Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

Risultati della ricerca

argomentotutti Anno2006
Parole Mesetutti
trovati 659 oggetti
>
05 Gen 2006
Gen 05 2006
00:00

Appuntamenti

Con Gauguin e van Gogh l’avventura del colore nuovo


Diversi gli aspetti postali individuabili presso la mostra «Gauguin - Van Gogh. L’avventura del colore nuovo»

Certo, una mostra diversa da quelle che i filatelisti frequentano di solito. Ma che offre diversi spunti anche a livello postale. È “Gauguin - Van Gogh. L’avventura del colore nuovo”, allestita fino al 19 marzo presso il museo bresciano di Santa Giulia, in via Musei 81.

L’elemento più evidente e famoso è la serie di ritratti che tra il 1888 ed il 1889 l’artista olandese ha dedicato a Joseph Roulin. Un dipendente delle poste, come si legge sul cappello dell’uomo in tutte le tre versioni dell’opera, oggi conservate a Boston, Otterlo e Winterthur ma per l’occasione situate una a fianco dell’altra. “In effetti –scriveva Vincent van Gogh alla sorella nel 1888- preferisco di gran lunga dipingere un soggetto di questo genere che dei quadri di fiori”. Un soggetto che ha fatto fortuna, visto che ancora oggi rappresenta uno fra i più noti dell’artista, tanto da essere finito persino tra i dentelli. Ed è quanto ha fatto ad esempio il Belgio: per promuovere la “Giornata della filatelia”, ha trasformato l’opera in un 14 franchi, disponibile agli sportelli dal 9 aprile 1990.

In un percorso come questo il collezionista può addirittura organizzare una vera e propria “caccia al tesoro”, confrontando il lavoro effettuato dai protagonisti dell’allestimento con i cataloghi mondiali di francobolli, per individuare quanti dipinti sono finiti sotto i... timbri dei portalettere. Di certo, il numero non sarà esiguo.

Altre scoperte sono tuttavia possibili e mostrano l’importanza sociale della posta. Tra una cornice e l’altra non mancano le lettere, come quella che Vincent van Gogh ha scritto a suo fratello il primo marzo 1886. Significative non solo dal punto di vista dell’oggetto, ma anche del contenuto, che permette di capire meglio la vita e l’ambiente in cui l’artista operava. Tanto che uno dei pannelli esplicativi cita addirittura la missiva che lo stesso van Gogh portava con sé il giorno del suicidio.

E non è finita: alcuni scambi epistolari, nel tempo, sono stati raccolti sotto forma di libro, altro fattore di costume interessante. Lo sottolineano “Lettres de Paul Gauguin a Émile Bernard 1888-1891” e “Lettres de Gauguin à sa femme et à ses amis”, editi rispettivamente nel 1954 e nel 1946.



04 Gen 2006
Gen 04 2006
15:35

Emissioni Italia

“Torino 2006”, questo il blocco italiano

A 37 giorni dal via ufficiale, “sbuca” anche la versione fogliettata dei nove francobolli che l’Italia ha messo in cantiere per salutare l’appuntamento sportivo.

Sette le discipline ricordate (dal biathlon al salto, dall’hockey allo sci) nei tagli da 23, 45, 65, 70, 85, 90 e 130 centesimi, mentre nei due esemplari restanti compaiono la fiaccola (1,00 euro) ed il medagliere (1,70).

In base al calendario, le cartevalori dovrebbero essere in vendita dal 9 febbraio, dunque alla vigilia della manifestazione. Un mese esatto dopo, l’esperienza si concluderà con il 60 centesimi dedicato ai Giochi olimpici invernali dei diversamente abili.



04 Gen 2006
Gen 04 2006
00:00

Dall'estero

Un 2006 da... cane


Oggi è il turno della Nuova Zelanda

Pronti con il cane? No, non si tratta della solita passeggiatina nel parco sotto casa, ma dell’Anno zodiacale cinese, che questa volta è appunto dedicato al più tradizionale amico dell’uomo.

I nati sotto questo segno –spiegano gli esperti- sono “persone estremamente leali, alle quali si può concedere grande fiducia senza alcun timore di essere traditi. Chi ha come amico un nativo del cane, infatti, è più che sicuro di poter fare affidamento sul suo appoggio in ogni momento. Uno dei difetti che possono essere imputati a chi nasce sotto questo segno è quello talvolta di non prendere affatto in considerazione il proprio benessere personale, in vista di un ideale superiore”.

Numerose le serie che sono state programmate. Oggi, ad esempio, è il turno della Nuova Zelanda (cinque francobolli tradizionali, uno adesivo ed un foglietto); domani delle Christmas (una coppia raccolta pure in foglietto e un altro blocco contenente quattordici dentelli), il giorno 6 di Canada (un francobollo ed un foglietto) e Singapore (due esemplari).

Fra gli altri Paesi che hanno integrato con questa voce i rispettivi programmi figurano Formosa, Hong Kong, Jersey e Stati Uniti, ma l’elenco è naturalmente in evoluzione.



03 Gen 2006
Gen 03 2006
04:25

Emissioni Italia

Ai diciottenni i foglietti


Uno dei due francobolli normali, già in vendita

La conferma di quanto ipotizzato da “Vaccari news” il 22 dicembre arriva con le immagini: le versioni-omaggio dei due francobolli dedicati ai diciottenni, “raccolti singolarmente entro una cimosa”, sono altrettanti “foglietti”.

Oltre a differenziarsi per la confezione, nelle vignette manca lo pseudo annullo situato nell’angolo inferiore destro ed anche il valore nominale si presenta posizionato diversamente: in basso ed orizzontale anziché sul lato destro in verticale.

La tiratura ammonta a 300mila esemplari per tipo.

Secondo le disposizioni di Poste italiane (notizia dell’1 gennaio), i foglietti potranno essere ritirati dagli aventi diritto con il 23 febbraio, in base ad un calendario mensile e beninteso dopo aver ottemperato alle formalità richieste.



03 Gen 2006
Gen 03 2006
00:00

Libri e cataloghi

Alla Michel vince la specializzazione


Tra gli ultimi arrivi dalla Michel, il volume dedicato alle lettere di Germania

Non solo i cataloghi generali: la Michel punta spesso ai dettagli, seguendo quindi precisi ambiti collezionistici.

Fra gli ultimi volumi usciti, quello dedicato alle buste di Germania (1.088 pagine, 52,00 euro), che propone circa 12mila immagini in bianco e nero e 41mila valutazioni. “La collezione di buste –confermano alla casa editrice- resta molto popolare. È particolarmente evidente alle mostre filateliche, dove già formano la maggior parte delle collezioni. E alle fiere i commercianti che propongono plichi sono sempre circondati da frotte di visitatori”. I cambiamenti di questa edizione interessano ad esempio le vecchie produzioni di Amburgo nonché quelle provenienti dalla Zona di occupazione sovietica e, in particolare, Meclemburgo e Pomerania Anteriore.

Ancora freschi di stampa sono pure gli specializzati dedicati ai francobolli di Russia (in 272 pagine il volume repertoria i francobolli fino al 1923 e dal 1992) ed Unione Sovietica (958 le pagine necessarie per coprire il periodo dal 1923 al 1991). Entrambi sono illustrati a colori.



02 Gen 2006
Gen 02 2006
22:54

Notizie dall'Italia

Più cari postacelere e paccocelere


Aggiornati i costi di alcuni servizi per spedizioni voluminose, in particolare per i pacchi

La sorpresa stata è degli utenti che oggi si sono presentati agli sportelli per spedire plichi e buste: come tradizione vuole, l’inizio dell’anno nuovo ha comportato dei ritocchi, che questa volta hanno interessato gli invii voluminosi.

Mandare in Italia un “postacelere” (plichi pesanti fino a tre chili consegnati entro un giorno lavorativo) passa infatti da 8,50 a 8,70 euro. Novità pure per il “paccocelere 1” (confezioni fino a trenta chili da recapitare entro il primo giorno lavorativo successivo), che salta da 13,00 a 13,30 euro, mentre il “postacelere 3” (i giorni di lavorazione diventano tre, escluso quello di inoltro) è stato ritoccato da 8,00 a 8,20 euro.

Rivisti anche alcuni servizi accessori.



02 Gen 2006
Gen 02 2006
00:00

Dall'estero

Al via le celebrazioni per Mozart

Il programma di sala del concerto organizzato ieri dalla Filarmonica di Vienna prevedeva anche brani di Wolfgang Amadeus Mozart. Sono state così aperte le manifestazioni che in tutto il mondo renderanno omaggio al compositore, nato a Salisburgo il 27 gennaio di 250 anni fa.

Nel giorno esatto dell’anniversario la stessa Austria lo ricorderà con un 55 centesimi. Preceduta, oggi, dalla Germania, in campo con un analogo taglio, mentre il Belgio si è prenotato per il prossimo 23 gennaio attraverso una carta valore da 0,70 euro.

Naturalmente ulteriori Paesi seguiranno l’esempio: fra gli altri, hanno annunciato tale scelta Francia, Monaco, Polonia e San Marino.



01 Gen 2006
Gen 01 2006
22:56

Notizie dall'Italia

I regali per i diciottenni debutteranno il 23 febbraio


Oggi a Roma e Milano hanno debuttato le versioni ordinarie delle cartevalori dedicate ai diciottenni; qui le persone in fila fuori dal negozio a Milano

Normali francobolli come tutti gli altri, quelli distribuiti stamani agli “Spazi filatelia” di Roma e Milano. E che da lunedì 2 gennaio saranno in commercio, sempre al nominale, in tutti i rimanenti punti vendita di Poste italiane.

Altro è il discorso per la versione che verrà regalata ai diciottenni, programmata in 600mila esemplari, metà destinata ai ragazzi e metà alle ragazze. L’azienda ha infatti messo a punto un regolamento, stilato sulla base delle indicazioni provenienti dal ministero alle Comunicazioni.

I beneficiari sono tutti i cittadini italiani, residenti all’estero compresi, che nel corso del 2006 diventeranno maggiorenni. Entro e non oltre i due mesi dal compleanno avranno diritto a richiedere il francobollo. La prenotazione, in carta semplice, dovrà essere inoltrata alla filiale di Poste italiane della provincia di residenza, indirizzandola al servizio commerciale – referente filatelico; potrà essere consegnata personalmente o inviata per raccomandata con avviso di ricevimento.

La domanda dovrà contenere i seguenti dati: nome e cognome, data e luogo di nascita, luogo di residenza, recapito telefonico o e-mail, estremi di un documento di riconoscimento con relativa fotocopia, codice fiscale e fotocopia, autorizzazione al trattamento dei dati personali.

Sono 140 le filiali di Poste italiane che lo distribuiranno, “preferibilmente in giorni prestabiliti” a cadenza mensile. La prima data utile è il 23 febbraio 2006; l’ultima il 20 marzo 2007. Il beneficiario (o, in precisi casi di impossibilità, un delegato) dovrà presentarsi con il documento.

In base alle attuali indicazioni, entro il 16 aprile 2007 le cartevalori rimaste giacenti dovranno essere restituite al deposito centrale per la distruzione.

Dalle disposizioni scompare dunque l’ipotesi dell’invito personale spedito ai beneficiari tramite lettera, che doveva rappresentare il veicolo più importante per promuovere la filatelia tra i giovani. Previste, invece, locandine da esporre negli uffici postali e nelle scuole medie superiori.



01 Gen 2006
Gen 01 2006
00:00

Dall'estero

Auguri con le emissioni di Capodanno


Il 75 centesimi con cui l’Austria ha aperto la Presidenza di turno Ue propone il «Bundeskanzleramt», ossia la residenza del cancelliere austriaco; contemporaneamente, un secondo esemplare festeggia Mariss Jansons, che oggi dirigerà il tradizionale concerto di Capodanno

Non solo i postali italiani (almeno quelli in forza agli “Spazi filatelia” di Roma e Milano, impegnati con l’emissione per i diciottenni) sono oggi al lavoro.

Giornata operativa anche in Austria, al debutto addirittura con due proposte diverse, entrambe da 75 centesimi: il tradizionale omaggio per il concerto di Capodanno (la vignetta questa volta è dedicata a Mariss Jansons, chiamato per la prima volta a dirigere lo spettacolo) ed il tributo dedicato alla Presidenza di turno dell’Unione Europea.

Da oggi, e fino al 30 giugno, infatti, sarà Vienna a guidare i venticinque membri Ue, cui nella seconda parte dell’anno subentrerà la Finlandia. In base alle attese, la vita quotidiana sarà al centro dell’attenzione. “I due Paesi -precisano dalla Commissione Europea- opereranno in stretta sinergia per assicurare che l’attività del Consiglio contribuisca al benessere economico e sociale, alla protezione dell'ambiente, alla libertà e alla sicurezza dei cittadini europei e al rafforzamento del ruolo dell'Europa nel mondo”.

Una delle priorità “sarà tirare le somme dei dibattiti sulla Costituzione europea che si sono svolti a livello nazionale dopo lo stop ai processi di ratifica”. Il Consiglio europeo programmato per giugno farà un bilancio delle riflessioni, con l'intento di precisare le prospettive per il futuro e stabilire come procedere. In base ai risultati di tale bilancio, le due Presidenze assicureranno un seguito adeguato alla questione.



Per continuare a leggere "Vaccari news" cliccare sul pulsante "archivio notizie".



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366