Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

22 Ago 2019 - ore 10:47
Ago 22 2019
10:47

Libri e cataloghi

Missive in letteratura

Le missive sono tra gli oggetti ricorrenti nelle narrazioni di alcuni autori italiani, da Giovanni Boccaccio a Giorgio Agamben. Lo dimostra Epifanio Ajello


Carabattole

Un bazar di cose, di piccoli reperti e figure presenti in alcuni testi della letteratura italiana, da Giovanni Boccaccio ad Ugo Foscolo, da Eugenio Montale a Giorgio Agamben. Come gli spilli delle sarte giapponesi che hanno in cima un campanellino così che non si possano dimenticare nell’abito terminato, egualmente alcuni oggetti “scampanellano” (con discrezione) durante la lettura di romanzi e poesie per farsi notare. Accade quindi che non si scordano più, mentre dosano l’atmosfera di un racconto, vigilano sull’incrocio di una storia e talvolta si travestono da emozionanti personaggi.

È in questo modo che Marsilio editori presenta il libro del docente in Letteratura italiana contemporanea all’Università di Salerno Epifanio Ajello; s’intitola “Carabattole - Il racconto delle cose nella letteratura italiana” (240 pagine, 14,00 euro).

Gli oggetti -precisa lo studioso riferendosi per esempio all’artefice del “Decameron”- sono quelli d’impiego quotidiano, di semplice valore d’uso, suppellettili di abitazioni (o conventi) che “trovansi in camere da letto o altre stanze, ovvero bicchieri, cassapanche, confetti, tavole, teli di trabacche, ceste, vivande, pani, mortai, anelli, «soffioni», «gonnelle»…”. “Tutti di vita quotidiana borghese o popolana, ma che talvolta assurgono a rispettabili comprimari delle vicende narrate”.

Un elemento ricorrente risulta la missiva; per gli autori più recenti si aggiunge la cartolina, definita non soltanto una fotografia perché, a girarla, rappresenta una lettera: “porta con sé una scrittura, è un moderno pittogramma”.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



https://www.vaccarinews.it/news/Missive_in_letteratura/27260