografie impiegate; le altre risultano di Steve Haddock, Taylor Lockwood e Gail Shumway. Ognuna propone un esempio; altre due, che impiegano scatti di Gregory Dimijian e Danté Fenolio, figurano sui margini del foglio che raccoglie due serie. Occhio agli effetti al buio…



22 Feb 2018
Feb 22 2018
12:45

Notizie dall'Italia

L’Uicos ricorda Maurizio Tecardi

A suo nome una gara quadriennale dedicata ai migliori francobolli o foglietti europei a soggetto sportivo. La prima tappa a “Milanofil”


Maurizio Tecardi

La prossima “Milanofil”, in programma dal 23 al 24 marzo, ricorderà anche Maurizio Tecardi, “punto cardine della filatelia sportiva” che per anni ha rivestito la carica di presidente dell’Unione italiana collezionisti olimpici e sportivi. Con tale obiettivo, proprio l’Uicos ha indetto il concorso “Eurosportstamp 2018 - Premio «Maurizio Tecardi»”.

Questa prima edizione valorizzerà il miglior francobollo o blocco-foglietto a soggetto sportivo emesso nel periodo compreso tra il gennaio 2014 ed il dicembre 2017. L’iniziativa è riservata ai Paesi europei che fanno parte dell’Unione postale universale.

In giuria due campioni olimpici, Mario Armano e Mauro Checcoli, nonché il presidente del medesimo sodalizio Pierangelo Brivio. Valuteranno le cartevalori sia dal punto di vista tecnico, sia dal punto di vista dell’originalità e dell’innovazione. Dovranno stilare una graduatoria con le trenta alternative preselezionate dagli organizzatori. Alla prima classificata verrà attribuito il riconoscimento messo in palio dal Comitato olimpico nazionale italiano.

Intanto, si pensa alle successive tappe, che si succederanno a cadenza quadriennale; la seconda si effettuerà nel 2022 esaminando le produzioni 2018-2021.



22 Feb 2018
Feb 22 2018
10:18

Libri e cataloghi

Fra case reali

Martino Laurenzi presenta una selezione di corrispondenze comprese tra il 1743 ed il 1850 scambiate tra i nobili di Regno Unito e Regno delle due Sicilie


Nobili missive

“Grazie a documenti e corrispondenze d’epoca che l’autore ha avuto la fortuna negli anni di poter visionare e quindi scansionare” ha narrato i rapporti intercorsi dalla fine del 1743 al 1850 tra le case sovrane del Regno Unito e del Regno delle due Sicilie. Il risultato “è una piacevole narrazione che, con la presenza di queste immagini ed altre d’archivio o raccolte da siti internet, è riuscito a valorizzare la parte prevalentemente storico postale”. Così il presidente della Collezionisti italiani di francobolli ordinari, Claudio Ernesto Manzati, introduce il lavoro proposto da Martino Laurenzi e edito dal sodalizio. S’intitola “Comunicazioni tra Regno Unito e Regno delle Due Sicilie 1743-1850: un secolo raccontato attraverso la corrispondenza tra le case reali” (52 pagine con illustrazioni a colori, riservato ai soci).

Presenta -precisa l’autore- alcune lettere scambiate tra le corti. “Forniscono una prospettiva insolita combinando eventi politici ed ufficiali con quelli di natura personale e privata, ed aiutano a ricostruire aspetti diversi di un periodo storico affascinante”. Ogni scheda pone al centro e raffigura soprattutto un mittente, una missiva ed un destinatario. Accanto alle generalità delle persone, una sintesi della corrispondenza, inquadrata nel suo contesto storico.



22 Feb 2018
Feb 22 2018
01:02

Dall'estero

Gatti e lettere

L’inconsueto abbinamento verrà proposto oggi dalla Croazia nell’ambito della serie dedicata agli animali da compagnia

Poveri gatti, umanizzati per illustrare il servizio postale con portalettere, destinatario e mittente. Quattro i valori per altrettanti felini, inseriti dalla Croazia nella serie attesa per oggi, nuova tappa del percorso riguardante gli animali da compagnia.

Le immagini sono state lavorate da Nataša Odak; l’esito sono francobolli da 3,10 kune ciascuno, raccolti in fogli da due serie. Questa volta, perché non è la prima con i mici (la precedente data 21 febbraio 2012), a figurare nei dentelli sono il blu di Russia, il sacro di Birmania, il Maine coon e l’himalayano.



21 Feb 2018
Feb 21 2018
17:37

Vaticano

Dalle ipotesi alla realtà

Il 2017 visto dal Vaticano: le tirature massime autorizzate e quelle effettivamente registrate rivelano com’è ora il mercato

Neanche una novità si è salvata, nel senso che tutti i titoli 2017 del Vaticano sono stati autorizzati per delle determinate tirature ma, alla resa dei conti, ne sono bastate di inferiori. Talvolta molto inferiori, come l’omaggio al quinto anno del Pontificato di papa Francesco, previsto per trecentomila unità e chiuso a centottanta.

Quello che si fa più notare è un altro fenomeno: se, agli inizi dell’anno, emissioni per così dire “normali” partivano da un massimo di centocinquantamila, da metà lista si è calati direttamente a centoventi. Valori sempre limite, perché i numeri definitivi sono ancora minori.

La voce più gettonata in assoluto è la congiunta con la Lituania per la Diocesi di Samogizia, fissata a trecentosessantamila e stampata a trecentoventi. Fra le altre, ecco Benedetto XVI (da trecentomila a duecentoquaranta) e Pasqua (da duecentocinquanta a duecento). La teorica quota di centocinquantamila ha riguardato PostEurop (effettiva: centoquaranta), Madonna di Fatima (centoventi), Pietro e Paolo (centodieci), Alessandro VII e Francesco Borromini (cento), Domenico Bartolucci (ottanta). Più basse le restanti produzioni, sino a scendere all’aerogramma per Martino V, ipotizzato a sedicimila e replicato a dodici.



21 Feb 2018
Feb 21 2018
14:11

Emissioni Italia

Giri/2 Quel bozzetto d’autore

La seconda volta, il direttore generale delle Poste ce la fece. Ed Aurelio Ponsiglione firmò i francobolli: era la serie Europa Cept del 1969

La notizia risale a mezzo secolo fa, riportata ad esempio da Nicolò Musumeci su “Filatelia italiana” del febbraio 1968. Il giro dell’anno seguente intitolato alla Conferenza europea delle amministrazioni delle poste e delle telecomunicazioni avrebbe impiegato un bozzetto italiano, firmato da Luigi Gasbarra e Giorgio Belli, addirittura “sotto il consiglio del direttore generale delle Poste”, Aurelio Ponsiglione. Che, versione definitiva alla mano (costituita da un 50 ed un 90 lire emessi il 28 aprile 1969), avrebbe sottoscritto per primo le cartevalori.

La vignetta, unica per i due tagli, “raffigura una solida struttura architettonica, il cui principale elemento compositivo, che appare come una sorta di colonnato in blocchi di tufo, è formato dalla scritta «Europa-Cept»”.

“Un’illustrazione che, rispetto, all’idea iniziale, ha subìto ben poche varianti in fase realizzativa, più che altro per alleggerire l’effetto di antichità”, annotano nel 2007 Danilo Bogoni e Franco Filanci in “Europa 50 - Una storia dentellata”. “Si è perso il timpano, ma in compenso si sono arricchiti la trabeazione e il basamento, e le «colonne» sono formate di più simbolici mattoni”. Un risultato che ripagò il Ponsiglione dall’insuccesso registrato oltre dieci anni prima. Quando, non ancora nella carica apicale, si cimentò in un altro bozzetto dello stesso percorso, “senza tuttavia centrare l’obbiettivo” (fine).



21 Feb 2018
Feb 21 2018
11:24

Dall'estero

Giri/1 Sospeso sulla Moscova

È il percorso che caratterizza il parco Zaryadye. Figura nel francobollo PostEurop che la Russia ha emesso oggi


Sospeso sulla Moscova

Per il giro PostEurop 2018, la Russia ha scelto una struttura nuovissima; è stata inaugurata, infatti, nel settembre scorso.

Si trova a Mosca, per la precisione nell’altrettanto nuovo parco Zaryadye. Chiamata “ponte sospeso”, rappresenta una passerella a forma di “V” lunga duecentoquarantaquattro metri e appunto gravante nel vuoto sul fiume Moscova; pesa tremilasettecento tonnellate ed è protetta da una barriera in vetro.

Dal valore nominale di 28,00 rubli, il dentello propone la costruzione sullo sfondo del Cremlino; è disponibile con oggi. L’autore del bozzetto si chiama Vladimir Beltyukov (continua).



21 Feb 2018
Feb 21 2018
08:09

Notizie dall'Italia

Il Padova Centro oggi chiuso per crollo

Ieri si è staccato un pannello. Il probabile motivo sono i lavori in corso nella parte superiore dell’edificio, situato in corso Garibaldi 25

Chiuse oggi le Poste centrali di Padova, collocate in corso Garibaldi 25, per un incidente accaduto ieri. Nella zona interna non aperta al pubblico è crollato un pannello, senza causare danni alle persone.

Pare che il motivo sia da ascrivere ai lavori in svolgimento: la parte superiore dell’edificio dovrà, entro due anni, essere occupata da Banca generali e da alloggi; ora si sta procedendo agli interventi propedeutici necessari.

Il complesso -ricorda la stampa locale- nel 2011 era stato venduto da Poste italiane (che avrebbe continuato e continua ad occupare il pianterreno) alla Duegi, ora controllata dalla società Antonio Bianchi. L’obiettivo era ricavare appartamenti di lusso. Di recente il cambio di priorità: al primo piano l’istituto finanziario e sopra le unità abitative.



21 Feb 2018
Feb 21 2018
00:52

Dall'estero

Le impronte dei “colpevoli”

Cinque animali presenti sul territorio sono stati immortalati nel foglietto attraverso le tracce lasciate dalle zampe. L’impressione a rilievo

Non gli animali, ma le tracce che lasciano sul terreno, ovvero le impronte. La curiosa serie è organizzata nei cinque francobolli di classe “2” raccolti in foglietto (7,40 euro) che il Belgio metterà in prevendita il 10 marzo (la distribuzione generale è contemplata per il 12).

Portano il nome della specialista Marijke Meersman e richiamano cinque specie selvagge presenti in tutta l’area; sono lo scoiattolo, la volpe, il capriolo, il cinghiale e la faina. Nelle singole cartevalori il nome è scritto solo in latino ma, per facilitare la comprensione, sui bordi della confezione sono stati aggiunti i musi. Ad aumentare l’effetto degli acquerelli vi è il rilievo.



Per continuare a leggere "Vaccari news" cliccare sul pulsante "archivio notizie".



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366