Vaccari News

www.vaccarinews.it


Philately
Books
SUMMER CLOSING

Offices will be closed from Monday 5 to Friday 30 August.

Take the opportunity for FREE of charge delivery!
During the closing period, it is possible to send orders which will be dealt with in order of receipt.

Happy Holiday to everybody







The world of philately in one App

Vaccari Shop

Search in Vaccari News

Fill in one field or more to effect your search and press "search"

Risultati della ricerca

Subjectall Year2007
Keywords Monthall
837 objects found
>
15 Dic 2007
Dic 15 2007
18:15

Libri e cataloghi

In 64 pagine le “pagine gialle” del commercio filatelico


L'annuario sarà in distribuzione gratuita presso gli sportelli filatelici di Poste italiane da gennaio; è possibile anche richiederlo direttamente all'Afip

Non solo quello firmato dalla Fsfi: “Veronafil” ha visto debuttare pure l’“Annuario del commercio filatelico”, 64 pagine in distribuzione gratuita da gennaio in tutti (sono oltre trecento) gli sportelli filatelici di Poste italiane, oppure richiedendolo attraverso il sito dell’Associazione italiana filatelisti professionisti.

Con l’annuario -spiega il presidente dell’Afip, Carlo Catelani- si è voluto “mettere a disposizione dei collezionisti una mappa completa del commercio filatelico”. Organizzato per regione, elenca i recapiti dei commercianti, regolarmente iscritti alla Camera di commercio, i periti filatelici, gli editori e i produttori di materiale filatelico. Considera complessivamente i circa 160 soci Afip (evidenziati con il logo del sodalizio) ed altri 380 operatori. Non è un caso se già al convegno di Verona alcuni hanno deciso di iscriversi.

Nel frattempo, l’Afip ha tenuto la sua assemblea annuale, nella quale si è parlato pure del progetto per i diciottenni 2008. Sul tema, l’Associazione intende mantenere una linea unitaria, in qualche modo parallela a quella della Federazione fra le società filateliche italiane: per i professionisti, il francobollo-regalo dovrebbe arrivare direttamente a casa di tutti i ragazzi coinvolti.



15 Dic 2007
Dic 15 2007
17:12

Notizie dall'Italia

A 120 anni regala cartoline. È “Il gazzettino”


Uno dei due annulli impiegati oggi fino alle ore 18, quello di Mestre

Compie 120 anni, “Il gazzettino”. E, per festeggiare il giro di boa, ha realizzato una serie di dieci cartoline, suggellate oggi da due annulli impiegati a Mestre e a Padova.

L’iniziativa si chiama “Pagine della nostra storia”. Per dieci giorni il quotidiano del Nord-Est ha regalato ai propri lettori le cartoline che riproducono le prime pagine più significative del giornale. Come quelle annuncianti la Prima e la Seconda guerra mondiale, l’attentato a Giovanni Paolo II, la vittoria ai Mondiali di calcio.

Anche la scelta del gadget ha una ragione che richiama il passato. “Una volta -sottolinea la redazione- il mondo stava in una cartolina. Poi sono arrivati la posta elettronica e gli sms. Ma la cartolina conserva la forza del ricordo, è memoria, è fantasia, è sogno. Faceva immaginare un mondo non visto e sconosciuto: bastava un particolare, un nome, un paesaggio”.



15 Dic 2007
Dic 15 2007
00:15

Notizie dall'Italia

Sono o non sono loro?


Sembrano, ma non sono francobolli. Linea d'ombra ha impiegato questi disegni per richiamare le foto d'epoca e promuovere iniziative rivolte ai giovanissimi che visitano la mostra «America!»

Specialisti di marketing e grafici sono filatelisti? Domanda troppo generica per dare una risposta attendibile. Di sicuro, utilizzano i francobolli come comoda fonte per le immagini, in grado di fornire sinteticamente uno o più messaggi. Per esempio, ufficialità, valore economico, oggetto meritevole di studio.

Il richiamo può esserci anche quando non ci si accontenta della semplice riproduzione, ma si lavora di fantasia. È il caso della pubblicità di “Giudizio universale”, il mensile “che recensisce tutto”, dove cinque... francobolli sono dedicati ad altrettanti filoni, come si legge nelle vignette: arte, tutto, politica, vita e cultura (immagine in basso). È Stefania Stecca, dalla redazione del periodico, a spiegare le ragioni: il francobollo -dice a “Vaccari news”- “accompagna -per tradizione- l’arrivo di notizie o regali: la lettera, il pacco. Siamo un giornale di recensioni che ha l’ambizione di recensire un po’ di tutto: «arte, politica, cultura, vita, tutto» era la frase che accompagnava la testata fino a qualche mese fa. Dunque unire il mensile, quale portatore di notizie, con il francobollo è stato un facile passaggio”. I francobolli sono allora diventati il simbolo delle categorie presenti nell’inserzione. “La ragione è stata quindi di tipo creativo, non perché qualcuno in particolare fosse collezionista (o forse qualche collezionista in redazione c’è ma non si è ancora rivelato)”. Per casualità, il numero di dicembre-gennaio, con lo slogan “Nascere o non nascere”, offre un bimbo all’interno della cassetta postale con tanto di corno d’ordinanza.

Un... abbaglio è invece il richiamo utilizzato per “America!”, la mostra bresciana dedicata alle “storie di pittura del Nuovo Mondo” (immagine piccola). Alcuni schizzi dentellati attirano l’attenzione all’area dedicata alle scuole, ma non sono cartevalori. “È vero -dice da Linea d’ombra Ornella Gabrieli- sembrerebbero francobolli”. “In realtà vorrebbero ricordare foto d’epoca e documenti topografici”, perché lungo le sale espositive ci sono “significativi spazi dedicati alla documentazione fotografica e oggettistica dell’800”.



14 Dic 2007
Dic 14 2007
14:15

Notizie dall'Italia

I portalettere: il palmare funziona, però è ingombrante


I portalettere dotati di mini computer? Per ora è solo un esperimento

Se Tnt post già lo impiega, Poste italiane lo sta sperimentando. È il palmare satellitare, utilizzato per tre mesi da 120 fra portalettere e operatori di back office che dipendono dai centri di distribuzione di Roma Aurelio e Castelgandolfo.

Gli esiti, raccolti attraverso un questionario, sono significativi: il 79,5% degli operatori (portalettere, capisquadra e responsabile del centro di Roma Aurelio) ha giudicato il supporto come molto positivo (31,8%) o positivo (47,7%) ed il 75% considera utile proseguire nelle prove.

Stando agli intervistati, anche la clientela ha gradito, perlomeno nel 63,6% dei casi. Il 27,3% dell’utenza, però, è rimasta indifferente ed il 9,1% restante ha mostrato un atteggiamento negativo.

Ad ogni modo, nel 77,3% delle risposte c’è la consapevolezza che la tecnologia sia necessaria, anche perché migliora la qualità del lavoro (81,9%). Anzi, il 61,4% dei dipendenti coinvolti ritiene che ci siano margini per sviluppare ulteriormente l’approccio in altri servizi o funzionalità, come l’accettazione o il “doveequando” a domicilio, i pagamenti di bollettini, le ricariche telefoniche, le mappe di supporto per i sostituti.

Tra i vantaggi del cambiamento, la possibilità di monitorare in tempo reale l’effettiva consegna dei plichi registrati, come raccomandate e assicurate. L’eccessivo ingombro e il peso del computerino rappresentano, invece, delle criticità.

Poste italiane ha deciso di prorogare l’esperimento per altri quattro mesi, così da impiegare dispositivi più maneggevoli e leggeri, al tempo stesso coordinando meglio il processo di consegna della posta registrata con l’utilizzo del palmare.



14 Dic 2007
Dic 14 2007
00:30

Appuntamenti

Aicam e Aisf, è gemellaggio

Ancora iniziative collezionistiche per il centenario scout. Ad una settimana da “Veronafil”, il cui salone ha ricordato il secolo del movimento, ora tocca all’Associazione italiana collezionisti affrancature meccaniche. La quale, dopo aver celebrato a Gattinara (Vercelli) l’appuntamento con la storia, propone un ulteriore incontro, questa volta a Melegnano (Milano).

Promosso con la locale Agesci, si svolgerà domenica 16 dicembre presso il Centro scout cittadino, che si trova -combinazione- in via Baden Powell 5. Accanto alla mostra, aperta liberamente al pubblico dalle ore 9 alle 17, si celebrerà il gemellaggio con l’Associazione italiana di scout filatelia.

“Intanto -anticipa il presidente Aicam, Paolo Padova- stiamo definendo il programma 2008, che si aprirà, come da tradizione, con il raduno di Sasso Marconi, in calendario tra l’8 ed il 9 marzo. I protagonisti saranno i funghi. Non a caso, stiamo predisponendo il catalogo di tutte le affrancature meccaniche mondiali che conosciamo sull’argomento. Allo stesso tempo, si svolgerà il concorso per la più bella impronta mai impiegata in Italia”.



13 Dic 2007
Dic 13 2007
12:19

Emissioni Italia

Ed ora la reazione ufficiale croata


Il francobollo contestato

“Forte disapprovazione” e “profonda insoddisfazione”: sono questi i termini impiegati dal ministero croato agli Affari esteri e all’integrazione europea per l’emissione del francobollo “Fiume - Terra orientale già italiana”.

La reazione ufficiale al debutto del 65 centesimi non si è fatta più attendere. Se tra ottobre e novembre le lamentele si sono sviluppate soprattutto nell’ambito felpato delle diplomazie, ora -a carta valore distribuita- il dicastero slavo è uscito con una nota ufficiale di protesta, diretta a Roma.

Nell’ottobre scorso -precisa il testo- “dopo aver appreso l’intenzione di emettere il francobollo, il ministero agli Affari esteri e all’integrazione europea sottolineò l’inaccettabilità dell’atto”, cosa che fece bloccare l’emissione e la conseguente presentazione pubblica.

Detto tutto questo -prosegue Zagabria- “è sorprendente che il francobollo abbia visto la luce, nonostante la posizione della Croazia verso un atto, da parte italiana, che ritiene inappropriato e che va contro lo spirito di amicizia e di buon vicinato”. La Farnesina -conclude- è chiamata ad informare ancora una volta sulla posizione croata, “e a prendere misure adeguate per evitare l’ulteriore distribuzione del francobollo”.



13 Dic 2007
Dic 13 2007
00:15

Notizie dall'Italia

Santa Lucia porta tessere filateliche benefiche

Santa Lucia in versione speciale, quella che oggi si fermerà a Brescia consegnando, come tradizione vuole, i suoi regali.

Coinvolte sono 450 dipendenti di Poste italiane, ognuna delle quali ha acquistato almeno due tessere del francobollo emesso l’8 marzo 2006 per il 28° Congresso internazionale di medicina del lavoro. Ha un nominale di 60 centesimi, cui si aggiunge un sovrapprezzo di altri 30 destinato alla lotta contro i tumori al seno.

Il progetto si chiama “Filiale Brescia 1 - Anno europeo delle pari opportunità… la solidarietà abita qui”. Rappresenta -spiegano i promotori- “un’iniziativa esclusiva sul territorio nazionale. Nell’immaginario della nostra infanzia, santa Lucia ci lega ai ricordi di un dono ricevuto e quest’anno rappresenta il regalo che una donna fa a se stessa e ad un’altra donna, ritenuta speciale, della sua cerchia affettiva. Aiutando, così, il progetto umanitario collegato ad un minuscolo pezzo di carta: il francobollo”.

Complessivamente sono state distribuite 2.800 tessere, ma solo per ora. Diverse realtà cittadine si sono dichiarate interessate e stanno per ordinarne altre, da distribuire nei giorni che precedono il Natale.



12 Dic 2007
Dic 12 2007
20:37

Dall'estero

Svelato il francobollo per “Ol’ blue eyes”

Avrebbe compiuto oggi 92 anni, Frank Sinatra. Ecco perché gli Stati Uniti hanno scelto questa data per lanciare l’immagine, ispirata ad una foto degli anni Cinquanta ed arricchita dal suo autografo.

Il francobollo uscirà solo nella prossima primavera, a dieci anni dalla scomparsa, ma la macchina promozionale a stelle e strisce è già stata avviata. In base alle attuali programmazioni, l’omaggio dentellato costerà 41 centesimi e verrà riprodotto in 120 milioni di copie.

Alla cerimonia di presentazione, svoltasi oggi a Beverly Hills, hanno partecipato i figli di “The voice”, Nancy, Frank Jr. e Tina.

Cantante ed attore, Frank Sinatra è ricordato per aver interpretato successi come “Night and day”, “Nature boy” e “Laura”. Il suo nome è poi legato a diversi film, fra cui “Un giorno a New York” (del 1949), “Da qui all’eternità” (1953), “L’uomo dal braccio d’oro” (1956), “Dingus, uno sporco individuo” (1970), “Delitti inutili” (1980).



12 Dic 2007
Dic 12 2007
13:01

Dall'estero

Domani l’intero per il “Trattato di Lisbona”


Il francobollo italiano del 2004 per la «Costituzione» documenta un percorso poi accantonato

L’appuntamento per la firma, alla quale parteciperanno i ventisette Paesi Ue, è in calendario per domani. In base al programma, i capi di Stato o di Governo ed i ministri agli Affari esteri si incontreranno alle ore 10.15, e alle 11.30 si aprirà la cerimonia ufficiale per sottoscrivere il “Trattato di Lisbona”.

Viene raggiunto così uno degli obiettivi assunti dalla Presidenza portoghese: predisporre un accordo che modificasse i trattati ora in vigore, “allo scopo di rafforzare l’efficienza e la legittimità democratica dell’Unione allargata nonché la coerenza della sua azione esterna”. Addio quindi al progetto che intendeva abrogare tutti i trattati esistenti sostituendoli con un unico testo chiamato “Costituzione”, per il quale l’Italia, era il 29 ottobre 2004, emise un 62 centesimi.

Alla festa di domani parteciperà anche Ctt, l’amministrazione postale portoghese. Sarà infatti presente con un intero postale, dal costo di 61 centesimi, che richiama il luogo dove avverrà l’adesione. È il convento dos Jeronimos de Belém, il più importante monumento cittadino, fondato nel 1502 da re Manuel. Dal complesso proviene la colonna raffigurata sulla busta.

L’avvio della Presidenza di turno lusitana era stato salutato da un francobollo, confezionato anche in foglietto, uscito l’1 luglio scorso.



12 Dic 2007
Dic 12 2007
00:15

Notizie dall'Italia

Venezia, da un anno è spazio filatelia


Il responsabile dello spazio filatelia di Venezia, Giorgio Marchi

Via i vestiti lunghi, la gigantografia, i dischi: Maria Callas, protagonista principale della vetrina, ha ormai abbandonato la scena dello spazio filatelia di Venezia, sostituita dagli addobbi natalizi.

Il negozio si trova alle fondamenta del Gaffaro, Dorsoduro 3510, non molto distante dalla stazione ferroviaria. Aperto da un anno, vi lavorano quattro addetti cui si aggiunge il responsabile, il quarantasettenne Giorgio Marchi, in Poste italiane dal 1981.

“Il negozio -conferma a «Vaccari news» il direttore- è stato infatti aperto il 12 dicembre 2006. Oggi conta su un bilancio sicuramente positivo, sia sotto il profilo dei ricavi che di immagine. Offrendo personale specializzato ed un luogo prestigioso, ha contribuito al rilancio della filatelia. Ormai è diventato un riferimento per i collezionisti ed un’attrattiva per i visitatori occasionali, che qui trovano accoglienza ed un servizio di supporto. I clienti chiedono di tutto: dai francobolli ai folder, dalle tessere agli altri prodotti”.

A rendere visibile ed accogliente il negozio contribuisce, certo, la vetrina. “Viene rinnovata -prosegue Giorgio Marchi- quasi sempre ad ogni emissione, in modo particolare per quelle dove possiamo reperire materiale dedicato. Il francobollo riguardante Maria Callas, ad esempio, ci ha permesso di esporre oggetti della «Divina», messi a disposizione dall’associazione omonima. Ora siamo passati al Natale. L’albero è contornato da francobolli, folder, tessere a tema e da tanti pacchi regalo. All’interno è allestito un angolo dove sono esposti gli articoli che suggeriamo come strenna. Penso che i prodotti filatelici siano regali giusti per i ragazzi, gli appassionati e le persone cui vogliamo regalare qualcosa di veramente speciale, prezioso, il cui «valore» rimane nel tempo”.

Intanto, si pensa al futuro. “I progetti in cantiere -conclude- sono tanti, ma questi li sveleremo man mano”.

Gli orari di apertura al pubblico dello spazio filatelia sono da lunedì a venerdì 8.30-17, sabato 8.30-13.30.



To go on reading "Vaccari news" click "news archives".



VaccariNews


Copyright © March 2003 - Vaccari srl
all rights reserved

Law Court of Modena registration
n. 1854, 4 December 2007

editor Fabio Bonacina
publishing director Valeria Vaccari
editorial staff and press office Claudia Zanetti

Vaccari news runs on software designed, developed and maintained by internet images & fabioferrero.it.

All contents of this site, html pages and images included, are protected by copyright.
In case of publication or reference, please quote Vaccari News and advise the editorial staff at info@vaccari.it

Vaccari srl is not responsible for links (tested at first insertion) not properly functioning or that may cause problems.
A notice will be appreciated.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - VAT n. IT-1917080366