Vaccari News

www.vaccarinews.it


Philately
Books






The world of philately in one App

Vaccari Shop

Search in Vaccari News

Fill in one field or more to effect your search and press "search"

Risultati della ricerca

SubjectEmissioni Italia Yearall
Keywords Monthall
1926 objects found
>
07 Mag 2019
Mag 07 2019
21:23

Emissioni Italia

Un dentello per i quattro secoli

Atteso l’11 maggio, riguarda l’immagine della beata Vergine della Ghiara e la Basilica di Reggio Emilia in cui è conservata

Nel… tripudio di emissioni di questi giorni c’è pure lo spazio per l’immagine della beata Vergine della Ghiara. Il “B” (impiegabile con gli invii ordinari domestici di primo porto, ora 1,10 euro) è autoadesivo ed arriverà agli sportelli l’11 maggio. Debutta nel quarto centenario trascorso dalla traslazione dell’opera e dall’inaugurazione dell’omonima Basilica esistente a Reggio Emilia.

Al dentello ha lavorato Rita Fantini, volendo riprodurre l’affresco e un particolare dello stesso immobile; non poteva mancare il logo ideato per il giro di boa. Conta su una tiratura di seicentomila esemplari in fogli da ventotto.



07 Mag 2019
Mag 07 2019
16:37

Emissioni Italia

“Vogliamo essere vostri compagni di banco”

È l’invito espresso dal presidente della Fondazione banco alimentare, Andrea Giussani; la struttura è stata festeggiata oggi, nel trentesimo anniversario, con una busta postale


La bollatura con Enrico Menegazzo e Andrea Giussani

“Nella busta forse non ci sta una cotoletta, ma di certo ci può stare un invito a donare”. La battuta è stata espressa in tarda mattinata dal responsabile commerciale di Poste italiane filatelia, Enrico Menegazzo, alla presentazione, presso palazzo Marino a Milano, dell’intero dedicato ai trent’anni della Fondazione banco alimentare. Ricordando inoltre che l’azienda in cui lavora collabora da tempo con la onlus festeggiata. Una festa capace idealmente di coinvolgere, con oltre 90mila tonnellate di cibo raccolte nel 2018, un milione e mezzo di persone che ogni giorno vengono servite da 1.878 volontari attraverso 7.569 strutture convenzionate. Una festa che rappresenta uno degli appuntamenti previsti da qui a luglio.

“Sono stati trent’anni intensi, con una passione per fare del bene ma bene”, ha commentato la vicesindaca, Anna Scavuzzo.

“Vogliamo essere vostri compagni di banco”: è l’invito espresso dal presidente del sodalizio, Andrea Giussani (suo è l’intervento del bollettino illustrativo, dove ha spiegato la nascita dell’idea, sviluppata tra il proprietario della Star Danilo Fossati e il sacerdote nonché fondatore di Comunione e liberazione Luigi Giussani). “Siamo un fiume in piena”, tanto che “banco alimentare” è diventato un nome comune, una realtà davanti alla quale vi sono cinque milioni di indigenti che necessitano aiuto. A rammentarlo c’è da oggi la busta di formato “americano”, ottenuta “attraverso un percorso piuttosto lungo di un anno e mezzo”.

Inserita nella serie “Il senso civico”, porta il logo “B” e serve per gli invii di primo porto ordinari e domestici; costa quindi 1,10 euro. Tirata in cinquantamila esemplari, a dirla tutta si presenta un po’ spoglia. Secondo il bozzetto indicato dai diretti interessati, ha una sola immagine, collocata nell’impronta di affrancatura: offre il passaggio di alcuni oggetti “per rispondere al bisogno di quanti vivono nella povertà”, annotano dal ministero allo Sviluppo economico. Si aggiunge il logo ideato per la ricorrenza. L’annullo del primo giorno è appoggiato all’ufficio postale Milano 49, quello di piazzale Nigra 1; una copia era disponibile stamani presso la sede della presentazione.



06 Mag 2019
Mag 06 2019
14:24

Emissioni Italia

Di nuovo la colonna del monte Ortigara

Già rappresentata su uno dei francobolli di San Marino, figurerà anche su quello italiano in arrivo il 10 maggio, pure esso dedicato all’Ana. Gli annulli di Milano


Da San Marino…

Non è la prima volta che l’Italia cita le truppe da montagna con un francobollo, ma è la prima che commemora l’Associazione nazionale alpini, e lo farà il 10 maggio nel centenario del sodalizio. Il “B” (servirà per gli invii domestici di primo porto ordinario, costo attuale 1,10 euro) sarà autoadesivo, stampato in due milioni e cinquecentomila esemplari organizzati in fogli da quarantacinque.

Al bozzetto ha lavorato Tiziana Trinca. Propone, in primo piano a destra, il caratteristico cappello con la penna. Sullo sfondo s’intravedono altri berretti e i soldati, cui si aggiunge il logo del giro di boa. A sinistra della scena figura la colonna Mozza (già citata nel 2,00 euro di San Marino del 26 febbraio scorso), eretta sulla cima del monte Ortigara in memoria dei caduti della Grande guerra durante una storica battaglia del giugno 1917.

A proposito: l’adunata nazionale, la novantaduesima, questa volta si terrà a Milano, dove il sodalizio nacque cento anni fa. Per l’occasione non mancheranno gli annulli, che si sommeranno a quello fdc. Uno è ancora di San Marino (punto di riferimento per ottenerlo risulta lo stand 7, aperto dalle 9 alle 19 al villaggio dei partner, in via Beltrami, nei pressi del castello Sforzesco); gli altri sono di Poste italiane (disponibili in due sedi, dalle 9 alle 18: presso il comitato organizzatore di via Volta 22 e alle sale panoramiche del medesimo castello).



02 Mag 2019
Mag 02 2019
21:28

Emissioni Italia

Leonardo/1 Il debutto agli Uffizi

Tra le iniziative odierne per ricordare il vinciano a mezzo millennio dalla morte, la presentazione a Firenze dei francobolli che lo ricordano


L’ufficio postale agli Uffizi

È l’unico ufficio di Poste italiane inserito in un museo, ed oggi ha collaborato nel promuovere l’emissione per il mezzo millennio della morte di Leonardo da Vinci. Agli inizi -ha detto il direttore degli Uffizi, Eike Schmidt- la sportelleria aveva obiettivi postali al servizio soprattutto dei turisti (“ha spedito in tutto il mondo milioni di cartoline”); ora è un riferimento anche per quanti apprezzano il mondo dei francobolli.

Si è svolta a Firenze -per quello che il direttore considera un momento storico- la principale manifestazione a suggello del foglietto, anche perché la struttura culturale conserva ben tre dei pochi dipinti sicuramente del festeggiato. Sono “Annunciazione”, “Adorazione dei magi”, “Battesimo di Gesù Cristo”, il secondo di essi diventato una delle cartevalori autoadesive comprese nel blocco. Gli altri soggetti riguardano: “Studi di proporzioni del volto e dell’occhio”, reperto presente ai Musei reali - Biblioteca reale di Torino, “Ritratto di musico” della Pinacoteca ambrosiana a Milano, “Testa di fanciulla” detta “La scapiliata” conservata alla Galleria nazionale di Parma. Si aggiunge, sullo sfondo, una pagina del “Codice Arundel”, collocato alla British library di Londra. Sono dei “B”, valevoli per il corriere ordinario domestico, tariffa che ora richiede 1,10 euro.

Chiarita la tiratura, stranamente dimenticata dal ministero allo Sviluppo economico: trecentomila serie. Il bollettino illustrativo approfondisce, per mano dei rappresentanti delle singole strutture coinvolte (nell’ordine lo stesso Eike Schmidt; Giuseppina Mussari ed Enrica Pagella; Alberto Rocca; Stellina Di Meo), i lavori finiti nei dentelli. Il capoluogo toscano ha avuto l’annullo fdc appunto presso la sede museale; se ne aggiunge un altro -e sfugge il motivo- in uso al Roma 47. Per contro, le restanti città effettivamente coinvolte nell’omaggio hanno goduto di un manuale -altra stranezza- privo del riferimento al giorno del debutto (continua).



30 Apr 2019
Apr 30 2019
17:18

Emissioni Italia

Se la spesa è generosa

Da trent’anni aiuta i poveri: è la Fondazione banco alimentare. La ricorderà una busta postale, in uscita il 7 maggio

Un’altra emissione in arrivo, questa in calendario per il 7 maggio. Si tratta della busta postale (a cosa servirà, se poi non la si promuove?) dedicata alla Fondazione banco alimentare, pronta a compiere i trent’anni di impegno sociale. Considerata nella serie “Il senso civico”, avrà valore “B”, rappresentando il primo intero con tale indicazione. Quindi sarà utilizzabile, pagando 1,10 euro, per gli invii ordinari nei venti grammi a destinazione nazionale.

Propone un progetto grafico curato dalla stessa realtà festeggiata: l’impronta di affrancatura interpreta l’atto di donazione di una parte della propria spesa per rispondere al bisogno di quanti vivono nella povertà. Si aggiunge il logo ideato per il giro di boa.

Al fine di garantire l’opacità dei contenuti, l’interno prevede un fondo di colore blu, l’emblema della Repubblica e il richiamo al ministero dello Sviluppo economico.

La carta valore sarà tirata in cinquantamila pezzi; la cerimonia di presentazione è fissata nel giorno di emissione a Milano, alle ore 11 presso palazzo Marino.



30 Apr 2019
Apr 30 2019
14:41

Emissioni Italia

Il cinema è mito

Lo sosteneva il regista (ma anche interprete, produttore e sceneggiatore) Sergio Leone, ricordato oggi, nel trentennale dalla morte, con un francobollo “Bzona2”

“Il cinema deve essere spettacolo, è questo che il pubblico vuole. E per me lo spettacolo più bello è quello del mito. Il cinema è mito”. Così si espresse il regista (ma anche interprete, produttore e sceneggiatore) Sergio Leone, vissuto tra il 1929 ed il 1989.

Ha realizzato -annotano nel bollettino illustrativo i figli Raffaella, Francesca e Andrea- “capolavori immortali da «Per un pugno di dollari» a «C’era una volta in America», ha preso i codici del western e ha riscritto il genere, ha scoperto o rilanciato attori come Clint Eastwood e Gian Maria Volonté e soprattutto ha fatto sognare il mondo intero”. “Alternando la lentezza del racconto alla fulmineità dei dettagli, i silenzi ai suoni della natura, scegliendo volti iconici, per non parlare del connubio unico che ha creato tra musica e immagini”, è diventato un punto di riferimento, confermandosi “cineasta allo stesso tempo sperimentale e popolare, avanguardia amata e capita dalla massa: ovvero, il segno di una visione geniale”.

Oggi, nel trentennale della morte, è stato ricordato con un francobollo da 2,40 euro. È un “Bzona2”, nato per gli invii ordinari di primo porto diretti in Africa, Asia (escludendo il bacino mediterraneo) ed America, ovvero la reale ambientazione della vignetta stessa. Dovuta a Gaetano Ieluzzo, raffigura un ritratto del personaggio, associato ad un cowboy e, sullo sfondo, alle montagne della Sierra Nevada (in realtà, a vederle sarebbero le Mittens, in Arizona), così da evocare le sue pellicole. Il dentello appartiene alla serie “Le eccellenze italiane dello spettacolo” (talvolta definita “Le eccellenze dello spettacolo”); è autoadesivo, prodotto in due milioni e cinquecentomila esemplari con fogli da quarantacinque. L’obliterazione speciale si trova allo spazio filatelia di Roma, in piazza San Silvestro 20.

Testo aggiornato l’1 maggio 2019.



29 Apr 2019
Apr 29 2019
21:13

Emissioni Italia

Leonardo, ci si prepara

Confermato -in merito ai soggetti dei quattro francobolli- quanto affermato il 13 marzo dal sottosegretario per i Beni e le attività culturali, Lucia Borgonzoni

Sull’emissione italiana per Leonardo da Vinci nel quinto centenario dalla morte oggi è stato confermato quanto annunciato, il 13 marzo in conferenza stampa, dal sottosegretario per i Beni e le attività culturali, Lucia Borgonzoni.

Il 2 maggio, nel giorno esatto della ricorrenza, arriverà un foglietto di quattro francobolli autoadesivi “B”, quindi utili nei rapporti interni per gli invii ordinari contenuti nei venti grammi di peso. Propongono un particolare riguardante gli “Studi di proporzioni del volto e dell’occhio” (il documento è conservato ai Musei reali - Biblioteca reale di Torino), l’“Adorazione dei magi” (Uffizi, galleria delle statue e delle pitture), “Ritratto di musico” (Pinacoteca ambrosiana, Milano), “Testa di fanciulla” detta “La scapiliata” (Galleria nazionale di Parma). Sulla cimosa è riprodotta una pagina del “Codice Arundel”, collocato alla British library di Londra.

In questo momento non è stata comunicata la tiratura del blocco: forse una dimenticanza?

Aggiornamento del 2 maggio 2019: i foglietti sono trecentomila.



29 Apr 2019
Apr 29 2019
19:22

Emissioni Italia

Occhio al calendario

Da Poste italiane l’aggiornamento sulle prossime emissioni. Tre le date ridefinite. Non recepita ancora la parte del secondo semestre

L’intensa giornata odierna (due emissioni dal Bel Paese, tre vaticane ed una melitense) non si chiude qui. Perché Poste italiane ha diffuso contemporaneamente una revisione al programma delle uscite. Revisione che ancora non comprende le integrazioni decise per il secondo semestre 2019 dal ministero allo Sviluppo economico (d’altro canto, la lista diffusa stamani risale al 18 aprile, mentre le aggiunte sono del 23). Però, rivede tre date.

Così, il tributo per l’Organizzazione internazionale del lavoro è slittato dal 2 al 31 maggio, mentre quello per la Fiat risulta anticipato dall’11 al 4 luglio. Un momento preciso, infine, per le sorgenti di Cassano Irpino (Avellino): il dentello che le cita arriverà il 15 giugno.



29 Apr 2019
Apr 29 2019
17:01

Emissioni Italia

L’avvenimento è ancora in corso

Rappresenta la novità della composizione di Tintoretto richiamata nel francobollo emesso oggi contro 1,10 euro. Il dipinto inserito nel ciclo della Passione

“È uno dei punti culminanti per l’opera dell’artista e per la pittura veneta rinascimentale”. Così si esprime, nel bollettino illustrativo, il guardian grando della Scuola grande di san Rocco a Venezia, Franco Posocco. La struttura che rappresenta conserva, presso la sede, il ciclo della Passione firmato dal concittadino Jacopo Robusti, noto come il Tintoretto (1519-1594); la parte centrale della tela “Crocifissione” figura nel francobollo emesso oggi per il mezzo millennio dalla nascita del suo artefice.

Realizzata nel 1565, misura 12,24 per 5,36 metri; occupa l’intera parete di fronte all’ingresso nella sala dell’Albergo. Venne pagata 250 ducati ed ebbe subito grande fama tra i contemporanei, che ci ravvisavano la risposta locale ai grandi pittori romani, tra cui Michelangelo. Ha il suo asse nel Cristo che domina una folla di circa cento persone, vestite all’orientale a destra e alla occidentale a sinistra di chi guarda. Il cielo plumbeo e l’ambiente autunnale descrivono un momento drammatico, nel quale ad un Gesù ancora in vita si aggiungono i due ladroni; al tumulto della folla sembrano partecipare i cavalieri, che emergono da un fondale di desolazione e sgomento, segnato dal vento e dalla tempesta. La novità della composizione consiste nell’aver raffigurato un avvenimento ancora in corso, non già dopo il suo termine; per questo lo spettatore si sente attirato nella tragedia.

Quanto agli aspetti tecnici, la carta valore ha un costo di 1,10 euro poiché si tratta di un “B”, utile per gli invii ordinari di primo porto domestici; inserita nella serie “Il patrimonio artistico e culturale italiano”, è autoadesiva, stampata in seicentomila esemplari allestiti in fogli da ventotto. Gli interessati all’annullo del primo giorno devono rivolgersi allo spazio filatelia di Venezia.



29 Apr 2019
Apr 29 2019
12:05

Emissioni Italia

Con il Bel Paese si completa l’omaggio

Oggi l’immagine del foglietto predisposto al ministero per lo Sviluppo economico ed oggi il debutto della congiunta dedicata al Comando carabinieri tutela patrimonio culturale


Dieci anni fa

Ormai senza segreti la congiunta dedicata al Comando carabinieri tutela patrimonio culturale. Dopo aver esaminato le proposte dei partner, ossia Smom e Vaticano, oggi, giorno di emissione, giunge finalmente l’immagine principale, quella italiana (tutte le produzioni, insieme ad una cartolina dell’Istituto poligrafico e zecca dello stato, sono comprese in un folder venduto a 30,00 euro). È la stessa scena ideata da Maria Carmela Perrini e già vista.

In questo caso il foglietto, appartenente alla serie “Il senso civico”, risulta autoadesivo, prodotto in trecentomila esemplari. Dentro vi sono sei francobolli “B” che possono spedire altrettante lettere ordinarie entro i venti grammi nel Bel Paese. L’insieme costa 6,60 euro. I primi cinque dentelli rappresentano altrettante opere rubate e recuperate dall’Arma (“Ritratto di gentildonna”, detto “La muta”, di Raffaello Sanzio; “Foglio di salterio”; “Il giardiniere” o “Ritratto di giovane contadino” di Vincent van Gogh; il romano “Volto d’avorio”; “Sacra famiglia con una santa” di Andrea Mantegna); l’ultimo propone la sede della specialità, in piazza Sant’Ignazio 152 a Roma. Sul bordo, il logo ed un ulteriore lavoro, questo realizzato dal Caravaggio, scomparso nel 1969 e mai ritrovato: “La Natività con i santi Lorenzo e Francesco d’Assisi”. L’annullo speciale è appoggiato allo spazio filatelia della capitale, quello in piazza San Silvestro 20.

A firmare il bollettino illustrativo è un militare già noto in cronaca; nel 2009 (quando -era il 4 maggio- giunse nel quarantennale un 60 centesimi, anch’esso realizzato dalla Perrini) si trovava al vertice della struttura ora rammentata di nuovo. Adesso è generale di corpo d’armata e guida la Forza nel suo complesso; si chiama Giovanni Nistri. Nel testo cita le vicende registrate dalle cinque opere restituite al pubblico, “una per ogni decennio di vita del Comando”. Era il 3 maggio 1969 quando, d’intesa con il ministero dell’Istruzione allora competente, si istituiva la prima cellula, “con un diverso nome e un ridotto organico. In mezzo secolo la struttura si è ramificata sul territorio nazionale, ha recuperato innumerevoli beni e si è imposta all’attenzione del Paese e del mondo”.



To go on reading "Vaccari news" click "news archives".



VaccariNews


Copyright © March 2003 - Vaccari srl
all rights reserved

Law Court of Modena registration
n. 1854, 4 December 2007

editor Fabio Bonacina
publishing director Valeria Vaccari
editorial staff and press office Claudia Zanetti

Vaccari news runs on software designed, developed and maintained by internet images & fabioferrero.it.

All contents of this site, html pages and images included, are protected by copyright.
In case of publication or reference, please quote Vaccari News and advise the editorial staff at info@vaccari.it

Vaccari srl is not responsible for links (tested at first insertion) not properly functioning or that may cause problems.
A notice will be appreciated.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - VAT n. IT-1917080366