Vaccari News

www.vaccarinews.it


Philately
Books






The world of philately in one App

Vaccari Shop

Search in Vaccari News

Fill in one field or more to effect your search and press "search"

25 Apr 2019
Apr 25 2019
00:43

Notizie dall'Italia

Il 25 aprile? Per il 2 maggio

L’unico annullo che quest’anno ricorderà la Liberazione verrà impiegato fra una settimana a Senorbì (Sud Sardegna). Il motivo c’è


Liberazione

Un solo annullo richiesto per il settantaquattresimo anniversario trascorso dalla Liberazione e dalla fine della Seconda guerra mondiale. E -curiosamente- non sarà impiegato oggi, nella data topica e per questo considerata giornata festiva.

L’appuntamento con la marcofilia di Poste italiane, infatti, è stato fissato al 2 maggio, quando le attività didattiche saranno tornate a pieno regime. Perché il servizio risulta commissionato dall’istituto comprensivo statale che porta il nome del generale ottocentesco Luigi Mezzacapo; si trova a Senorbì, nella nuova provincia del Sud Sardegna.

In base alle informazioni assunte, il manuale sarà disponibile presso la sede di via Campiooi 16, dove si trova la scuola secondaria di primo grado; il servizio verrà erogato in mattinata, per la precisione tra le ore 9 e le 13.30, quando il personale della società di recapito porterà, oltre all’obliterazione, affrancature e supporti.



24 Apr 2019
Apr 24 2019
19:31

Vaticano

Due giornate, cinque titoli

Le nuove emissioni giungeranno il 29 aprile e il 31 maggio. Nel secondo gruppo, il foglietto, non previsto, per la visita di papa Francesco in Romania (sarà congiunta)

Attendendo che l’Ufficio filatelico e numismatico del Vaticano completi le vacanze pasquali e invii alla stampa le immagini ad alta qualità, è possibile sapere cosa aspetta ai collezionisti nelle due infornate fissate al 29 aprile e al 31 maggio.

Fra cinque giorni arriveranno due titoli: l’ormai famoso foglietto congiunto con l’Italia e lo Smom per il Comando carabinieri tutela patrimonio culturale (è uguale a quello degli altri partner, ma di francobolli ve n’è uno solo, da 5,40 euro; le restanti immagini sono state utilizzate come vignette senza valore) e il tributo per Leonardo da Vinci (1,15 in minifoglio da quattro).

La tappa successiva verrà caratterizzata da tre serie, una delle quali non contemplata dal programma. Celebra la prossima visita di papa Francesco in Romania (foglietto da 2,40), foriera di una congiunta con Bucarest. Si aggiungono i richiami a Giovanni Battista De La Salle (1,15) e alla cappella Sistina (l’ennesimo foglietto, contenente tre dentelli diversi, due da 0,25 e l’ultimo da 1,10).



24 Apr 2019
Apr 24 2019
16:43

Notizie dall'Italia

I postamat anche senza ufficio

Sono 254 i comuni con meno di cinquemila abitanti e privi di una presenza di Poste italiane dove quest’ultima installerà degli atm. I primi due oggi nella Bergamasca


A Sant’Agostino (Ferrara) nell’emergenza post terremoto

Dopo i postamat presso gli uffici postali che non l’avevano ancora, quelli nei comuni in cui non vi è nemmeno un ufficio postale. Prosegue, dunque, la “manovra” di Poste italiane per essere presente laddove altre realtà hanno deciso di fare le valigie.

È notizia di oggi l’installazione di apparecchi in provincia di Bergamo, per la precisione a Cassiglio e Piazzolo, i primi due centri dei 254 con meno di cinquemila abitanti che ne beneficeranno. Detti terminali non murati già sono stati visti in altre situazioni, ad esempio nel terremotato paese di Sant’Agostino (Ferrara).

Le installazioni -viene ricordato dalla sede- “sono parte di un più ampio progetto che ha l’obiettivo di soddisfare al meglio le esigenze delle comunità locali” come promesso nei dieci impegni sottoscritti il 26 novembre scorso dall’amministratore delegato Matteo Del Fante.

Disponibili sette giorni su sette ed in funzione ventiquattro ore su ventiquattro, gli atm consentono di prelevare denaro contante, interrogare il conto su saldo e lista dei movimenti, ricaricare telefoni e carte “Postepay”, pagare le principali utenze e i bollettini di ccp. Possono essere utilizzati dai correntisti del Bancoposta che hanno una “Postamat-Maestro”, dai titolari di carte di credito appartenenti ai maggiori circuiti internazionali, dai possessori di “Postepay”.

Gli sportelli automatici hanno monitor digitale ad elevata luminosità e dispositivi di sicurezza innovativi, tra i quali un accorgimento capace di prevenire la clonazione delle stesse carte e un sistema di macchiatura delle banconote in caso di fatti violenti.



24 Apr 2019
Apr 24 2019
14:13

Notizie dall'Italia

Settant’anni di attività

Per il giro di boa, due aziende hanno richiesto altrettanti annulli speciali. Sono la Cantina “San Giorgio Monferrato” e la Crc di Caronno Pertusella

Nuovi appuntamenti con la marcofilia pubblicitaria. Due gli annulli annunciati da Poste italiane per i prossimi giorni. Combinazione, entrambe le aziende richiedenti il servizio si autocelebrano in occasione dei settant’anni di attività.

Domani sarà il turno della Cantina “San Giorgio Monferrato”, presente nel centro omonimo in provincia di Alessandria. Venne fondata -è la spiegazione- nel 1949 ad opera di diciannove soci, uniti “dalla voglia di collaborare per meglio affrontare i problemi di vinificazione e di commercializzazione delle loro uve”. Gli addetti dell’operatore saranno disponibili presso la sede del cliente, ubicata in via Asti 164, dalle ore 11 alle 17.

In tutt’altro ambito impegnata è la seconda realtà: si chiama Crc e da Caronno Pertusella (Varese) tratta l’arredamento commerciale; aveva iniziato costruendo prototipi per auto e componenti destinati ai computer, passando poi alle scaffalature metalliche e ai mobili destinati ai negozi. Pure in questo frangente, la festa si terrà presso la ditta, negli uffici siti in via Lodi 90; gli interessati potranno raggiugerli il 10 maggio tra le 15 e le 20.



24 Apr 2019
Apr 24 2019
11:00

Giornali, riviste e siti

Col corno postale

È “Post horn magazine”, semestrale nato in Italia ma che pubblica in inglese per allargare la platea dei possibili lettori


Numero zero

“Nuovi orizzonti per la storia postale”. È così che si firma la pubblicazione “Post horn magazine”, facendo riferimento nel titolo al corno dei messaggeri, uno dei quali campeggia sulla copertina del numero zero, ora in distribuzione.

Nonostante sia scritta in inglese, è nata in Italia e buona parte dei collaboratori è italiana. Non è in vendita ma riservata ai soci della Collezionisti italiani di francobolli ordinari, la cui quota di iscrizione annua ammonta a 30,00 euro.

Vuole essere un punto di riferimento semestrale per gli appassionati di tutto il mondo, da qui l’impiego dell’idioma oggi franco per definizione (comunque, nel sito dedicato gli articoli vengono ripresi in italiano e nella lingua madre dell’autore, casomai fosse straniero).

L’idea, ha detto il direttore responsabile e al tempo stesso editore, Claudio Ernesto Manzati, è nata a Verona l’anno scorso; l’obiettivo è offrire “contenuti di rilievo”, rivolti a interlocutori non necessariamente collezionisti. Insomma, ha aggiunto Thomas Mathà, in redazione con Giorgio Migliavacca, intende essere una “rivista diversa da tutte le altre”. Per la struttura grafica è stata coinvolta Elisa Volpato, la quale ha ribadito la volontà di un approccio moderno, capace di privilegiare le immagini.

Gli interventi contenuti nelle 92 pagine con immagini a colori sono firmati da David Feldman (scrive dei francobolli classici di color smeraldo), Lorenzo Carra (il telegramma di Léon Gambetta), Raphaël Livnat (lettere da Gerusalemme all’Italia usando la Posta francese), Emilio Simonazzi (il commercio filatelico nel Bel Paese durante il XIX secolo), Martino Laurenzi (le comunicazioni reali tra Londra e la corte borbonica), Arthur Groten (l’antico impiego della ceralacca per sigillare gli invii), Thomas Mathà (corrispondenze spedite da Austria e Lombardo-Veneto verso le Due Sicilie). Si aggiunge la rubrica delle recensioni, dovuta a Giorgio Migliavacca.



24 Apr 2019
Apr 24 2019
00:17

Note classiche

Tre su una

La missiva, viaggiata tra Padova, Roma e Firenze nel 1866, presenta francobolli di Lombardo-Veneto, Pontifico e d’Italia. La sua inconsueta storia…

Un invio particolarmente inconsueto. La storia si spiega anche grazie ai bolli presenti al verso, che permettono di capire le traversie subite.

La corrispondenza parte da Padova il 29 marzo 1866, diretta a Roma. È affrancata per 13 soldi del Regno Lombardo-Veneto, appartenenti alla serie del 1864 con dentellatura 9½. Il destinatario, però, non si trova e il 2 aprile viene aggiunto un 5 bajocchi di Pontificio affinché il plico sia rispedito, questa volta a destinazione Firenze. Arrivato in quella che al momento rappresenta la capitale, è tassato per 20 centesimi con una coppia del segnatasse da 10 centesimi d’Italia, emesso nel 1863.

“Sono presenti -annotano gli esperti- tre amministrazioni postali differenti: inconsapevolmente il destinatario ha fatto sì che si creasse una rarità”.



23 Apr 2019
Apr 23 2019
17:01

Emissioni Italia

Francobolli per Battisti, Dalla, Daniele, De André e Gaber

È una delle voci che caratterizzeranno il secondo semestre 2019. Ci saranno la PostEurop e il centenario della Federazione fra le società filateliche italiane


Talvolta tornano

Sono ventisei -al solito con qualche ripetizione rispetto al passato e qualche anniversario poco “tondo”- le voci che si aggiungono al programma delle emissioni 2019. Stando a quanto annunciato dal ministero allo Sviluppo economico, arriveranno nel secondo semestre.

Fra i titoli, si fa notare quanto previsto nel percorso “Le eccellenze dello spettacolo”, che comprenderà tributi ai cantautori Lucio Battisti, Lucio Dalla, Pino Daniele, Fabrizio De André, Giorgio Gaber. Restando nelle serie tematiche, per “Il patrimonio artistico e culturale italiano” saranno ricordati il pittore Giovanni Antonio de’ Sacchis detto il Pordenone, il collega Cesare Maccari (centenario della morte), il Codice “Romano-Carratelli”.

A proposito de “Il patrimonio naturale e paesaggistico”, sono state individuate le località turistiche di Saluzzo (Cuneo), Orbetello (Grosseto), Troia (Foggia) e, per le isole, Portoferraio (Livorno). Inquadrata ne “Le eccellenze del sapere”, ecco la facoltà di Medicina veterinaria di Torino (due secoli e mezzo); per “Le eccellenze del sistema produttivo ed economico” figura il Prosecco (la denominazione di origine controllata venne riconosciuta nel 2009).

“Il senso civico” considera l’Istituto degli innocenti (sesto centenario) e la lotta alla violenza sulle donne; “Le festività” prevede il Natale. “Lo sport” include Gianni Brera e Fausto Coppi (centenario per le nascite del giornalista e del ciclista), l’Universiade estiva (trentesima edizione), la Federazione ginnastica d’Italia (centocinquantesimo), la Lega nazionale dilettanti (sessantesimo), la Federazione italiana giuoco handball (cinquantesimo).

Ovviamente, non è finita. Confermata la PostEurop (citerà il cardellino e l’aquila del Bonelli); poi ci sarà spazio per i politici Enrico De Nicola e Giovanni Goria, nel sessantesimo e nel venticinquesimo dalle scomparse.

Infine verranno celebrati: l’Associazione italiana editori (nel centocinquantesimo dalla costituzione), la Cassa nazionale del notariato e la Federazione fra le società filateliche italiane (due centenari), la patrona dell’Arma dei carabinieri Virgo fidelis (settantesimo dalla proclamazione), l’Associazione nazionale dei piccoli comuni d’Italia e la “Guida Bibenda” (entrambe ventennali), Sannio Falanghina città europea del vino 2019.



23 Apr 2019
Apr 23 2019
16:04

San Marino

I diritti del cittadino europeo

Sono salvaguardati da due realtà che ora compiono settanta e sessant’anni. In foglietto il ricordo postale che arriverà dal monte Titano


Pronto per il 7 maggio

Non di immediata comprensione il foglietto che San Marino dedica al Consiglio d’Europa e alla Corte europea dei diritti dell’uomo. Le istituzioni sono protagoniste di una coppia di francobolli (tagli da 2,20 euro) raccolta in foglietto, così da ricordare la prima struttura nel settantesimo anniversario dalla sua fondazione e la seconda nel sessantesimo. La serie è in calendario per il 7 maggio, stampata in trentamila blocchi.

L’insieme rappresenta due colombe in volo per rendere omaggio alla principale organizzazione del continente specializzata nel difendere i diritti umani e al collegio internazionale che si pronuncia sui ricorsi individuali o statali riguardanti presunte violazioni dei diritti civili e politici stabiliti dalla Convenzione europea dei diritti dell’uomo.

Porta la firma di Andrea Rauch, i cui lavori si trovano anche al Museum of modern art di New York, al Musée de la publicité presso il Louvre di Parigi e al Museum für gestaltung di Zurigo. Nel 1993 la rivista giapponese “Idea” ha inserito l’autore tra i “100 world top graphic designers”. Dal 1994 al 2002 ha insegnato Graphic design presso il corso di laurea in Scienze della comunicazione all’Università di Siena. Ha esposto in ogni parte del mondo.

Intanto, il 25 aprile alle ore 21 si svolgerà l’incontro “San Marino verso l’Unione Europea”, nella sala “Montelupo” del castello di Domagnano. L’iniziativa ha lo scopo di illustrare alla cittadinanza gli ultimi sviluppi in merito all’Accordo di associazione con l’Ue e di rispondere alle domande dei presenti.



23 Apr 2019
Apr 23 2019
13:37

Pubblicità redazionale

  Poste italiane partecipa alla XXI edizione di Comicon

Filatelia ha preparato un prodotto unico e innovativo: una supermaxi cartolina che riproduce il manifesto dell’evento


Poste italiane Filatelia sarà presente alla XXI edizione del Salone Internazionale del fumetto Comicon, dal 25 al 28 aprile presso la Mostra d’Oltremare a Napoli.

Filatelia presenterà per l’occasione un nuovo prodotto filatelico, una Supermaxi cartolina in formato A4.

La cartolina riproduce il manifesto dell’evento, disegnato da Francesco Francavilla, disegnatore e illustratore di volumi entrati nella lista dei libri più venduti secondo il New York Times, noto per il suo caratteristico stile vintage, battezzato “neo-pulp”, nel panorama dell’illustrazione e del fumetto americano.

La Supermaxi cartolina è un prodotto unico ed innovativo in grado di soddisfare la curiosità e i gusti dei più giovani.

Presso lo stand potranno essere acquistati tutti i prodotti filatelici che Filatelia ha realizzato esclusivamente per il mondo dei fumetti, come il folder dedicato a Diabolik, Spiderman, Sturmtruppen, la litografia “L’Inferno di Topolino” disegnata e autografata a mano dal maestro Giorgio Cavazzano, noto disegnatore Disney, per celebrare i 70 anni delle “Grandi Parodie”.

Il mondo della Filatelia è sempre più vicino a quello dei fumetti, creando una forte sinergia tra gli appassionati fumettisti e i collezionisti filatelici.



23 Apr 2019
Apr 23 2019
10:08

Appuntamenti

Quattro le iniziative da segnalare

Nell’agenda di “Vaccari news” le proposte segnalate da Trieste, Rossiglione (Genova), Lucca e Bari. Cosa bisogna sapere


A Trieste...

Nonostante il periodo di “ponti”, le iniziative collezionistiche non mancano. Quattro quelle che è possibile segnalare; nessuna prevede un costo di accesso.

Fino al 4 maggio, a Trieste il Museo postale e telegrafico della Mitteleuropa, in piazza Vittorio Veneto 1, propone “Lo Scautismo triestino”. Ecco francobolli, cartoline e fotografie di Fabio Ferluga che aiutano i visitatori nel ricostruire le origini del movimento giovanile istituito nel 1907 da Robert Baden-Powell. La prima esperienza italiana risale al 1915, quando Egon von Lund decise di fondare, nel centro giuliano, il Corpo scout marinaro. La mostra racconta anche l’operato di questo e di come i ragazzi, durante la Prima guerra mondiale, abbiano lavorato in connessione con il servizio postale militare per smistare, gestire e consegnare la corrispondenza da e per i reparti impiegati durante il conflitto. La sede è aperta dal lunedì al venerdì nella fascia oraria 9-13, il sabato chiude alle 12.30.

Per il solo 25 aprile, Rossiglione (Genova) firmerà “Exponiamoci!”, mostra scambio di collezionismo e modellismo accolta presso il Centro fieristico espositivo; si trova in via Caduti della Libertà e sarà attiva dalle 10 alle 18. Tra le realtà coinvolte, Comune ed Associazione italiana collezionisti di affrancature meccaniche.

Lucca, invece, il 27 festeggerà “La signorina”, che ha raggiunto i centodieci anni. Così è soprannominata la locomotiva “Gr 640 Fs”. Per l’occasione, il Circolo filatelico numismatico del Dopolavoro ferroviario ha organizzato un percorso tematico in argomento e il convegno commerciale. Gli interessati dovranno recarsi al complesso monumentale di piazza San Francesco, aperto tra le 9 e le 17.

Sempre con il 27, ma fino al 4, il capoluogo pugliese accoglierà il “Bari international film festival”, dedicato ai novant’anni di Ennio Morricone. Nel contesto, il Circolo filatelico cittadino avrà uno stand al teatro Margherita di piazza IV Novembre, raggiungibile dalle 9 alle 20. Proporrà, attraverso riproduzioni, il legame esistente fra cinema e francobolli. Nella mattinata del 30 sarà disponibile, in concomitanza con l’emissione della carta valore sul regista Sergio Leone, un annullo speciale.



To go on reading "Vaccari news" click "news archives".



VaccariNews


Copyright © March 2003 - Vaccari srl
all rights reserved

Law Court of Modena registration
n. 1854, 4 December 2007

editor Fabio Bonacina
publishing director Valeria Vaccari
editorial staff and press office Claudia Zanetti

Vaccari news runs on software designed, developed and maintained by internet images & fabioferrero.it.

All contents of this site, html pages and images included, are protected by copyright.
In case of publication or reference, please quote Vaccari News and advise the editorial staff at info@vaccari.it

Vaccari srl is not responsible for links (tested at first insertion) not properly functioning or that may cause problems.
A notice will be appreciated.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - VAT n. IT-1917080366