Vaccari News

www.vaccarinews.it


Philately
Books
SUMMER CLOSING

Offices will be closed from Monday 5 to Friday 30 August.

Take the opportunity for FREE of charge delivery!
During the closing period, it is possible to send orders which will be dealt with in order of receipt.

Happy Holiday to everybody







The world of philately in one App

Vaccari Shop

Search in Vaccari News

Fill in one field or more to effect your search and press "search"

Risultati della ricerca

SubjectSan Marino Yearall
Keywords Monthall
515 objects found
>
16 Ago 2019
Ago 16 2019
18:12

San Marino

Anche l’Ufn per il Banco alimentare

Il 18 agosto a San Marino un annullo per il trentesimo anniversario della struttura. Segue la busta postale emessa dall’Italia


L’annullo

Anche San Marino ha scelto di ricordare il trentesimo anniversario di impegno garantito dalla Fondazione banco alimentare ed il suo sforzo nell’aiutare quotidianamente quanti fanno fatica a mettere insieme il pranzo con la cena. Senza chiedere loro il passaporto, la lingua o la religione.

Se l’Italia le ha dedicato -era il 7 maggio- un’inconsueta busta postale “B” con cerimonia di presentazione a Milano, dall’Ufficio filatelico e numismatico attivo sul monte Titano verrà impiegato un annullo. L’appuntamento con i marcofili è stato fissato per il 18 agosto.

La onlus -ricordano dalla sede centrale del sodalizio, creato per la precisione il 30 marzo 1989- promuove il recupero delle eccedenze alimentari e la loro redistribuzione presso le strutture caritative, organizza la “Giornata nazionale della colletta alimentare” ed ulteriori interventi analoghi nelle aziende, gestisce gli strumenti di comunicazione a livello nazionale.



07 Ago 2019
Ago 07 2019
01:02

San Marino

Abbozzo per il 2020

Attualmente il programma previsto per l’anno prossimo conta undici voci. La loro analisi conferma la continuità rispetto al recente passato


Ci si prepara all’anno prossimo

Certo, è un programma ancora embrionale, però il taglio è chiaro: viene confermata l’impostazione degli ultimi anni, con argomenti che si ripetono. È la prima versione del programma messo a punto sul monte Titano per il 2020. Conta undici voci.

Tra le conferme, PostEurop (questa volta la serie sarà dedicata agli antichi itinerari postali), squadra vincitrice del Campionato di calcio italiano, Natale. E poi arte (saranno citati Raffaello Sanzio -già ricordato ad esempio il 28 marzo 1963- e Giambattista Tiepolo, morti cinque e due secoli e mezzo fa), ancora pallone (si svolgerà il Campionato europeo), ancora alpini (la 93ª adunata è prevista a Rimini e a San Marino).

Si aggiungono i richiami a san Giovanni Paolo II (centenario della nascita) e ai Giochi dei piccoli Stati d’Europa di atletica leggera (si terranno nella minuscola Repubblica). Più originali, ma per adesso non meglio identificati, i restanti due titoli: riguardano gli animali e le cartevalori augurali.

Rammentando un momento dello sceneggiato “Ritratto di donna velata”, trasmesso dalla Rai nel 1975, quando lui (interpretato da Nino Castelnuovo) disse a lei (Daria Nicolodi), appena conosciuta: “Senti, ti va di venire a prender una cosa da me?”. “No”. “Guarda che ho una eccezionale raccolta di francobolli di San Marino, sai?”…



27 Lug 2019
Lug 27 2019
10:57

San Marino

Museo/2 I primi dettagli

Intervista ad Adriano Cattani, che a San Marino sta seguendo la parte postale del nuovo Museo filatelico e numismatico


Adriano Cattani

“Il mio incarico? Tempo fa sono stato contattato dalla Direzione dei servizi culturali della Repubblica di San Marino per collaborare al nuovo Museo filatelico e numismatico ed ho ritenuto di accettare”, spiega ai lettori di “Vaccari news” Adriano Cattani.

Nato il 12 marzo 1945, si definisce “collezionista da sempre”. È socio dell’Académie européenne de philatélie e dell’Associazione per lo studio della storia postale, dirige sia il “Bollettino prefilatelico e storico postale”, sia il Museo dei Tasso e della storia postale di Camerata Cornello (Bergamo).

Qual è il suo compito? “Consiste nel visionare il molteplice e bellissimo materiale filatelico, organizzando gli spazi disponibili e gli oggetti per la creazione del percorso. Unico l’obiettivo: metterlo a disposizione del pubblico”.

A che livello siete con il lavoro? “Gli interventi per il restauro dei locali risultano a buon punto, presto saranno terminati. Nel frattempo sono state decise le modalità espositive e quanto di conseguenza necessario. La parte più importante è iniziata ora, con l’esame dettagliato dell’esistente, la formazione del tema conduttore e la scelta di cosa davvero esporre; poi si penserà all’allestimento vero e proprio. Potrò essere più preciso dopo le vacanze: non a caso, interverrò su questo argomento al Congresso dell’Unione stampa filatelica italiana, che si svolgerà a Prato tra il 13 ed il 15 settembre”.

I tempi per concludere? “Non sono stati fissati ancora con precisione, ma si prevede di inaugurare nei primi mesi del prossimo anno” (fine).



27 Lug 2019
Lug 27 2019
01:21

San Marino

Museo/1 Filatelia e numismatica sotto vetro

Aperto due anni fa il cantiere, ora si lavora pure ai contenuti di quello che a San Marino costituirà il riferimento per chi intende scoprire francobolli e monete locali


L’esterno ai tempi del negozio

Mentre l’inserimento dell’Ufficio filatelico e numismatico in Poste San Marino è stato rinviato (la legge 88 del 30 maggio ha fatto slittare la data entro la quale emanare il decreto delegato al 31 ottobre), sul monte Titano si opera al costituendo Museo filatelico e numismatico.

Sorgerà in pieno centro, in piazzetta Garibaldi 5: non a caso, per consentire i lavori, ormai da due anni l’accogliente negozio per i collezionisti è stato traferito in contrada del Collegio 40 (ora è aperto tutti i giorni dalle ore 10 alle 18; venerdì, sabato, domenica e lunedì chiude dalle 13.30 alle 14.15).

L’allestimento occuperà due piani dell’edificio: i locali sono in avanzato stato di ristrutturazione. Vi sarà una coppia di sale, una per settore. Si aggiungerà un ambiente più piccolo destinato sia ad incontri e convegni, sia a mostre temporanee che potrebbero avere valenza interdisciplinare.

Parallelamente, si sta sviluppando il lavoro di cernita dei reperti da esporre. Come consulenti sono stati chiamati Adriano Cattani per la parte postale, Roberto Ganganelli per la monetaria, Cesare Bernardi per gli aspetti museografici.

L'esame dell’esistente -viene precisato- ha permesso di scoprire veri e propri tesori; i francobolli (saranno esposti, ad esempio, blocchi e alcuni fogli interi che costituiscono delle novità assolute), verranno accompagnati con bozzetti originali, a volte disegnati da grandi artisti, prove di stampa, materiale tipografico, annulli e altri oggetti, tra cui cassette per imbucare la corrispondenza e antiche bilance. Per le monete si punterà alle più rare.

Visti gli spazi, si prevede un rinnovamento periodico delle bacheche, in modo da fare ruotare quanto valorizzato e dare ai visitatori lo spunto per ritornare (continua).



11 Giu 2019
Giu 11 2019
17:32

San Marino

Ufn/2 Oltre lo sciopero

L’agitazione sul monte Titano ha indotto il Governo a rivedere il decreto “Modalità di copertura definitiva e temporanea delle posizioni previste dal fabbisogno di Poste San Marino spa”

Dal Vaticano (notizia precedente), ancora nulla. E San Marino? Nulla di fatto pure lì. Si sta aspettando il decreto delegato (era atteso entro il 31 marzo) che concretizzi la legge 173 del 24 dicembre, intitolata “Bilanci di previsione dello Stato e degli Enti pubblici per l’esercizio finanziario 2019 e bilanci pluriennali 2019/2021”. Nel frattempo, alla responsabile dell’Ufficio filatelico e numismatico, Gioia Giardi, è stato prorogato l’attuale contratto fino al 31 dicembre.

Sul lato postale, invece, è rientrata l’agitazione che il mese scorso aveva coinvolto i dipendenti; hanno protestato per il decreto delegato 60 del 29 marzo, “Modalità di copertura definitiva e temporanea delle posizioni previste dal fabbisogno di Poste San Marino spa”.

Lo sciopero, insieme all’impegno di Confederazione sammarinese del lavoro e Confederazione democratica lavoratori -commentano da queste ultime- ha obbligato “il Governo e la direzione di Poste San Marino spa ad aprire un serrato tavolo di confronto, entrando nel merito delle parti più critiche” del provvedimento e portando “ad una radicale modifica del testo”. “L’obiettivo sarà far rientrare le Poste all’interno della Pubblica amministrazione ed impedire ulteriori trasferimenti di comparti della Pa”, fra cui l’Ufficio filatelico e numismatico e il servizio San Marino card, in società di diritto privato (fine).



15 Mag 2019
Mag 15 2019
16:43

San Marino

Sciopero sul monte Titano

Astensioni dal lavoro in corso a Poste San Marino. La protesta riguarda il decreto 60 concernente le future assunzioni, ma anche altri aspetti, fra cui il futuro dell’Ufn

Maretta sul monte Titano, dove questa settimana i dipendenti di Poste San Marino sono in sciopero. Sciopero, confermano dalla società per azioni, riguardante “ciascun giorno della settimana a intervalli orari”. Annunciando possibili ritardi nella consegna di corrispondenza ordinaria (le aziende possono andare a ritirarla direttamente presso la sezione arrivi e partenze di Serravalle o allo sportello di riferimento) e pacchi (la stessa cosa vale per i destinatari dei colli).

Il contenzioso è sorto dal decreto delegato 60 del 29 marzo (“Modalità di copertura definitiva e temporanea delle posizioni previste dal fabbisogno di Poste San Marino spa”). Prevede -annotano dalla Confederazione democratica lavoratori- per i nuovi assunti il contratto servizi anziché del pubblico impiego: di fatto, si introducono condizioni diverse per compiere le medesime attività. Proposte, sul fronte sia normativo sia retributivo, sono state dettagliate dal segretario agli Interni Guerrino Zanotti (si citano aspetti come l’orario, la maturazione delle ferie, lo stipendio), così da avvicinare i trattamenti. “Riconosciamo il segnale di apertura -dice Antonio Bacciocchi della Confederazione sammarinese del lavoro- ma per fermare lo sciopero chiediamo che le proposte siano formalizzate, messe nero su bianco, per poi decidere con l’assemblea dei dipendenti”.

Il problema di fondo è più complesso. Concerne il passaggio dell’azienda a spa, sia pure con socio unico lo Stato. Tra gli argomenti spinosi segnalati da Federazioni pubblico impiego, Federazioni servizi, Centrale sindacale unitaria figurano il conseguente risparmio sui salari del personale, il taglio alle zone postali compromettendo la celerità nelle consegne, il cambio e la riduzione negli orari di apertura degli uffici senza accordi tra le parti. Altra operazione criticata riguarda l’annunciato inglobamento dell’Ufficio filatelico e numismatico. Esso “genera una movimentazione di diversi milioni di euro con attivo significativo; in questo modo Poste spa potrà risanare il bilancio, senza alcun merito”.



25 Apr 2019
Apr 25 2019
19:57

San Marino

Se le parole sono educate

Protagonisti della serie, i termini “scusa” (compare nel francobollo da 25 centesimi), “per favore” (40), “permesso” (1,10 euro) e “grazie” (2,90)

Di sicuro è un’idea originale, forse non troppo leggibile, perlomeno in uno o due dei quattro francobolli. Al centro dell’attenzione vi è la serie che San Marino intitola “Parole educate”: sarà disponibile con il gruppo di titoli del 7 maggio.

Essa -spiegano dall’Ufficio filatelico e numismatico- vuole trasmettere il valore autentico di semplici termini gentili come “scusa” (figura nel taglio da 25 centesimi), “per favore” (40), “permesso” (1,10 euro) e “grazie” (2,90), così da “incoraggiare comportamenti improntati alla gratitudine e alla riconoscenza da tenere nel rispetto di tutti e favorire la convivenza pacifica e l’armonia tra i popoli”.

A realizzare le immagini è stato il visual designer locale Davide Pagliardini, specialista soprattutto nella grafica dei testi e nell’animazione. Non a caso, vengono proposti stili differenti, alternando forme di lettere diverse; rappresentano il punto d’arrivo di una ricerca stilistica che attinge da varie fonti per collocazione geografica e temporale.

La tiratura conta su trentaseimila unità a soggetto, raccolte in fogli da dodici con bandella a sinistra che riprenda la stessa figura.



23 Apr 2019
Apr 23 2019
16:04

San Marino

I diritti del cittadino europeo

Sono salvaguardati da due realtà che ora compiono settanta e sessant’anni. In foglietto il ricordo postale che arriverà dal monte Titano


Pronto per il 7 maggio

Non di immediata comprensione il foglietto che San Marino dedica al Consiglio d’Europa e alla Corte europea dei diritti dell’uomo. Le istituzioni sono protagoniste di una coppia di francobolli (tagli da 2,20 euro) raccolta in foglietto, così da ricordare la prima struttura nel settantesimo anniversario dalla sua fondazione e la seconda nel sessantesimo. La serie è in calendario per il 7 maggio, stampata in trentamila blocchi.

L’insieme rappresenta due colombe in volo per rendere omaggio alla principale organizzazione del continente specializzata nel difendere i diritti umani e al collegio internazionale che si pronuncia sui ricorsi individuali o statali riguardanti presunte violazioni dei diritti civili e politici stabiliti dalla Convenzione europea dei diritti dell’uomo.

Porta la firma di Andrea Rauch, i cui lavori si trovano anche al Museum of modern art di New York, al Musée de la publicité presso il Louvre di Parigi e al Museum für gestaltung di Zurigo. Nel 1993 la rivista giapponese “Idea” ha inserito l’autore tra i “100 world top graphic designers”. Dal 1994 al 2002 ha insegnato Graphic design presso il corso di laurea in Scienze della comunicazione all’Università di Siena. Ha esposto in ogni parte del mondo.

Intanto, il 25 aprile alle ore 21 si svolgerà l’incontro “San Marino verso l’Unione Europea”, nella sala “Montelupo” del castello di Domagnano. L’iniziativa ha lo scopo di illustrare alla cittadinanza gli ultimi sviluppi in merito all’Accordo di associazione con l’Ue e di rispondere alle domande dei presenti.



18 Apr 2019
Apr 18 2019
17:57

San Marino

Torna Diabolik

Già citato nel 1997, il malvivente, con l’inseparabile compagna Eva Kant, figura nel foglietto per il “San Marino comics festival”


Il francobollo del 1997

Il monte Titano ripropone Diabolik ed Eva Kant. Dopo il francobollo da 800 del 18 settembre 1997 (senza trascurare l’1,00 euro italiano del 23 ottobre 2009), torna dunque la coppia, questa volta nel foglietto dedicato al “San Marino comics festival”, giunto alla sesta edizione e previsto in svolgimento tra il 23 ed il 25 agosto.

La nota saga -ricordano dall’Ufficio filatelico e numismatico- è stata creata nel 1962 dalle sorelle Angela e Luciana Giussani. Il blocco, che comprende due francobolli da 2,00 euro ciascuno, mostra i malviventi nell’antica Repubblica, con la prima torre in una delle cartevalori e il palazzo Pubblico sullo sfondo.

L’autore del disegno è il fumettista ed illustratore Riccardo Nunziati. Attivo presso la casa editrice Astorina, ha lavorato ad esempio su sei albi dedicati ai personaggi, senza trascurare gli adattamenti per copertine, locandine, manifesti, cataloghi…

L’emissione, tirata in un massimo di settantamila unità, sarà disponibile con il 7 maggio.



11 Apr 2019
Apr 11 2019
18:53

San Marino

Calcio, si gioca pure sul monte Titano

Dal 16 al 30 giugno il Campionato europeo under 21. Le partite saranno anticipate dal francobollo programmato per il 7 maggio

Bologna, Cesena, Reggio Emilia, Trieste, Udine e anche San Marino. Sono le sedi che ospiteranno l’edizione 2019 del Campionato europeo di calcio under 21, in calendario dal 16 al 30 giugno.

Lo ricorda l’Ufficio filatelico e numismatico che, il 7 maggio, metterà in vendita un francobollo da 2,00 euro.

Tirato in sessantamila esemplari, porta la firma dell’illustratore Mauro Mazzara. Raffigura un giocatore intento a colpire il pallone col piede; si aggiungono il cerchio di centrocampo e sullo sfondo il monte Titano. Il foglio contiene dodici esemplari ed ha una bandella sulla sinistra: vi campeggiano quattro calciatori che esultano abbracciati.



To go on reading "Vaccari news" click "news archives".



VaccariNews


Copyright © March 2003 - Vaccari srl
all rights reserved

Law Court of Modena registration
n. 1854, 4 December 2007

editor Fabio Bonacina
publishing director Valeria Vaccari
editorial staff and press office Claudia Zanetti

Vaccari news runs on software designed, developed and maintained by internet images & fabioferrero.it.

All contents of this site, html pages and images included, are protected by copyright.
In case of publication or reference, please quote Vaccari News and advise the editorial staff at info@vaccari.it

Vaccari srl is not responsible for links (tested at first insertion) not properly functioning or that may cause problems.
A notice will be appreciated.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - VAT n. IT-1917080366