Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

Risultati della ricerca

argomentoSan Marino Annotutti
Parole Mesetutti
trovati 510 oggetti
>
12 Feb 2019
Feb 12 2019
17:49

San Marino

Tre personaggi, una serie

Sotto il titolo “Arte”, i tributi postali del monte Titano per Leonardo da Vinci, Filippo Lippi e Rembrandt Harmenszoon van Rijn


Tre artisti per una serie

“Arte”, un titolo generico per accogliere al suo interno tre personaggi di cui nel 2019 cadono i rispettivi anniversari delle morti. Sono Leonardo da Vinci (nel cinquecentesimo), Filippo Lippi (cinquecentocinquantesimo), Rembrandt Harmenszoon van Rijn (trecentocinquantesimo).

Per loro, l’Ufficio filatelico e numismatico di San Marino ha fatto la… spesa agli Uffizi. Da lì, infatti, provengono i tre quadri rappresentati nelle cartevalori, pronte al debutto con il 26 febbraio. Nell’ordine risultano “Annunciazione” (figura nel francobollo da 0,10 euro), “Madonna con il Bambino e due angeli” (0,50) e “Autoritratto giovanile” (2,60).

I fogli sono da dodici pezzature uguali; il bordo di sinistra propone la stessa immagine, offrendo tuttavia maggiori dettagli. Fa eccezione quello per il genio toscano: nella cimosa compare l’arcangelo Gabriele, che con Maria condivide la tavola.

La tiratura conta su trentaseimila esemplari per soggetto.



06 Feb 2019
Feb 06 2019
14:21

San Marino

Sul monte Titano tornano gli alpini

Dopo la serie del 2005 e la cartolina del 2006, l’Ana sarà ricordata il prossimo 26 febbraio con tre francobolli nel centenario dalla costituzione


Fa parte delle serie attese per il 26 febbraio

Attendendo il contributo dell’Italia, ecco quello di San Marino, tre francobolli che intendono ricordare il centenario dell’Associazione nazionale alpini, fondata appunto nel 1919 a Milano. In qualche modo un ritorno, visto che il 25 aprile 2005 altri quattro dentelli (0,36, 0,45, 0,62 e 1,00 euro) sul monte Titano resero omaggio alla settantottesima adunata nazionale, organizzata dal sodalizio e svoltasi a Parma. Senza dimenticare la cartolina postale (da 0,62) emessa il 5 aprile seguente per il successivo incontro, tenutosi ad Asiago (Vicenza).

La nuova serie porta il nome di Francesco Bongiorni, tre esemplari da 0,05, 1,10 e 2,00 in fogli da dodici esemplari uguali, dove il bordo collocato a sinistra della confezione riprende l’immagine della specifica carta valore. Il primo taglio mostra il soldato intento a scalare una parete rocciosa, il secondo lo pone sulla cima di una vetta innevata, il terzo costituisce il tributo ai caduti, formulato dagli anziani e dai giovani presso la colonna Mozza sul monte Ortigara.

La serie arriverà in 50.004 copie il 26 febbraio, quindi con congruo anticipo rispetto alla manifestazione del giro di boa, fissata dal 10 al 12 maggio nel capoluogo lombardo.



02 Feb 2019
Feb 02 2019
10:35

San Marino

Nexive/2 Accordo con l’operatore locale

Ora Poste San Marino propone tre tipologie di spedizioni, rivolte soprattutto alle aziende che fanno commercio elettronico

“Innovativi servizi” di spedizione per privati e soprattutto per chi opera nel commercio elettronico. È quanto annuncia Poste San Marino dopo aver sottoscritto con Nexive un accordo specifico. Le spedizioni sono accettate in tutti gli uffici dell’operatore locale, mentre nell’area riservata del sito è possibile precaricare le lettere di vettura.

Tre i supporti ora promossi. “Sistema economy” si interfaccia con le imprese che devono spedire merci di dimensioni e peso contenuti e valore economico ridotto, come documenti, libri, accessori per cellulari, abbigliamento poco voluminoso. I pacchetti non possono superare i due chili e prevedono la certificazione del recapito; la consegna verso la maggior parte del territorio italiano avviene in tre-cinque giorni lavorativi.

Vi è poi “Sistema espresso”, rivolto ai clienti che recapitano grandi quantitativi di colli, fino ai venti chili, in modo veloce attraverso una prestazione richiedente uno-due giorni.

Infine, ecco “Sistema slim”, dedicato ai piccoli oggetti entro i duecentocinquanta grammi, come elettronica, cd, dvd, schede e gadget. La spedizione è tracciata, ma non vi è bisogno della firma del destinatario (l’avviso gli giunge per posta elettronica) in quanto l’addetto lascia il plico nella cassetta delle lettere. In tale caso, la tempistica è stimata in tre-cinque giorni (fine).



30 Gen 2019
Gen 30 2019
14:05

San Marino

Il falco pellegrino sulla prima torre

È questo rapace il protagonista del contributo che San Marino dedica al giro PostEurop 2019. Sarà disponibile con il 26 febbraio

È il falco pellegrino, “straordinario ed elegante rapace”, l’uccello scelto da San Marino per caratterizzare il proprio contributo al giro PostEurop 2019.

Nidifica in una nicchia della rupe vicino alla prima torre, costruzione che compare sullo sfondo dei due francobolli da 1,10 e 1,15 euro. In un dentello si vede un giovane volatile posato su di un ramo mentre attende l’arrivo del genitore in volo; il secondo valore rappresenta l’adulto con i suoi due pulcini. Sulle immagini ha operato Mauro Mazzara.

Le cartevalori debutteranno il 26 febbraio, organizzate in fogli da dodici pezzi uguali senza particolari elementi nei margini. La tiratura massima (sic!) ammonta a sessantamila serie.



28 Gen 2019
Gen 28 2019
21:09

San Marino

C’è anche “Insieme 200”

Sei i titoli che, il 26 febbraio, arriveranno dal monte Titano. L’unico a sorpresa riguarda il bicentenario della presenza statunitense a Firenze e dei rapporti consolari con l’antica Repubblica


Antica presenza tra i francobolli di San Marino

Anche San Marino pronto ad aprire il 2019 e già con una sorpresa rispetto a quanto annunciato il 29 novembre scorso. È stato aggiunto, infatti, “Insieme 200”, francobollo da 1,15 euro che intende ricordare i due secoli trascorsi dalla presenza statunitense a Firenze e dai rapporti consolari con il monte Titano.

L’emissione fa parte del gruppo fissato per il debutto al 26 febbraio, gruppo che comprende altre cinque voci. Nello specifico riguardano l’abituale giro PostEurop (dentelli da 1,10 e 1,15), l’Associazione nazionale alpini (0,05, 1,10, 2,00), gli artisti Leonardo da Vinci, Filippo Lippi, Rembrandt Harmenszoon van Rijn (0,10, 0,50, 2,60), la “Giornata internazionale della donna” (tre esemplari da 1,20 in foglietto), la “Giornata internazionale dello sport per lo sviluppo e la pace” (0,70, 1,10, 1,20, 1,60).



29 Nov 2018
Nov 29 2018
18:48

San Marino

Il monte Titano conferma

Per adesso il programma del 2019 comprende undici voci, una in più rispetto a quanto annunciato a Padova ad inizio settembre

Sono undici le voci che -almeno ora- caratterizzano il programma delle emissioni di San Marino per il 2019. Di fatto confermano quanto la responsabile dell’Ufficio filatelico e numismatico, Gioia Giardi, aveva anticipato all’inizio di settembre a Padova, durante il congresso dell’Unione stampa filatelica italiana.

Elenco alla mano, i francobolli riguardano la “Giornata internazionale della donna”; la “Giornata internazionale dello sport per lo sviluppo e la pace”; il pittore Filippo Lippi (a cinque secoli e mezzo dalla scomparsa), l’ingegnere, scienziato e pittore Leonardo da Vinci (cinque secoli), il pittore Rembrandt Harmenszoon van Rijn (tre secoli e mezzo); l’Associazione nazionale alpini (centenario); il Consiglio d’Europa e la Corte europea dei diritti dell’uomo (settantesimo e sessantesimo anniversario, unico titolo non ancora noto); lo sbarco sulla Luna (cinquantesimo); “Parole educate”; il Campionato europeo di calcio under 21 2019 (si svolgerà nel Bel Paese e a San Marino).

Confermate le voci PostEurop (questa volta dedicata gli uccelli), squadra vincitrice del Campionato italiano di pallone e Natale.



28 Set 2018
Set 28 2018
15:45

San Marino

Simbolico il 5G

Rivelato oggi il soggetto, simbolico, del francobollo che celebra la conquista tecnologica sammarinese. Arriverà il 16 ottobre

Un francobollo aggiunto all’ultimo momento, come si è visto dall’integrazione al programma rivelata il 21 settembre. Ma lo si nota pure dall’immagine distribuita oggi alla stampa: un soggetto simbolico piuttosto difficile da capire (anche se il tema non è tra i più semplici da rappresentare); addirittura, non è stata aggiunta ancora la dentellatura.

“La Repubblica di San Marino primo Stato 5G d’Europa si proietta nel futuro tecnologico, in collaborazione con il gruppo Tim e Tim San Marino”, annunciano dall’Ufficio filatelico e numismatico. Secondo il quale la vignetta celebra il nuovo sistema, “evoluzione” e “rivoluzione” nel mondo delle telecomunicazioni mobili.

La carta valore, firmata da Esploratori dello spazio, sarà in vendita a 70 centesimi con il 16 ottobre. I fogli risultano da venti unità; la macchina da stampa è stata programmata per raggiungere quota quarantacinquemila.



27 Set 2018
Set 27 2018
17:20

San Marino

La presentazione e poi il debutto

Il 7 ottobre l’approfondimento a Frontino (Pesaro e Urbino), luogo in cui si trova la pala che caratterizza la serie per gli auguri natalizi, serie in uscita il successivo giorno 16


L’annullo del primo giorno…

Presentazione dentellata a San Marino. Anzi, per la precisione, al complesso monumentale di Montefiorentino, quindi a Frontino (Pesaro e Urbino), nell’ambito del Premio nazionale di cultura “Frontino Montefeltro”. La responsabile dell’Ufficio filatelico e numismatico, Gioia Giardi, il 7 ottobre alle 11.35 illustrerà il foglietto di Natale, programmato in uscita per il successivo giorno 16.

La scelta si spiega esaminando il contenuto della serie: raffigura la pala Oliva, dipinta da Giovanni Santi, cioè dal padre di Raffaello, e conservata presso la chiesa del locale convento. L’opera (già citata sul monte Titano il 18 novembre 1994, sempre per gli auguri di fine anno) raffigura la Madonna con il Bambino ed i santi Giorgio, Francesco, Antonio Abate e Girolamo; in alto figurano degli angeli musicanti mentre in basso a destra si vede, inginocchiato, il conte Carlo Oliva.

Dall’insieme, tirato in quarantamila unità, si possono estrarre tre francobolli da 1,60 euro ciascuno.



26 Set 2018
Set 26 2018
15:04

San Marino

Venezia racconta Tintoretto

Provengono dalla Scuola grande di san Rocco i dipinti utilizzati a San Marino per ricordare il pittore nato mezzo millennio fa nella città lagunare


L’appuntamento è per il 16 ottobre

Il foglietto da 2,60 euro è giunto il 6 settembre dal Vaticano, ma il 16 ottobre si aggiungerà la proposta di San Marino, organizzata in quattro francobolli. Così l’area italiana ricorderà Jacopo Robusti da Venezia nel mezzo millennio trascorso dalla nascita. Di chi si tratti è presto spiegato: risulta infatti più conosciuto come il Tintoretto.

E proprio dalla città lagunare provengono i lavori scelti per caratterizzare la serie. Sono conservati alla Scuola grande di san Rocco, confraternita laica fondata nel 1478, la cui sede monumentale venne decorata dal pittore con episodi del Vecchio e del Nuovo testamento. Le cartevalori propongono “Annunciazione” (figura nel nominale da 0,05 euro), “Visitazione” (0,40), “Adorazione dei magi” (1,10) e “Fuga in Egitto” (2,60).

I tagli sono confezionati in fogli da dodici uguali con bandelle a sinistra (queste ripropongono l’opera nonché i titoli dell’emissione e del dipinto), mentre la tiratura conta su trentaseimila unità per soggetto.



25 Set 2018
Set 25 2018
16:29

San Marino

Dopo la guerra, la pace

Ripreso il soggetto di cento anni fa: se allora servì per sostenere il conflitto raccogliendo fondi, ora induce alla riflessione


Uno dei francobolli di cento anni fa

Interessante scelta da parte di San Marino per la serie volta a ricordare il secolo dal termine della Prima guerra mondiale. Invece di realizzare immagini nuove, ha recuperato idealmente una di quelle realizzate un secolo fa per raccogliere fondi e dare il proprio supporto alla causa, anche se la Repubblica risultava neutrale. In verità vi furono i volontari che combatterono con gli italiani, poi si decise di realizzare un ospedale da campo: intervento umanitario, dunque.

La struttura di soccorso venne danneggiata lungo il 1917: per ripristinarla, in dicembre furono sovrastampati due francobolli, il 25 ed il 50 centesimi dell’1 aprile 1903, con il testo “1917 Pro combattenti”; l’intero incasso finanziò l’obiettivo. L’1 giugno 1918 arrivò una serie specifica, nominali da 2, 5, 10, 20, 25 e 45 centesimi, 1,00, 2,00 e 3,00 lire, tutti con sovrapprezzo da 0,05. Due i soggetti: la statua della libertà e la veduta della prima torre. Terminato il conflitto, il 12 dicembre parte (20, 25 e 45 centesimi, 1,00, 2,00 e 3,00 lire, sempre con l’aggiunta dell’obolo) fu recuperata con l’iscrizione “3 Novembre 1918”.

Il prossimo 16 ottobre tornerà la carta valore con la scultura, riprodotta in tre tagli da 1,20 euro racchiusi in foglietto, questo dovuto a Jonathan Barnbrook e tirato in trentamila esemplari. La vignetta originaria quasi non si vede più, cancellata dai testi che la coprono: “La pace è un processo, non un evento”, “I principi di pace sono ancora e saranno sempre immortali”, “La pace è un inizio, non una fine”. Il blocco -precisano dall’Ufficio filatelico e numismatico- “interpreta il valore della pace riconquistata” e “la necessità di preservarlo costantemente”.

Da notare, sul bordo come nell’annullo, il numero “100”, con la colomba ed il richiamo al simbolo dell’infinito.



Per continuare a leggere "Vaccari news" cliccare sul pulsante "archivio notizie".



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366