Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

Risultati della ricerca

argomentoVaticano Annotutti
Parole Mesetutti
trovati 585 oggetti
>
09 Set 2006
Set 09 2006
00:00

Vaticano

Da oggi Benedetto XVI torna in Baviera


L’obliterazione, in uso dal 9 al 14 settembre, sottolinea che per Benedetto XVI si tratta di un ritorno in patria

Monaco, Altötting e Ratisbona: sono queste le tappe del nuovo viaggio di Benedetto XVI in Germania. Un ritorno, dunque, nei luoghi in cui ha vissuto ed operato.

Se l’anno scorso aveva raggiunto Colonia per partecipare alla XX Giornata mondiale della gioventù, come sottolineato dall’1,40 euro uscito il 22 giugno, ora il percorso si fa più articolato, all’insegna del motto “Chi crede, non è mai solo”.

Frase che il pontefice ha pronunciato all’inizio del suo ministero e che, sottolineano oltre Tevere, “abbraccia l’intera comunità dei fedeli, la Chiesa. Essa significa che ogni singolo battezzato è stato accolto nella grande comunità dei fedeli e, insieme con loro, è Chiesa”.

Immancabile l’annullo, in uso da oggi e fino al 14 settembre, giorno previsto per il rientro. Annullo che riprende, in latino, il concetto di ritorno, specificando infatti: “Benedictvs XVI in patriam remeat”. Per richiederlo, c’è tempo fino al 14 ottobre.



02 Set 2006
Set 02 2006
00:00

Vaticano

Più vicina l’Asia Orientale. Grazie a Singapore

Realtà strategica, Singapore. Al punto da meritare una serie commemorativa, addirittura congiunta, con il Vaticano.

In calendario per il 12 ottobre, è dedicata al quarto di secolo compiuto dalle relazioni diplomatiche. Queste -precisano oltre il Tevere- per la Santa Sede rappresentano “una parte della sua missione di servizio alla comunità internazionale. La Chiesa cattolica ha sempre svolto un ruolo importante nella società di Singapore”, ed anche se la comunità cattolica rappresenta oggi una minoranza, essa serve, tramite le scuole e gli istituti caritativi, gli abitanti di ogni etnia e religione.

Due i francobolli al varo, in vendita ad 85 centesimi e 2,00 euro. Realizzati da Irio Ottavio Fantini, raffigurano da una parte i simboli locali (la Cupola di San Pietro ed il Merlion, un animale metà leone e metà pesce), dall’altra le rispettive bandiere.



31 Ago 2006
Ago 31 2006
12:07

Vaticano

Vaticano, il 12 ottobre l’uscita conclusiva

I francobolli, e poi il foglietto, il libretto e le cartoline: salvo sorprese, il Vaticano chiuderà la produzione 2006 il 12 ottobre, con l’ultima infornata in calendario. Ben cinque le serie previste, di cui ora si conoscono anche i valori nominali. Questi ultimi mostrano la transizione tra il vecchio ed il nuovo tariffario, transizione avvenuta l’1 luglio scorso.

A... denunciarlo è in particolare la serie “Anno dei deserti e della desertificazione”, che prevede un 62 centesimi ormai scomparso dalle tabelle, accanto ad un secondo taglio da 1,00 euro.

Più complesse le emissioni per i cinquecento anni dei Musei vaticani, articolata in tre esemplari (0,60, 0,65 e 1,40 euro) nonché un foglietto (dal costo di 2,80 euro), e per il Natale, altri tre dentelli (tagli 0,60, 0,65, 0.85 ) e questa volta un carnet (contiene quattro pezzi da 0,65).

La congiunta con Singapore per il quarto di secolo compiuto dalle relazioni diplomatiche del Paese asiatico con la Santa Sede, altra voce in uscita, è articolata in due francobolli, rispettivamente da 0,85 e 2,00 euro.

Infine, la confezione interofila: si tratta di cinque cartoline postali, dal costo di 0,65 euro ognuna, che celebrano i 75 anni compiuti dalla Radio vaticana.



08 Lug 2006
Lug 08 2006
00:00

Vaticano

Papa Ratzinger a Valencia, tra famiglie e cordoglio


L’annullo che sottolinea il soggiorno di Benedetto XVI a Valencia, in Spagna, riporta le date di oggi e domani. Ma c’è tempo fino al 9 agosto per richiederlo

Un viaggio già programmato da tempo, ma ora caratterizzato dall’incidente alla metropolitana che lunedì ha ucciso oltre quaranta persone.

Benedetto XVI si reca oggi a Valencia, dove resterà pure domani, per celebrare l’“Incontro mondiale delle famiglie”, un’esperienza aperta da Giovanni Paolo II nel 1994 a Roma e poi ripetuta ogni tre anni con tappe in Brasile, ancora a Roma e a Manila, “allo scopo di pregare, dialogare, imparare e condividere il ruolo della famiglia cristiana come chiesa domestica e unità di base della nuova evangelizzazione”.

A sottolineare l’evento nella città spagnola anche un annullo speciale dovuto alle Poste vaticane, nel quale è riprodotto lo stemma del pontefice.

Il materiale da timbrare dovrà essere inoltrato in Vaticano all’ufficio obliterazioni entro il 9 agosto, tenendo presente che le tariffe, dall’1 luglio, sono state parificate a quelle italiane.



22 Giu 2006
Giu 22 2006
00:00

Vaticano

Protagonista il Vaticano. Quattro le emissioni di oggi

È attesa per oggi la nuova infornata vaticana, la seconda del 2006 dopo quella del 16 marzo.

Quattro le emissioni in calendario: l’80 centesimi per Wolfgang Amadeus Mozart, nato due secoli e mezzo fa (notizia pubblicata da “Vaccari news” l’11 maggio), i due esemplari da 0,62 e 1,40 euro per i viaggi compiuti l’anno scorso da Benedetto XVI (1 giugno), i quattro francobolli da 45 e 60 cent per la basilica di san Pietro a mezzo millennio dalla ristrutturazione (17 giugno) e infine l’aerogramma da 1,00 euro per l’Unione stampa filatelica italiana.

Quest’ultimo, tirato in 30mila esemplari, ricorda i quarant’anni dell’associazione, fondata a Firenze “con una storica assemblea costitutiva”. Si aggiunge agli altri tributi decisi da Smom (già uscito il 13 marzo), San Marino ed Italia, omaggi questi ultimi attesi fra qualche settimana. Quanto all’omaggio italiano, è probabile che venga aggiornato nel facciale, attualmente fissato nell’ormai inutile 45 centesimi.



17 Giu 2006
Giu 17 2006
00:00

Vaticano

Tratti dalle medaglie dell’epoca i nuovi francobolli

Il cantiere venne aperto il 18 aprile 1506; a mezzo millennio di distanza, il 22 giugno, le Poste vaticane ricorderanno il giro di boa registrato dalla “nuova” basilica dedicata a san Pietro, il cui progetto venne affidato a Donato Bramante.

Il primo edificio -come ricordano dal Governatorato- fu voluto dall’imperatore Costantino sul luogo in cui l’apostolo Pietro subì il martirio. Consacrato dal pontefice Silvestro I nel 326, venne completato nel 349. Nel corso dei secoli “il tempio subì numerosissimi interventi di restauro ed ampi rifacimenti, fino a che Giulio II decise la sua completa ricostruzione”.

Sia il papa che l’architetto morirono poco dopo l’inizio del restauro e per dirigere il piano venne chiamato Raffaello, il quale si avvalse della collaborazione di Giuliano da Sangallo. Impegnati in diversi periodi per la realizzazione di altre opere, i due costruttori si alternarono alla guida del restauro con Baldassarre Peruzzi e Michelangelo. Fu tuttavia Paolo V ad imporre la croce latina, affidandone il progetto a Carlo Maderno. Alla fine la costruzione fu completata nel 1614, consacrata e aperta al culto il 18 novembre 1626.

L’emissione si articola in quattro francobolli uniti a coppia: due valgono 45 e i restanti 60 centesimi; riproducono, con un leggero rilievo, le medaglie coniate nel 1506 per celebrare l’avvio dei lavori. Il primo dittico raffigura un’allegoria dell’architettura ed il Bramante (sullo sfondo è riprodotto l’esterno della costruzione michelangiolesca); l’altra coppia offre papa Giulio II e l’idea bramantesca della basilica (in secondo piano è raffigurata la sezione del complesso).

I fogli sono composti da quattro coppie identiche; la tiratura complessiva è di 300mila serie.



01 Giu 2006
Giu 01 2006
00:00

Vaticano

Viaggi papali, al via il nuovo percorso

Ancora si parla della visita del pontefice in Polonia (“Vaccari news” del 25 maggio) e delle sue conseguenze. Le Poste vaticane, però, stanno nel frattempo organizzando l’uscita del 22 giugno, nella quale si ritornerà sulle missioni apostoliche. Aprendo un nuovo capitolo, dedicato alle attività in questo settore di Benedetto XVI.

L’avvio è con le esperienze vissute nel 2005, ossia Bari e Colonia. Il capoluogo pugliese è stato raggiunto in occasione del XXIV Congresso eucaristico nazionale, svoltosi dal 21 al 29 maggio. A questa esperienza è dedicato il primo taglio, che propone il viso di Joseph Ratzinger.

Poi, la tappa in Germania: tra il 16 ed il 21 agosto la città nordica ha ospitato la XX Giornata mondiale della gioventù, ricordata da un ulteriore francobollo, che propone un’altra immagine del papa.

I francobolli, confezionati in fogli da dieci, sono prodotti in 300mila serie. Valgono 0,62 ed 1,40 euro.



25 Mag 2006
Mag 25 2006
00:00

Vaticano

Per Benedetto XVI annullo vaticano e francobollo polacco


L’annullo vaticano che registra la visita di Benedetto XVI in Polonia

Tv polacca “epurata” in questo periodo: niente scene di nudi, sesso, violenza. Congelati persino gli spot riguardanti contraccettivi, biancheria, prodotti alcolici e tutto quanto possa risultare in un modo o nell’altro sconveniente: dal 25 al 28 maggio, infatti, il Paese ospiterà Benedetto XVI, alla sua prima uscita estera nel 2006. E la società locale vuole trovarsi spiritualmente preparata ad accoglierlo.

In posta la visita verrà salutata da un annullo vaticano che riproduce lo stemma scelto dal pontefice. Ma anche all’arrivo a Varsavia Joseph Ratzinger troverà i portalettere mobilitati: un francobollo da 1,30 zloty, con il suo ritratto mentre saluta, debutterà infatti oggi agli sportelli.



11 Mag 2006
Mag 11 2006
00:00

Vaticano

Singapore conferma la congiunta con il Vaticano. Intanto...

Il progetto condiviso tra Vaticano e Singapore per i venticinque anni di relazioni diplomatiche potrebbe uscire il 9 novembre. La conferma giunge a “Vaccari news” dalle Poste del ministato asiatico, che fino a qualche tempo fa negavano l’iniziativa della congiunta. In base alle anticipazioni, potrebbe trattarsi di un francobollo.

Ma novembre è ancora distante e al di là del Tevere si lavora sulla prossima uscita, prevista –salvo sorprese- per il 22 giugno. Sono quattro le emissioni in calendario per quel giorno, dedicate rispettivamente a Wolfgang Amadeus Mozart (taglio da 80 centesimi), alla Basilica di San Pietro (due francobolli da 45 e altrettanti da 60 eurocent), ai viaggi compiuti da Benedetto XVI nel 2005 (nominali da 0,62 e 1,40 euro) e all’Unione stampa filatelica italiana (aerogramma da 1,00 euro).

L’omaggio per il musicista nato 250 anni fa a Salisburgo, tirato in 1,5 milioni di pezzi, è confezionato in blocco da sei. La vignetta propone il busto del commemorato, tratto da un’opera di Barbara Krafft del 1819, e sullo sfondo le note del brano “Alleluia - requiem exsultate, jubilate”, composto nel 1773 a Milano. Sui margini è presente un altro riferimento, questa volta tratto dalla “Fuga in do maggiore per pianoforte”.



06 Mag 2006
Mag 06 2006
00:00

Vaticano

È festa anche marcofila per la Guardia svizzera


L'annullo vaticano in uso oggi, che riprende una guardia nell'atto del giuramento

Oggi non ci sarà solo l’annullo vaticano (immagine piccola), che documenterà per i posteri il giuramento della Guardia svizzera pontificia e soprattutto i festeggiamenti per il suo quinto centenario. Alla celebrazione, infatti, parteciperanno rappresentanze militari straniere, fra cui le britanniche, che da Londra impiegheranno un’ulteriore obliterazione.

“La British honourable artillery company -spiega a «Vaccari news» l’ufficiale incaricato alle relazioni esterne dei servizi postali di British forces, Chris Banks- è antica quasi come la Guardia svizzera, essendo stata riconosciuta da Enrico VIII nel 1537, ed è stata invitata a partecipare alle cerimonie in Vaticano”. Da qui la decisione del ricordo marcofilo che sarà disponibile nei negozi attorno a piazza San Pietro applicato su una busta speciale (foto grande; per le richieste a distanza: Snco philatelic bureau, British forces post office, Inglis barracks, Mill Hill, London NW7 1PX).

Ma perché il 6 maggio? La Guardia svizzera pontificia giunse a Roma il 22 gennaio 1506, considerato quindi il giorno di fondazione del corpo. “La prova del fuoco –spiegano i soldati del papa- seguì tragicamente il Sacco di Roma del 6 maggio 1527”; per ricordare il sacrificio dei 147 elvetici caduti nel tentativo di difendere Clemente VII, ogni anno in questa data si svolge il giuramento delle nuove guardie.

Per il mezzo millenario occorre naturalmente aggiungere la congiunta tra Svizzera e Vaticano, uscita l’anno scorso (“Vaccari news” del 20 ottobre).



Per continuare a leggere "Vaccari news" cliccare sul pulsante "archivio notizie".



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366