Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

Risultati della ricerca

argomentoEmissioni Italia Annotutti
Parole Mesetutti
trovati 1926 oggetti
>
10 Lug 2019
Lug 10 2019
17:52

Emissioni Italia

Novità/2 E la lista si allunga ancora

Aggiunti gli omaggi per il Tribunale superiore delle acque pubbliche e l’Arsenale militare marittimo della Spezia. “Dimenticanze” ora chiarite fanno crescere ulteriormente il numero dei francobolli

Senza un formale interlocutore politico che si assuma le responsabilità e proponga un dialogo, il programma delle emissioni italiane appare alla deriva.

Oggi -dopo i particolari per l’omaggio all’Ania (notizia precedente)- è arrivato l’aggiornamento, appesantito da due nuove voci: riguardano il Tribunale superiore delle acque pubbliche (il tributo arriverà il 19 settembre) e l’Arsenale militare marittimo della Spezia (in ottobre), peraltro due anniversari “tondi”, centesimo e centocinquantesimo.

Sono state corrette, inoltre, le “dimenticanze” precedenti, che davano un solo esemplare per le serie PostEurop (invece saranno due, in calendario per il 30 settembre), cantautori (cinque, 1 ottobre), turistica (quattro, 10 ottobre: tali suggerimenti vacanzieri serviranno quindi per l’anno prossimo), Federazione ginnastica d’Italia e Federazione italiana giuoco handball (due, ad ottobre), Natale (due, da definire). Tale chiarimento, quindi, grava ulteriormente sull’elenco.

Per il resto si tratta di date finora imprecisate e adesso stabilite, oppure di ricollocamenti: al solito, per scoprire i particolari basta scaricare gratuitamente il file dalla “home page” di “Vaccari news” (fine).



10 Lug 2019
Lug 10 2019
16:15

Emissioni Italia

Novità/1 Ania da… sera

Presentato questa mattina durante l’assemblea annuale il francobollo dedicato all’Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici


Il francobollo

Elegante francobollo da… sera, peraltro poco informativo: mostra il logo, su uno sfondo… astronomico difficile da contestualizzare. Si collega all’evento che si è tenuto questa mattina a Roma partecipi, fra l’altro, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ed il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. È l’assemblea annuale dell’Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici. Il dentello, dedicato al sodalizio, lo celebra per aver raggiunto i settantacinque anni.

Fondato il 31 agosto 1944 -ricorda nel bollettino illustrativo la doppia presidente, di Ania e Poste italiane, Maria Bianca Farina- intendeva “supportare la ripresa e accompagnare il nuovo corso storico. Nell’atto costitutivo e nello statuto venne dichiarato, innanzitutto, l’interesse di tutelare la categoria e di provvedere al regolamento di tutti «i rapporti di lavoro nei confronti delle associazioni di prestatori d’opera», nonché di collaborare alla risoluzione di «problemi di ordine tecnico, economico, finanziario, amministrativo, legale e sociale»” riguardanti il settore. Ora coinvolge 131 compagnie, quasi il 90% del mercato in termini di premi, ha un forum permanente con i consumatori e una fondazione. Quest’ultima sensibilizza su come prevenire i rischi, promuovere la sicurezza nonché la protezione dei cittadini e delle imprese.

La carta valore, autoadesiva, mostra la lettera “B”; costa quindi 1,10 euro e serve per spedire invii di primo porto ordinari nel Bel Paese. Inserita nel modulo “Le eccellenze del sistema produttivo ed economico”, annovera un milione e cinquecentomila esemplari organizzati in fogli da quarantacinque. L’annullo fdc è disponibile nella capitale, presso lo spazio filatelia di piazza San Silvestro 20 (continua).



05 Lug 2019
Lug 05 2019
13:12

Emissioni Italia

La Juventus si fa in otto

Otto vittorie consecutive del Campionato, otto francobolli autoadesivi nel foglio emesso oggi. Naturalmente a Torino l’annullo per le buste del primo giorno


L’annullo odierno

Ieri l’omaggio ai centovent’anni della Fiat, oggi quello per la Juventus: protagonista marcofilo è ancora lo spazio filatelia di Torino, sito in via Alfieri 10.

Quanto al francobollo bianconero, dovuto ad Angelo Merenda, è allegro, con il calciatore in azione visto dall’alto. Si aggiungono il logo della società che ha vinto, per l’ottava volta consecutiva, il Campionato di serie “A”, lo scudetto ed i colori nazionali. Gioca invece sull’equivoco il foglio: il fondo con il campo da pallone e la ripetizione del giocatore stimoleranno non poche persone, filatelisti o tifosi, ad acquistare l’intera confezione e non la singola carta valore. Carta valore autoadesiva, in vendita a 1,10 euro (è un “B”, impiegabile per la lettera ordinaria domestica di primo porto) e tirata in due milioni e quattrocentomila unità. La serie di riferimento, naturalmente, risulta “Lo sport”.

“Mai nessuno prima di noi era riuscito in questa impresa nei cinque principali campionati europei. Un’annata arricchita anche dalla conquista della Supercoppa italiana, l’ottava della nostra storia, che ci ha reso il club più vincente anche in questa competizione”, commenta nel bollettino illustrativo il presidente della società, Andrea Agnelli. E già si guarda avanti. “Il prossimo anno ripartiremo pronti per affrontare nuove sfide, con l’obiettivo di proseguire questa striscia di successi e scrivere un nuovo capitolo nella storia della Juventus, come sempre con ambizione, professionalità e passione. Perché questa è sempre la Juventus. Fino alla fine”.



04 Lug 2019
Lug 04 2019
15:12

Emissioni Italia

“Una storia trasversale”

Così il presidente di Fiat Chrysler automobiles, John Elkann, definisce quella dell’azienda che rappresenta. Azienda giunta al centoventesimo anniversario. Oggi il francobollo

A parità di soggetto (la “3½ Hp”), se si dovesse scegliere tra il francobollo per il centesimo anniversario (emesso il 10 luglio 1999) e quello del centoventesimo (disponibile da oggi), non ci sono dubbi: il primo appare elegante, anche se entrambi propongono la vettura più antica. Rendono omaggio alla Fiat: non a caso, l’annullo speciale è appoggiato allo spazio filatelia di Torino.

Inserito nella serie tematica “Le eccellenze del sistema produttivo ed economico”, il nuovo è un autoadesivo stampato in quattrocentomila esemplari con fogli da ventotto. Il bozzetto giunge direttamente dalla società celebrata. Merita una spiegazione il testo che sostituisce il nominale: “Azona1” significa che con tale carta valore si può spedire una lettera prioritaria, entro i cinquanta grammi, in Europa o nel Mediterraneo; il servizio attualmente richiede 3,50 euro.

Dietro all’emissione, “una storia trasversale, che unisce e amalgama, che continua a costruire l’identità degli automobilisti e delle persone: una storia alla quale attingere per capire da dove veniamo e dove andremo, per anticipare la mobilità del futuro”, annota nel bollettino illustrativo il presidente di Fiat Chrysler automobiles, John Elkann. Ora “il viaggio continua con la consueta autenticità, con la grande semplicità, con la creatività italiana che strizza l’occhio alla bellezza. Non solo un brand, non solo un’azienda, ma un fatto sociale e culturale”.



03 Lug 2019
Lug 03 2019
15:39

Emissioni Italia

Aperta l’Universiade

Da oggi a Napoli e dintorni i giochi ed il francobollo, un “Bzona2-50g” utile per gli invii ordinari di secondo porto diretti in Africa, America e Asia, Mediterraneo escluso


Il francobollo

“È una manifestazione sportiva multidisciplinare corrispondente ai Giochi olimpici, con edizioni biennali, invernali ed estive. Vi partecipano atleti universitari provenienti da ogni parte del mondo”. Quanto al nome, nasce dalla combinazione tra le parole “Università” e “Olimpiade”; “racchiude in sé uno dei concetti alla base di ogni forma di sport: l’universalità”. L’iniziativa fu ideata e organizzata da Primo Nebiolo e l’edizione inaugurale si tenne nel 1959 a Torino.

Così si legge nel bollettino illustrativo dedicato al francobollo per l’Universiade estiva di Napoli, firmato da due referenti per la comunicazione, Marianna Ferri e Giuliano Iacolare. Al confronto aperto oggi (si svilupperà sino al 14 luglio) sono previste diciotto discipline, distribuite in una sessantina di impianti sparsi sul territorio regionale. Saranno assegnate complessivamente duecentoventidue medaglie.

Quanto al francobollo, teoricamente disponibile da stamattina, appartiene alla serie “Lo sport” e intende celebrare le sfide giunte alla trentesima replica. Autoadesivo, è un “Bzona2-50g” da 3,90 euro: serve per spedire lettere ordinarie di secondo porto (cioè tra i venti ed i cinquanta grammi) in Africa, America o Asia, Mediterraneo escluso. Ne sono stati stampati quattrocentomila esemplari, allestiti in fogli da quarantacinque. La vignetta, che porta il nome di Gaetano Ieluzzo, offre il logo con uno scorcio del golfo di Napoli e il Vesuvio.

L’annullo speciale è stato appoggiato allo spazio filatelia partenopeo, sito in via Monteoliveto 46. Se ne sono aggiunti altri tre, richiesti dagli organizzatori e identici fra loro (cambiano le città e i giorni). Verranno impiegati a Caserta dal 3 al 14 luglio (il luogo più comodo dove rivolgersi è il Caserta Centro, via del Redentore 27), Fisciano, provincia di Salerno, nelle stesse date (Università Salerno, via Ponte Don Melillo), Napoli dal 4 al 14 (Napoli 35, via Arcoleo 54).



02 Lug 2019
Lug 02 2019
19:03

Emissioni Italia

L’Ania sta per arrivare

Il francobollo, annunciato per il 10 luglio, rende omaggio ai settantacinque anni dell’Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici, realtà presieduta da Maria Bianca Farina

Chissà se sarà Maria Bianca Farina a firmare l’articolo dell’abituale bollettino illustrativo realizzato dalla società che presiede, Poste italiane. Il bollettino illustrativo è quello collegato al francobollo per l’impeccabile settantacinquesimo anniversario dell’Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici, alla cui presidenza vi è… Maria Bianca Farina.

Entrato in programma solo l’11 giugno, il tributo arriverà il 10 luglio, a dimostrazione che le cose si possono fare anche in modo veloce (poi, a livello qualitativo, si vedrà).

Si tratta di un “B”, quindi un 1,10 euro utilizzabile per gli invii ordinari e domestici di primo porto. La tiratura conta su un milione e cinquecentomila esemplari autoadesivi, raccolti in fogli da quarantacinque. La serie di riferimento è quella per “Le eccellenze del sistema produttivo ed economico”.

Quanto al bozzetto, è stato fornito da Ania stessa; ne riproduce il logo, mentre sullo sfondo una linea curva luminosa avvolge una sfera che s’intreccia con lo stesso emblema.



29 Giu 2019
Giu 29 2019
15:31

Emissioni Italia

Sarà una veduta da cartolina?

Il golfo di Napoli con sullo sfondo il Vesuvio, cui si aggiunge il logo dell’Universiade estiva. È quanto propone il francobollo atteso per il 3 luglio


Uno dei tagli del 1997

Si terrà dal 3 al 14 luglio a Napoli. È l’Universiade estiva, giunta alla trentesima edizione. Nel giorno di apertura verrà enfatizzata da un francobollo “Bzona2-50g”. A cosa serve è presto detto: con esso, ora dal costo di 3,90 euro, si può inviare una lettera ordinaria di secondo porto (ovvero tra i venti ed i cinquanta grammi) in Africa, America ed Asia, ricordando che per il Mediterraneo basta un più economico “Bzona1-50g” da 2,90.

Inserito nel percorso “Lo sport”, il dentello sarà autoadesivo, stampato in quattrocentomila esemplari organizzati attraverso fogli da quarantacinque.

La realizzazione della vignetta è stata affidata a Gaetano Ieluzzo. Accanto al logo, ecco il “solito” scorcio che caratterizza la città partenopea: il golfo con il Vesuvio sullo sfondo.

Nel passato, la manifestazione (che è anche invernale) è stata ricorda ad esempio tramite i dentelli del 5 febbraio 1966 (nominali da 40, 90 e 500 lire), 26 agosto 1970 (20 e 180), 19 agosto 1997 (450 e 800), 16 gennaio 2003 (0,52 euro).



28 Giu 2019
Giu 28 2019
17:05

Emissioni Italia

Nel centenario la “3½ Hp”

E nel centoventesimo la… “3½ Hp”. La prima macchina costruita dalla Fiat ritorna anche nel francobollo atteso per il 4 luglio


Così nel 1999

Un “Azona1”. Utile per un invio prioritario (a Poste italiane ora lo definiscono postapriority internazionale) destinato in Europa o nel Mediterraneo, purché contenuto nei cinquanta grammi di peso, servizio che attualmente costa 3,50 euro. È l’aspetto più… criptico per il francobollo che il 4 luglio renderà di nuovo omaggio alla Fiat, questa volta nel centoventesimo (sic!) anniversario trascorso dalla fondazione.

Appartenente alla serie “Le eccellenze del sistema produttivo ed economico”, sarà autoadesivo, tirato in quattrocentomila esemplari con fogli da ventotto.

Il bozzetto è stato definito internamente all’azienda torinese (ora Fca Italy), poi “ottimizzato” all’Istituto poligrafico e zecca dello stato. Propone il “3½ Hp”, ovvero il primo modello di autovettura costruito. Era il 1899… Per chi non volesse attendere la data di emissione per scoprirlo, basterà che apra il classificatore: è lo stesso ripreso nel centenario, attraverso il dentello in vendita dal 10 luglio 1999 contro 4.800 lire o 2,48 euro.



27 Giu 2019
Giu 27 2019
20:58

Emissioni Italia

Per la Juventus, in campo Angelo Merenda

È stato lui a realizzare l’immagine del francobollo, che pone al centro un giocatore. Alla fine, il tributo arriverà il 5 luglio


Angelo Merenda

Dopo lo “scherzo” per la posticipazione della data di emissione senza aver avvertito né la stampa, né i collezionisti, stasera sono stati resi disponibili i dati riguardanti il francobollo dedicato alla Juventus, previsto per il 5 luglio.

Vi ha lavorato Angelo Merenda, confermando l’immagine figurativa. Su un fondino caratterizzato da un tricolore tratteggiato, campeggia un giocatore ripreso nell’atto di colpire il pallone; al centro è riprodotto il logo della squadra, cui si aggiunge lo scudetto.

Inserito nel percorso “Lo sport”, l’omaggio è dedicato alla squadra vincitrice del Campionato di calcio, serie “A”. Autoadesivo, verrà stampato in due milioni e quattrocentomila unità, organizzate in fogli da otto. Quanto al valore nominale, è stato sostituito con la lettera “B”: indica gli invii ordinari domestici di primo porto, costo attuale: 1,10 euro.



26 Giu 2019
Giu 26 2019
11:01

Emissioni Italia

Quando la Fsfi compì il mezzo secolo

Il giro di boa sottolineato attraverso un francobollo emesso il 26 giugno 1969, il primo da tempo con la scritta “Italia” in luogo di “Poste italiane” ed il primo realizzato da Franco Filanci


Il tributo di mezzo secolo fa

Cinquant’anni fa oggi il… cinquantesimo anniversario, ricordato appunto il 26 giugno 1969 con un francobollo da 50 lire che vanta due particolarità: apre la fase dell’indicazione “Italia” in luogo di “Poste italiane” ed è il primo che porta la firma di Franco Filanci. Propone il logo del sodalizio festeggiato e tre riferimenti: la mole Antonelliana, Superga e il Cervino. È l’omaggio per la Federazione fra le società filateliche italiane.

Nel bollettino illustrativo collegato, l’allora presidente Achille Rivolta ricordò quanto accadde nel 1919 a Torino, durante il “VI Congresso filatelico italiano”, quando si diede mandato ad una commissione di gettarne le basi. “Se la filatelia in Italia non aveva allora uno sviluppo pari a quello di altri Paesi, è pure da osservarsi che fra le conseguenze della vittoriosa guerra conclusasi nel novembre 1918, vi era stato l’aprirsi di nuovi orizzonti alle varie forme di collezionismo e quello filatelico ne aveva beneficiato in misura notevole. Nuove attività, nuovi commercianti, nuove pubblicazioni (non poche che ci emancipavano dai mercati stranieri) erano nate e associazioni da tempo dormienti eran risorte a nuova vita; l’iniziativa e la passione di singoli eran valse a crearne delle altre. Riunirsi sotto l’egida di un ente che guidasse con sani intenti univoci e tutelasse e salvaguardasse la comunità filatelica dalle varie e molte insidie cui tutte le forme di collezionismo sono purtroppo soggette, era auspicato da tutti filatelisti”.

Sotto la guida di Emilio Diena, e con segretario il figlio Mario, cominciò così un percorso che arriva al 2019…



Per continuare a leggere "Vaccari news" cliccare sul pulsante "archivio notizie".



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366