Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

Risultati della ricerca

argomentoSan Marino Annotutti
Parole Mesetutti
trovati 511 oggetti
>
28 Feb 2018
Feb 28 2018
10:08

San Marino

L’Ufn esprime gli auguri

Per una nascita, il compleanno, le vacanze, le feste: non interessa; l’importante è celebrare il momento. Magari utilizzando i francobolli pronti a vedere la luce


L’annullo del primo giorno…

Un argomento gettonato soprattutto oltre lo Stivale: è quello degli auspici, ora ripreso da San Marino, tuttavia non nuovo al soggetto (come non rammentare la serie del 31 ottobre 2002 firmata da Franco Filanci?).

Nel gruppo di voci previsto per il 13 marzo arriverà infatti il titolo “Auguri per tutte le stagioni”, organizzato nei francobolli illustrati da Ale Giorgini.

Invitano -è il commento associato- a celebrare adeguatamente ogni frangente lieto della vita: una stella per il neonato in braccio alla mamma, un palloncino che sorride al protagonista del genetliaco, un’auto con tutto il necessario per vacanze indimenticabili da passare insieme (cane compreso: è pure un monito contro l’abbandono degli animali), una coppia di calici per brindare alle ricorrenze con il palazzo Pubblico sullo sfondo (costituisce un invito a raggiungere la piccola Repubblica, questa mattina imbiancata dalla neve e con sette gradi sotto lo zero). Quattro scene -immortalate con i tagli da 0,15, 1,00, 1,60 e 2,20 euro- per sottolineare altrettante situazioni importanti e per fermarle nella memoria. “Perché non c’è niente di più bello che ricordare i momenti di festa!”.

Dopo le descrizioni, i dati tecnici: ogni dentello è predisposto in fogli da dodici con una bandella illustrata posta a sinistra della confezione; la tiratura conta su 40.008 unità per tipo.



26 Feb 2018
Feb 26 2018
17:53

San Marino

Famiglie in stile

La “Giornata internazionale” ricordata con tre francobolli da San Marino, che per l’obiettivo ha coinvolto l’illustratore Riccardo Guasco


Annullo…

Dai toni che quasi evocano il Futurismo i lavori dell’illustratore Riccardo Guasco, e lui stesso non lo nasconde. Apprezza “i vecchi poster degli anni Trenta, Picasso, Depero, Feininger, il Suprematismo russo, il Cubismo, il ciclismo eroico dei vecchi tempi”. Ed anche con la serie di San Marino per la “Giornata internazionale delle famiglie” non si smentisce.

Il valore da 0,70 euro -spiegano dall’Ufficio filatelico e numismatico- mostra il nucleo “come luogo virtuale sotto cui ripararsi, è un abbraccio, un gesto che ci fa sentire a casa anche se la casa non c’è, crea protezione e tranquillità, il riparo dove far crescere la giusta armonia tra i suoi componenti”. L’1,20 rappresenta una struttura “alla ricerca dell’equilibrio perfetto: leggera, cosmica, luminosa, fatta da legami invisibili”; questi formano tra i loro componenti “una costellazione unica, in un mare di costellazioni nell’universo”. Infine, ecco il 2,50: vi figura un viaggio in compagnia, immerso nei rumori della natura: “c’è chi pedala, chi tiene il manubrio, chi segnala le buche e chi si gode il paesaggio, in un lento ma continuo movimento per restare in equilibrio su due ruote e in sintonia ed armonia con il mondo”. La serie, prodotta in 35.004 esemplari per soggetto (i fogli sono da dodici uguali con bandella posizionata sulla sinistra del margine), debutterà il 13 marzo.

La ricorrenza è voluta dalle Nazioni Unite e cade ogni 15 maggio con un tema differente; quello per il 2018 è “Famiglie e società inclusive”.



22 Feb 2018
Feb 22 2018
17:51

San Marino

“Un costante ed amichevole rapporto”

Così viene definita la relazione tra San Marino ed Arbe, da mezzo secolo collegate tramite un gemellaggio. Lo enfatizza una delle serie pronte per il 13 marzo


Il personaggio pure sull’annullo

Arbe, oggi Croazia, cittadina che ha un diretto collegamento con San Marino. Secondo la tradizione, nacque nell’isola quel Marino che di mestiere faceva il tagliapietre; dovette scappare per le persecuzioni contro i cristiani perpetrate dall’imperatore Diocleziano. Attraversò l’Adriatico, rifugiandosi su un monte dove, il 3 settembre del 301, fondò la Repubblica.

L’idea del gemellaggio venne concretizzata nel 1968, generando ciò che ora viene definito “un costante ed amichevole rapporto”, tanto che ogni anno viene organizzata anche una gara di tiro con la balestra. Al tempo stesso intende rafforzare i vincoli ideali, promuovere rapporti umani, civili e sociali più stretti.

Il 13 marzo sull’argomento si aggiungerà un nuovo contributo postale, emesso appunto per il mezzo secolo della relazione formale. Realizzato da Cristian Ceccaroni, propone tre immagini, trasformate in altrettanti francobolli da 1,20 euro raccolti in striscia; raffigurano i due centri e, in mezzo, il personaggio protagonista. I particolari ornamentali sono tratti da frammenti di arredi liturgici conservati presso le chiese dalmate. Ogni foglio comprende quattro trittici, mentre la tiratura conta su quarantamila serie.



20 Feb 2018
Feb 20 2018
18:31

San Marino

L’Inter si fa attendere

L’Ufn asseconda la richiesta della squadra celebrata: niente immagine sino al 9 marzo (il debutto avverrà il 13). Gli altri elementi che caratterizzano l’emissione


I precedenti: del 2008…

Le immagini “saranno pubblicate sul nostro sito www.ufn.sm dal 9 marzo 2018 su richiesta della squadra”. Suona così il bizzarro avvertimento dell’Ufficio filatelico e numismatico di San Marino diffuso a proposito del tributo dedicato all’Inter. Ammesso che la scelta sia dell’équipe sportiva, bastava dire ai dirigenti un “No, grazie” e dedicare l’emissione ad un altro argomento. Tanto più che si tratta di un centodecimo anniversario…

E tanto più che il team ha ottenuto già ben quattro francobolli dalla Repubblica: l’1,00 euro del 26 febbraio 2008 per il secolo dalla fondazione ed il trittico con gli stessi nominali del 26 luglio 2010 quando raggiunse tre obiettivi, cioè la Coppa Italia, lo scudetto ed il titolo europeo.

Tornando al nuovo omaggio, arriverà il 13 marzo con nominale da 2,00 euro, organizzato in fogli da dodici con bandella a sinistra. Quantitativo, 80.004 unità.

Impaginato da Matteo Sammarini, porta il logo del giro di boa individuato dal Football club internazionale Milano, come la società si chiama ufficialmente; si aggiunge il biscione visconteo, simbolo cittadino e neroazzurro.



15 Feb 2018
Feb 15 2018
18:27

San Marino

Torna il trenino…

Però, stando alle immagini dei francobolli, avrebbe perso l’alimentazione a corrente. Due i tagli: arriveranno il 13 marzo


Parte della motrice con il palo dell’alimentazione

Già protagonista della serie (20 e 50 centesimi, 1,25 e 5,00 lire dell’11 giugno 1932) emessa per l’inaugurazione, della busta postale (0,60 euro del 26 maggio 2012, questa congiunta con l’Italia) e del francobollo (2,64 del 16 ottobre seguente) nell’ottantesimo anniversario, torna in auge. È la vecchia linea ferroviaria che dal 1932 al 1944 ha collegato Rimini a San Marino. Di fatto adesso citata per la PostEurop attesa il 13 marzo.

Il nuovo titolo, stampato in sessantamila copie (i fogli sono da dodici unità uguali), è dedicato ai ponti e l’Ufficio filatelico e numismatico ha scelto quello di Valdragone, un tempo impiegato dal convoglio (oggi una motrice si trova, quasi come monumento, davanti alla galleria Montale).

Tratteggiato ad olio da Sergio Ruggeri, il treno compare nei due tagli, nominali da 0,95 ed 1,00 euro. Il primo lo riprende nel panorama e si notano le caratteristiche tre torri; per l’altro la rappresentazione è più vicina. Sorge però un dubbio: la linea non era elettrificata? Quindi, mancherebbero pantografo e fili…

Aggiornamento del 16 febbraio 2018. Ora -fanno notare dall’Ufn- il ponte non ha più l’elettrificazione e la carrozza è lì ferma a ricordo di quando la linea funzionava.



14 Feb 2018
Feb 14 2018
17:43

San Marino

Ufn pronto con cinque titoli

Arriveranno il 13 marzo; riguardano PostEurop, Inter, gemellaggio con Arbe, “Giornata internazionale delle famiglie”, “Auguri per tutte le stagioni”

San Marino avvierà l’anno il 13 marzo, con una robusta infornata. Si tratta di cinque tra i tredici titoli attualmente nel programma sottoscritto dall’Ufficio filatelico e numismatico.

Riguardano la serie PostEurop, questa volta dedicata ai ponti (come al solito due i francobolli, nominali da 0,95 e 1,00 euro), l’omaggio ai centodieci anni del Football club internazionale Milano, che tutti conoscono come Inter (2,00), il mezzo secolo del gemellaggio con la croata Arbe (tre da 1,20 in trittico), la “Giornata internazionale delle famiglie” in calendario il 15 maggio (0,70, 1,20, 2,50), la “Auguri per tutte le stagioni” (0,15, 1,00, 1,60, 2,20).

Le confezioni sono sempre da dodici esemplari; i fogli della seconda, quarta e quinta voce hanno la bandella a sinistra.



29 Gen 2018
Gen 29 2018
17:16

San Marino

L’Ufn cambia il sito

La nuova presenza internet sostituisce quella con ancora il logo dell’Azienda autonoma di stato, realtà chiusa all’inizio del 2014

Il vecchio richiamo all’Azienda autonoma di stato filatelica e numismatica (realtà chiusa a Capodanno del 2014), alla fine, è stato ammainato anche sul web. Da venerdì 26 gennaio il sito non è raggiungibile più, sostituito con uno nuovo caratterizzato attraverso lo slogan “Dal 1864 diamo valore alle piccole cose”.

A cambiare non sono solo l’intestazione e l’indirizzo (in questo momento si viene ridiretti in modo automatico), ma anche i contenuti, che tuttavia appaiono da implementare. L’attuale approccio tecnico è adattato alla connessione in mobilità. Dietro al lavoro, Internetsm ed Esploratori dello spazio, agenzia cui si devono alcuni dei recenti francobolli locali.

“Speriamo -commentano dalla sede- di regalarvi una splendida e nuova esperienza di navigazione nel nostro piccolo grande mondo”.



03 Gen 2018
Gen 03 2018
10:12

San Marino

Mezzi elettrici tra i castelli

Poste San Marino punta al trasporto “pulito” commissionando due moto e dieci auto. Le prime sono di produzione nazionale

Anche San Marino diventa “verde”. A percorrere le strade che separano i castelli sono stati destinati dodici mezzi elettrici, due moto e le restanti auto. Le prime due, in particolare, risultano realizzate localmente, ad Acquaviva, dalla Osme, acronimo per Officine sammarinesi mobilità elettrica.

È una srl creata da poco, spiega a “Vaccari news”, il responsabile Michele Rossi. È impegnata nella produzione e nella commercializzazione appunto di mezzi a trazione alternativa, con particolare riferimento a scooter da lavoro (rivolti, oltre che ai portalettere, ad aziende alimentari, supermercati, pizzerie, ristoranti, artigiani, piccoli trasportatori, aeroporti…).

Il modello scelto dalle Poste nazionali è il “Koala” da 3 chilowatt, 60 volt e 50 ampere-ora. Ha un marsupio anteriore ed un baule da 170 litri (regge 50 chili con plichi di grandezza massima pari a 45 centimetri) e può veicolare complessivamente fino a 150 chili; le batterie in litio (possono essere da 28 o 50 ampere-ora) si ricaricano completamente in 4-6 ore offrendo un’autonomia per 55-95 chilometri; il mezzo può contare su una velocità massima pari a 45 chilometri orari ed è garantito per 2 anni.

Quanto alle vetture, sono di marca Renault e Suzuki.



30 Nov 2017
Nov 30 2017
19:43

San Marino

Ripensamento sul Sessantotto

Dalla lista delle emissioni 2018 diffusa oggi, il titolo è scomparso. Per contro, si aggiungono quattro voci, fra cui l’omaggio all’Inter fondato centodieci anni prima

Sorpresa dall’Ufficio filatelico e numismatico: lavorando al programma 2018, che “Vaccari news” aveva anticipato oltre due mesi fa, è scomparsa una delle voci più interessanti fra quelle in lista. Era dedicata al Sessantotto, nel cinquantesimo anniversario del movimento socio-culturale.

A bilanciare l’uscita, ecco l’Inter nel centodecimo -sic!- anniversario dalla fondazione (anche San Marino rinuncia ai giri di boa “tondi”?), l’“Anno del turismo Europa-Cina”, una “Posta speciale” (riguarda gli animali) ed “Auguri per tutte le stagioni”.

Notizia integrata l’1 dicembre 2017.



02 Ott 2017
Ott 02 2017
11:11

San Marino

PostEurop/1 Aumentato il taglio da 95 cent

Da 60mila a 147mila unità in due distinte integrazioni. L’Azienda autonoma filatelica e numismatica ha rivisto il quantitativo inerente al castello più economico


Da 60 a 147mila esemplari

Un francobollo particolarmente usato, e per questo la tiratura è stata aggiornata. È quanto ha deciso l’Ufficio filatelico e numismatico di San Marino a proposito del valore da 95 centesimi appartenente alla serie PostEurop 2017 ed emesso il 7 marzo.

Il 3 febbraio scorso il decreto delegato n°18, sottoscritto dai capitani reggenti Fabio Berardi e Marino Riccardi, nonché dal segretario di stato agli Affari interni Guerrino Zanotti, aveva autorizzato un quantitativo pari a 60mila unità, quello annunciato alla stampa. Poi integrato, con altri due provvedimenti dell’11 maggio (n°48, firmato dai capi di Stato Vanessa D’Ambrosio e Mimma Zavoli e dal rappresentante dell’Esecutivo Simone Celli) e del 14 settembre (n°107, cambia solo il delegato governativo, ora tornato Guerrino Zanotti) per ulteriori 42mila e 45mila pezzature. In totale, quindi, ora si è giunti a 147mila. Resta fermo alla partita iniziale, 60mila, il restante dentello, nominale da 1,00 euro.

I provvedimenti si aggiungono a quelli, già annunciati, riguardanti l’aumento delle copie inerenti al dentello in merletto ed a tre fra le serie giunte il 26 settembre.



Per continuare a leggere "Vaccari news" cliccare sul pulsante "archivio notizie".



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366