Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

Risultati della ricerca

argomentotutti Anno2012
Parole Mesetutti
trovati 1486 oggetti
>
28 Dic 2012
Dic 28 2012
12:04

Dall'estero

Dal Marocco due “gratta e vinci” dentellati

La serie vuole festeggiare il secolo del primo francobollo nazionale; in palio, collezioni filateliche

Un concorso artistico in favore dei portalettere, non a caso intitolato “Il pennello del postino”, con l’obiettivo di trovare i migliori soggetti sui temi “La posta si sviluppa” ed “Il francobollo: cento anni di storia del Marocco”. È tra le iniziative provenienti dal Paese mediterraneo per festeggiare il primo secolo della carta valore nazionale, che debuttò il 22 maggio 1912.

L’esito sono i due francobolli usciti ieri, tagli da 3,50 dirham ciascuno, mentre gli autori, Ouadie Rouass e Brahim Gham, hanno guadagnato ciascuno tremila dirham.

Ma la festa ora sta coinvolgendo il pubblico, con l’obiettivo -spiegano da Rabat- di attirare l’attenzione sul mondo dei dentelli. Per la prima volta, le vignette portano, in basso a sinistra, un rettangolo grigio, ed è chiesto agli utenti di asportarlo: sotto 100 dei 200mila esemplari che compongono la tiratura è possibile scoprire la parola “Gagne”. Chi la troverà potrà ricevere gratuitamente delle collezioni filateliche. Insomma, dei veri e propri “gratta e vinci”.



28 Dic 2012
Dic 28 2012
09:24

Notizie dall'Italia

L’Agcom calcola i costi

L’Autorità intende valutare gli oneri in capo all’operatore incaricato del servizio universale, anche al fine di ripartirli fra i concorrenti

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni impegnata nel valutare il costo netto del servizio postale universale. Sostanzialmente, l’onere in capo a Poste italiane per consegnare la singola lettera anche alla casa che si trova in cima alla montagna. Definendo, al tempo stesso, un metodo applicativo conforme alle indicazioni contenute nella direttiva 2008/6/Ce e individuando, dove necessario, un meccanismo per suddividere tra gli operatori l’onere che minimizzi le distorsioni di mercato.

É il procedimento istruttorio “Servizio postale universale: analisi e applicabilità del meccanismo di ripartizione e valutazione dell’eventuale costo netto per l’anno 2011”.

Gli interessati -si legge in delibera- “potranno essere chiamati a fornire i loro contributi informativi su richiesta dell’Autorità e potranno esprimere le loro valutazioni nel corso delle procedure di consultazione pubblica”.

Secondo la normativa europea, l’onere del servizio universale deve essere calcolato come la differenza tra il costo netto derivante al fornitore (ossia Poste italiane) ed il costo netto che risulterebbe allo stesso qualora non fosse soggetto a tali obblighi, “tenendo conto dei vantaggi intangibili e commerciali, nonché del diritto a realizzare profitti ragionevoli e a conseguire una maggiore efficienza economica”.



28 Dic 2012
Dic 28 2012
00:28

Dall'estero

Sigillata per amore

La rossa ceralacca richiama la passione: è il soggetto del prossimo francobollo che gli Stati Uniti dedicheranno al fortunato percorso nato nel 1973


Nuova tappa per il percorso “Love”

Questa volta, non sarà il solito cuoricino impaginato più o meno con fantasia e grazia, ma un vero messaggio dall’approccio epistolare. Arriverà fra qualche settimana dagli Stati Uniti (la data precisa ancora non è stata comunicata), nell’ambito dell’apprezzato percorso “Love”. Percorso che venne avviato quasi per caso con un 8 centesimi il 26 gennaio 1973 e gradualmente si diffuse in numerosi altri Paesi.

Il nuovo francobollo, un “Forever” ora pari a 45 centesimi di dollaro, punta al lato “B” della busta, nell’area in cui l’estremità dell’aletta si unisce al resto dell’involucro. Dove, in sostanza, un tempo si applicava l’ostia, l’etichetta o la ceralacca con cui sigillare la comunicazione. L’immagine si focalizza proprio sulla chiusura, che riprende il simbolo dell’amore. Ed anche la tinta si presta al gioco: rossa la tradizionale pasta di sicurezza, rossa la passione.

Alla vignetta ha lavorato la graphic designer Louise Fili insieme all’art director Derry Noyes; l’illustratrice è Jessica Hische. Il messaggio sottinteso -annotano a Washington- è la gioia e la bellezza di scrivere a mano lettere sentimentali. La squisita delicatezza del dentello “ci induce ad inviare le nostre missive amorose, un gesto romantico che non va mai fuori moda”.



27 Dic 2012
Dic 27 2012
21:36

Emissioni Italia

Carnevale con lo… scherzo

L’omaggio alla manifestazione di Fano uscirà il 12 gennaio. Naturalmente, presenta il valore nominale superato rispetto al nuovo tariffario


Superata la tariffa…

Questa volta, lo… scherzo arriverà prima del Carnevale. Uscirà, infatti, senza una precisa tariffa il 60 centesimi inserito nel percorso “Il folclore italiano” e dedicato al periodo che precede la Quaresima secondo la tradizione di Fano (Pesaro e Urbino). Come si sapeva, l’emissione è stata fissata al 12 gennaio, ma nel frattempo le tariffe saranno aumentate -lo scatto avverrà a Capodanno- e per spedire una lettera ordinaria interna non basterà più il vecchio importo, che campeggia ancora sul francobollo. Ci vorranno 0,70 euro, e non è stato possibile rimediare per tempo.

L’esemplare ha carta non autoadesiva, tiratura pari a due milioni e cinquecentomila esemplari, fogli da cinquanta. La vignetta, opera di Maria Carmela Perrini, raffigura alcune maschere legate alla manifestazione ed il “prendi getto”, caratteristico contenitore usato, al posto dell’ombrello, per raccogliere i dolciumi lanciati dai carri durante la festa, “ritenuta la più popolare e importante delle Marche e la più antica d’Italia”. Sulle cimose verticali, inoltre, si alternano l’emblema della Città, stelle filanti e coriandoli.

L’annullo del primo giorno verrà impiegato allo sportello filatelico locale, mentre il bollettino illustrativo è stato affidato al sindaco, Stefano Aguzzi, nonché ai presidenti della Federazione italiana carnevali, Alberto Berardi, e dell’Ente carnevalesca di Fano, Luciano Cecchini.



27 Dic 2012
Dic 27 2012
17:45

Notizie dall'Italia

Ccp/2 Dopo l’ufficio postale abusivo, il versamento farlocco?

Il problema riguarda “Quipay”, servizio di Citypostepayment. Sull’argomento, Poste italiane annuncia azioni legali


Il problema riguarda “Quipay”

Dopo l’ufficio abusivo individuato a Padova, anche i pagamenti di conto corrente postale possono essere farlocchi? Nella confusione di nomi e servizi innescati dalla liberalizzazione del settore, parrebbe proprio di sì. Almeno a prestar fede a Poste italiane, che sulla questione preannuncia azioni legali.

Il problema -spiegano dall’azienda diretta da Massimo Sarmi- nasce dalla rete di agenzie Citypostepayment, che propone “Quipay”, destinato appunto a far pagare le bollette attraverso il tradizionale sistema. Di recente questo supporto è stato esteso ad alcuni punti vendita della catena Conad, situati in Abruzzo.

Si precisa -prosegue la nota- che tali soggetti “operano in assenza di qualsiasi accordo ed autorizzazione da parte di Poste italiane e che la quietanza rilasciata ai versanti non può in alcun modo ritenersi liberatoria, essendo la liberazione dal debito, in questi casi, totalmente subordinata al successivo accredito delle somme al beneficiario ed alla riconciliazione dei singoli pagamenti da parte di quest’ultimo”. In sostanza, il passaggio in più, cioè il pagamento di Citypostepayment al creditore, non avviene in automatico.

Il saldo può essere effettuato “esclusivamente” sui canali fisici e virtuali di Poste italiane e presso gli interlocutori da questa autorizzati; solo in tali i casi il possesso della ricevuta è per il versante, ai sensi di legge, totalmente liberatorio del debito.

Altro è il discorso avviato tramite banche, Sisal, Lottomatica: sono realtà che hanno stipulato accordi diretti con singoli fatturatori come Enel e Telecom. In detti frangenti, non si tratta del pagamento di bollettini di ccp, ma di un processo di incasso per conto terzi, attuato in virtù di specifiche convenzioni.



27 Dic 2012
Dic 27 2012
15:08

Notizie dall'Italia

Ccp/1 Con Banca mediolanum si pagano usando lo smartphone

In questi giorni la campagna pubblicitaria raggiunge persino i quotidiani. Costo del servizio: 2,00 euro

Scattare la foto, controllare i dati, confermare la transazione. La semplice procedura, naturalmente a patto di possedere uno smartphone connesso alla rete ed aver scaricato l’apposita “app”, permette di pagare un bollettino di conto corrente postale premarcato (e in questo momento gli adempimenti sono tanti) senza ricorrere al classico sportello. Quindi, evitando la fila.

Il sistema è reso disponibile non solo da Poste italiane e da Poste mobile. In questo momento, ad esempio, Banca mediolanum lo sta pubblicizzando sui quotidiani. Il servizio rientra fra le operazioni di natura bancaria che l’istituto offre ai propri clienti, “in assoluta sicurezza e serenità”. Costo: 2,00 euro, contro l’1,30 richiesto dall’operatore.



27 Dic 2012
Dic 27 2012
12:07

Pubblicità redazionale

  Un brindisi alla fine del 2012 e all’inizio del nuovo anno!

L’Azienda Autonoma di Stato Filatelica e Numismatica di San Marino brinda con i vini del mondo


Dopo i vini italiani del 2005 e quelli europei del 2007, l’AASFN ha deciso di chiudere il trittico con questa nuova emissione filatelica dedicata ai vini mondiali, che intende travalicare confini ed annullare distanze. Come nelle precedenti edizioni è stato sempre il bozzettista Valerio Pradal a curarne l’uscita. Nel 2009, un altro foglietto proponeva i vini tipici sammarinesi.

Grandi aziende, territori fecondi capaci di offrire agli uomini il nettare più pregiato, sono “raccontati” in questo foglietto (185x143 mm) da un particolare che per ogni produzione diventa elemento distintivo e percorso di riconoscimento unico: l’etichetta. Così, oltre le dogane, sconfinati gli oceani, con questi sette francobolli (30x40 mm) ci è permesso volare nelle vigne della California e del Cile, accanto alle botti delle cantine Canadesi e della Virginia, in Australia, Argentina e Sud Africa. Un cammino fatto di odori e profumi, desideri intensi e professionalità d’eccellenza.

Una poesia di Pablo Neruda, “Oda al vino”, nella bandella laterale è offerta come dono e preambolo letterario per l’estasi delle papille gustative. E poi ancora Dante, Hemingway e Molière a completare l’ode per i vini mondiali del 2012, raffigurati in questa particolare emissione. Etichette e parole, grandi Stati e tradizioni contadine. Ecco un foglietto capace di fare marketing, offrire un principio culturale, tratteggiare una passione millenaria.

Dalla Repubblica più antica al mondo, alle grandi distese agricole del pianeta. Il tutto dentro la magia di un francobollo.



27 Dic 2012
Dic 27 2012
09:42

Notizie dall'Italia

I referti oltrepassano la fase materiale

L’esperienza all’ospedale del Delta di Lagosanto (Ferrara): con “My vue”, gli esiti degli esami sono inviati per e-mail

Poste italiane impegnata, nel quadro della razionalizzazione, ad offrire vari supporti, medici compresi, quale contropartita per non chiudere gli sportelli meno redditizi. Ma non è sola nel proporre alle strutture sanitarie l’inoltro ai malati dei referti.

Lo dimostra l’ospedale del Delta di Lagosanto (Ferrara). Sta lavorando con Carestream health “per fornire quanto di più innovativo esiste nei servizi ai pazienti. Piuttosto che ricevere scomodi cd, dvd o pellicole” -viene spiegato- il diretto interessato ha la possibilità di accedere comodamente da casa alle immagini radiologiche ed ai relativi commenti. Potendo condividere i dati con altri soggetti, dottori e no.

Il servizio -viene garantito- è protetto ed affidabile. Si chiama “My vue” e prevede l’invio di due e-mail. La prima fornisce la password, la seconda -quando il referto sarà pronto (normalmente, sette giorni dopo l’esame, restando disponibile massimo per un mese e mezzo)- indicherà il link con cui accedere al sito dedicato. Una volta collegati, è possibile visualizzare il documento associato all’esame, salvarlo sul proprio pc, spedirlo a terzi.

Le relazioni cliniche sono comunque delle copie; nel caso fosse necessario il documento firmato digitalmente, bisogna contattare la radiologia al numero telefonico 0533.723.339, dalle ore 11 alle 13.



27 Dic 2012
Dic 27 2012
06:10

Dall'estero

Ad Aland pari dignità filatelica per i malati

Dopo aver richiamato il tumore al seno, l’arcipelago citerà quello che colpisce la prostata

L’immagine è quasi caricaturale, ma attira l’attenzione. Anche se il messaggio specifico è affidato soltanto al nastrino blu.

È il francobollo con cui Aland intende attirare l’attenzione sul cancro alla prostata e, al tempo stesso, raccogliere denaro per aiutare i malati. Non a caso, la carta valore, dovuta ad Håkan Sandberg e in uscita il 2 settembre, ha un costo previsto pari ad 1,00 euro, cui si aggiungono 20 centesimi destinati alla causa. La cifra raccolta (la tiratura complessiva ammonta a 170mila unità) verrà devoluta alla locale Società dei tumori.

L’1 ottobre scorso un analogo dentello, proposto alle medesime condizioni di vendita, aveva ricordato una malattia parallela: il tumore al seno. È stato firmato da un’altra designer, che ha provato il problema sulla propria pelle: Carina Sommarström. Raffigura la donna guerriera del mito, l’amazzone, priva della mammella destra. Rimpiazzata da un tatuaggio con diversi simboli che rappresentano importanti aspetti da considerare nel momento in cui si subisce un trattamento medico volto a combattere la patologia.



26 Dic 2012
Dic 26 2012
23:34

Notizie dall'Italia

Nuovi servizi - I primi dettagli ed i costi

Sono “posta prioritaria pro” e “posta raccomandata pro”. Tariffario, il retroscena: bocciato l’aumento del pacco estero

Ancora il servizio non è stato lanciato, ma ormai se conoscono i primi particolari e tutte le tariffe, elementi che confermano il teorico interlocutore: la ditta con una certa movimentazione di corrispondenza.

Si tratta degli invii per l’interno di “posta prioritaria pro”, pagati con l’impronta di macchine affrancatrici, altri strumenti meccanici od elettronici presso il cliente o presso Poste italiane, oppure senza materiale affrancatura. Saranno accettati non al normale sportello ma ai centri che lo stesso operatore ha destinato ai grandi utenti, oppure attraverso altre modalità, che potranno essere anche telematiche.

Quanto alle “raccomandate pro”, osservano le medesime caratteristiche tecniche ma, oltre ad essere registrate, non rispettano le condizioni di accesso delle “smart”.

In tutti i casi, occorrerà seguire gli standard di confezionamento ed i formati indicati dalla società.

A proposito dell’aumento tariffario che “Vaccari news” ha anticipato il 24 dicembre e che entrerà in vigore l’1 gennaio, l’azienda è stata accontentata praticamente su tutto, ma non sul pacco ordinario per l’estero. I cui costi non subiranno, almeno per il momento, aggravi. Gli adeguamenti effettivamente introdotti -viene spiegato dal Garante- “hanno la finalità di perseguire la progressiva copertura dei costi di erogazione del servizio e conseguire in tal modo una riduzione dell’onere derivante dagli obblighi di servizio universale”. Quello, cioè, poi rimborsato dallo Stato.



Per continuare a leggere "Vaccari news" cliccare sul pulsante "archivio notizie".



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366