Vaccari News

www.vaccarinews.it


Philately
Books






The world of philately in one App

Vaccari Shop

Search in Vaccari News

Fill in one field or more to effect your search and press "search"

26 Apr 2019
Apr 26 2019
16:51

Emissioni Italia

Si lavora al 2021

Messina, la Filarmonica “Antonio Laudamo” sta raggiungendo il secolo di attività. Tra gli obiettivi, grazie anche al Circolo filatelico peloritano, compare la richiesta di un francobollo

Da pochissimi giorni si ha nella sua completezza (almeno si spera!) il programma delle emissioni italiane 2019 ma c’è chi -peraltro giustamente- pensa al 2021. La notizia viene da Filarmonica “Antonio Laudamo” e Circolo filatelico peloritano, i quali auspicano un francobollo per la prima realtà, adesso ente morale onlus. È prossima -appunto fra due anni- a compiere il secolo.

Per ricordare il giro di boa -spiega il collezionista Cesare Giorgianni dal quotidiano di Messina “Tempo stretto”- si intende organizzare e realizzare una serie di esibizioni ad alto livello, un libro riccamente illustrato a completamento del volume del 1991, una mostra storico-documentaria, un’esposizione di filatelia tematica e cartolinistica in argomento, un annullo speciale.

E poi, appunto, la carta valore, dedicata a quella che risulta essere la più antica società di concerti siciliana e la settima sorta nel Paese. Fin dalla sua istituzione si è caratterizzata per l’alta qualità della programmazione artistica e già nel 1930 le è stato assegnato il premio d’incoraggiamento della Reale accademia d’Italia. Da essa sono giunti, ad esempio, quello che ora è il Conservatorio di musica “Arcangelo Corelli” ed un significativo calendario di proposte reiterato di stagione in stagione.



26 Apr 2019
Apr 26 2019
11:44

Dall'estero

Il Lussemburgo vuole la Luna

Pensando al mezzo secolo della missione condotta dall’“Apollo 11”, il Granducato ha posto in vendita un francobollo pre personalizzato


Il pre personalizzato

Per i Paesi che lo possono fare, e il Lussemburgo risulta fra questi, la produzione di francobolli pre personalizzati, ovvero firmati direttamente dall’Amministrazione postale come se fosse un privato qualsiasi, costituisce una panacea vera e propria. O, se si preferisce, l’applicazione del detto “Vorrei ma non posso”.

Dunque, scelto di non dedicare un esemplare ufficiale nel caso specifico al mezzo secolo trascorso dall’allunaggio dell’“Apollo 11”, ma non intendendo far passare inosservato il giro di boa, ecco il ricorso a questa strana categoria di cartevalori.

L’occasione è stata offerta dalla manifestazione “AeroBerlin 2019”, in calendario da oggi al 28 aprile. L’operatore del Granducato è presente nella capitale tedesca, pronto con l’annullo speciale e, appunto, il tributo dentellato (disponibile dal giorno 19 al costo di 1,45 euro, contro un facciale da 0,95). In vendita pure una pseudo cartolina maximum (1,95) e la busta (2,00).

Va da sé, comunque, che altre realtà firmeranno emissioni vere e proprie, fra cui San Marino e, naturalmente, gli Stati Uniti.



26 Apr 2019
Apr 26 2019
01:16

Appuntamenti

Le prossime iniziative federali

Gli appuntamenti si svolgeranno a Latina, Saluzzo (Cuneo), Palermo e Verona. Ora è possibile candidarsi alla seconda e alla terza manifestazione

La Federazione fra le società filateliche italiane, che ormai si sta preparando al proprio centenario (ci sarà anche il francobollo), ha definito il programma delle restanti manifestazioni previste nel 2019.

Dopo il confronto di Milano, già alle spalle, e quello di Latina in programma dal 17 al 19 maggio, sono contemplate le tappe “Saluzzo 2019” e “Pafil 2mila19”.

La prima verrà accolta nella ex caserma “Mario Musso”, in piazza Montebello 1 della località in provincia di Cuneo, dal 6 all’8 settembre. Qui -coinvolgendo il Circolo filatelico-numismatico “Giovanni Battista Bodoni”- si terrà l’esposizione nazionale e di qualificazione riguardante le classi di maximafilia e tematica. Gli interessati devono iscriversi entro il 7 luglio.

A ruota, per la precisione dal 27 al 28 dello stesso mese, seguirà -con il supporto dell’Unione filatelica siciliana- Palermo, gara nazionale nelle sezioni campioni e competizione riservata ad interofilia, storia postale e tradizionale (queste ultime nelle fasi temporali classica e diacronica). Le teche saranno visibili a palazzo Sant’Elia, in via Maqueda 81. In questo frangente, occorre candidarsi entro il 31 luglio.

L’ultimo confronto è fissato durante “Veronafil”, salone allestito presso la Fiera della città veneta grazie alla collaborazione dell’Associazione filatelica numismatica scaligera. Sarà in essere dal 22 al 24 novembre: oltre al Campionato europeo di tematica, accoglierà i festeggiamenti per il secolo della Fsfi. Annunciato un volume.



25 Apr 2019
Apr 25 2019
19:57

San Marino

Se le parole sono educate

Protagonisti della serie, i termini “scusa” (compare nel francobollo da 25 centesimi), “per favore” (40), “permesso” (1,10 euro) e “grazie” (2,90)

Di sicuro è un’idea originale, forse non troppo leggibile, perlomeno uno o due dei quattro francobolli. Al centro dell’attenzione vi è la serie che San Marino intitola “Parole educate”: sarà disponibile con il gruppo di titoli del 7 maggio.

Essa -spiegano dall’Ufficio filatelico e numismatico- vuole trasmettere il valore autentico di semplici termini gentili come “scusa” (figura nel taglio da 25 centesimi), “per favore” (40), “permesso” (1,10 euro) e “grazie” (2,90), “per incoraggiare comportamenti improntati alla gratitudine e alla riconoscenza da tenere nel rispetto di tutti e favorire la convivenza pacifica e l’armonia tra i popoli”.

A realizzare le immagini è stato il visual designer locale Davide Pagliardini, specialista soprattutto nella grafica dei testi e nell’animazione. Non a caso, vengono proposti stili differenti, alternando forme di lettere diverse; rappresentano il punto d’arrivo di una ricerca stilistica che attinge da diverse fonti per collocazione geografica e temporale.

La tiratura conta su trentaseimila unità a soggetto, raccolte in fogli da dodici con bandella a sinistra che riprenda la stessa figura.



25 Apr 2019
Apr 25 2019
16:19

Dall'estero

Anche Polonia e Repubblica Ceca

Ieri le rispettive emissioni dedicate al giro PostEurop. Propongono, rispettivamente, fringuello e martin pescatore comune

Ancora uccelli: non a caso, la data clou suggerita per l’emissione PostEurop, il 9 maggio poiché dichiarata “Festa dell’Europa”, si sta avvicinando. Ieri, ad esempio, sono giunti ai rispettivi sportelli i contributi di Polonia e Repubblica Ceca.

Varsavia, mai troppo prodiga nei dettagli, per il suo francobollo da 5,00 zloty ha scelto il fringuello, per la cui interpretazione ha coinvolto Andrzej Go.

Di Praga è il taglio “E” (indica gli invii entro i cinquanta grammi diretti nel Vecchio continente, che ora richiedono 39,00 corone), raffigurante il martin pescatore comune. L’immagine ritrae due esemplari in un contesto invernale; è dovuta a Jaromír e Libuše Knotek.



25 Apr 2019
Apr 25 2019
11:22

Libri e cataloghi

Germania sì, però specializzata

Dalla Michel i due nuovi volumi. Immutata l’impostazione: il primo si dedica alle emissioni fino all’aprile del 1945, l’altro alla fase temporale successiva, chiudendo con l’1 marzo scorso

Due tomi sempre… impegnativi: è il catalogo specializzato che la Michel dedica alla Germania, pensato per coloro che desiderano andare oltre al francobollo standard per classificare varianti, varietà, difetti e quant’altro possibile. Scritto in tedesco, offre stime economiche nella moneta comune e immagini generalmente a colori.

L’assetto dell’edizione 2019, la quarantanovesima, è consolidato, ovvero da una parte il Paese dal 1849 all’aprile del 1945, estensioni territoriali come Colonie e Occupazioni comprese (conta 1.216 pagine); dall’altra la fase successiva con anche Ddr e Berlino, arrivando -se si considerano le cartevalori di posta ordinaria- al gruppo di emissioni datato 1 marzo 2019 (1.440). In Italia i titoli sono venduti separatamente a 94,00 euro ciascuno.

Pure questa volta non mancano i raffinamenti di livello editoriale, segno che la ricerca degli appassionati è viva e foriera di scoperte. Per il primo volume, oltre a sviluppi nei capitoli riguardanti Allenstein, Alta Slesia, Danzica, Memel, Sarre, la revisione generale ha interessato, in particolare, le tirature di occupazione riferite alla Seconda guerra mondiale e da campo. Un’importante collezione di Sudeti arrivata in asta ha fatto il resto. Per il secondo è stata rivista la Zona di occupazione sovietica.



25 Apr 2019
Apr 25 2019
00:43

Notizie dall'Italia

Il 25 aprile? Per il 2 maggio

L’unico annullo che quest’anno ricorderà la Liberazione verrà impiegato fra una settimana a Senorbì (Sud Sardegna). Il motivo c’è


Liberazione

Un solo annullo richiesto per il settantaquattresimo anniversario trascorso dalla Liberazione e dalla fine della Seconda guerra mondiale. E -curiosamente- non sarà impiegato oggi, nella data topica e per questo considerata giornata festiva.

L’appuntamento con la marcofilia di Poste italiane, infatti, è stato fissato al 2 maggio, quando le attività didattiche saranno tornate a pieno regime. Perché il servizio risulta commissionato dall’istituto comprensivo statale che porta il nome del generale ottocentesco Luigi Mezzacapo; si trova a Senorbì, nella nuova provincia del Sud Sardegna.

In base alle informazioni assunte, il manuale sarà disponibile presso la sede di via Campiooi 16, dove si trova la scuola secondaria di primo grado; il servizio verrà erogato in mattinata, per la precisione tra le ore 9 e le 13.30, quando il personale della società di recapito porterà, oltre all’obliterazione, affrancature e supporti.



24 Apr 2019
Apr 24 2019
19:31

Vaticano

Due giornate, cinque titoli

Le nuove emissioni giungeranno il 29 aprile e il 31 maggio. Nel secondo gruppo, il foglietto, non previsto, per la visita di papa Francesco in Romania (sarà congiunta)

Attendendo che l’Ufficio filatelico e numismatico del Vaticano completi le vacanze pasquali e invii alla stampa le immagini ad alta qualità, è possibile sapere cosa aspetta ai collezionisti nelle due infornate fissate al 29 aprile e al 31 maggio.

Fra cinque giorni arriveranno due titoli: l’ormai famoso foglietto congiunto con l’Italia e lo Smom per il Comando carabinieri tutela patrimonio culturale (è uguale a quello degli altri partner, ma di francobolli ve n’è uno solo, da 5,40 euro; le restanti immagini sono state utilizzate come vignette senza valore) e il tributo per Leonardo da Vinci (1,15 in minifoglio da quattro).

La tappa successiva verrà caratterizzata da tre serie, una delle quali non contemplata dal programma. Celebra la prossima visita di papa Francesco in Romania (foglietto da 2,40), foriera di una congiunta con Bucarest. Si aggiungono i richiami a Giovanni Battista De La Salle (1,15) e alla cappella Sistina (l’ennesimo foglietto, contenente tre dentelli diversi, due da 0,25 e l’ultimo da 1,10).



24 Apr 2019
Apr 24 2019
16:43

Notizie dall'Italia

I postamat anche senza ufficio

Sono 254 i comuni con meno di cinquemila abitanti e privi di una presenza di Poste italiane dove quest’ultima installerà degli atm. I primi due oggi nella Bergamasca


A Sant’Agostino (Ferrara) nell’emergenza post terremoto

Dopo i postamat presso gli uffici postali che non l’avevano ancora, quelli nei comuni in cui non vi è nemmeno un ufficio postale. Prosegue, dunque, la “manovra” di Poste italiane per essere presente laddove altre realtà hanno deciso di fare le valigie.

È notizia di oggi l’installazione di apparecchi in provincia di Bergamo, per la precisione a Cassiglio e Piazzolo, i primi due centri dei 254 con meno di cinquemila abitanti che ne beneficeranno. Detti terminali non murati già sono stati visti in altre situazioni, ad esempio nel terremotato paese di Sant’Agostino (Ferrara).

Le installazioni -viene ricordato dalla sede- “sono parte di un più ampio progetto che ha l’obiettivo di soddisfare al meglio le esigenze delle comunità locali” come promesso nei dieci impegni sottoscritti il 26 novembre scorso dall’amministratore delegato Matteo Del Fante.

Disponibili sette giorni su sette ed in funzione ventiquattro ore su ventiquattro, gli atm consentono di prelevare denaro contante, interrogare il conto su saldo e lista dei movimenti, ricaricare telefoni e carte “Postepay”, pagare le principali utenze e i bollettini di ccp. Possono essere utilizzati dai correntisti del Bancoposta che hanno una “Postamat-Maestro”, dai titolari di carte di credito appartenenti ai maggiori circuiti internazionali, dai possessori di “Postepay”.

Gli sportelli automatici hanno monitor digitale ad elevata luminosità e dispositivi di sicurezza innovativi, tra i quali un accorgimento capace di prevenire la clonazione delle stesse carte e un sistema di macchiatura delle banconote in caso di fatti violenti.



24 Apr 2019
Apr 24 2019
14:13

Notizie dall'Italia

Settant’anni di attività

Per il giro di boa, due aziende hanno richiesto altrettanti annulli speciali. Sono la Cantina “San Giorgio Monferrato” e la Crc di Caronno Pertusella

Nuovi appuntamenti con la marcofilia pubblicitaria. Due gli annulli annunciati da Poste italiane per i prossimi giorni. Combinazione, entrambe le aziende richiedenti il servizio si autocelebrano in occasione dei settant’anni di attività.

Domani sarà il turno della Cantina “San Giorgio Monferrato”, presente nel centro omonimo in provincia di Alessandria. Venne fondata -è la spiegazione- nel 1949 ad opera di diciannove soci, uniti “dalla voglia di collaborare per meglio affrontare i problemi di vinificazione e di commercializzazione delle loro uve”. Gli addetti dell’operatore saranno disponibili presso la sede del cliente, ubicata in via Asti 164, dalle ore 11 alle 17.

In tutt’altro ambito impegnata è la seconda realtà: si chiama Crc e da Caronno Pertusella (Varese) tratta l’arredamento commerciale; aveva iniziato costruendo prototipi per auto e componenti destinati ai computer, passando poi alle scaffalature metalliche e ai mobili destinati ai negozi. Pure in questo frangente, la festa si terrà presso la ditta, negli uffici siti in via Lodi 90; gli interessati potranno raggiugerli il 10 maggio tra le 15 e le 20.



To go on reading "Vaccari news" click "news archives".



VaccariNews


Copyright © March 2003 - Vaccari srl
all rights reserved

Law Court of Modena registration
n. 1854, 4 December 2007

editor Fabio Bonacina
publishing director Valeria Vaccari
editorial staff and press office Claudia Zanetti

Vaccari news runs on software designed, developed and maintained by internet images & fabioferrero.it.

All contents of this site, html pages and images included, are protected by copyright.
In case of publication or reference, please quote Vaccari News and advise the editorial staff at info@vaccari.it

Vaccari srl is not responsible for links (tested at first insertion) not properly functioning or that may cause problems.
A notice will be appreciated.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - VAT n. IT-1917080366