Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

07 Dic 2011 - ore 11:38
Dic 07 2011
11:38

Notizie dall'Italia

Addio all’Agenzia di regolamentazione del servizio postale

Il provvedimento inserito all’interno del “decreto salva Italia”, pubblicato in nottata


Il presidente del Consiglio, Mario Monti

Anticipata da Mario Monti davanti alla Camera dei deputati nel pomeriggio del 5 dicembre, la decisione è stata sottoscritta ieri dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, e pubblicata a tarda notte in “Gazzetta ufficiale”, entrando immediatamente in vigore. L’Agenzia nazionale di regolamentazione del servizio postale -al pari dell’Agenzia nazionale per la regolazione e la vigilanza in materia di acqua e dell’Agenzia per la sicurezza nucleare- è stata soppressa. Ancora prima di entrare in attività.

È uno dei numerosissimi provvedimenti compresi nel decreto-legge 6 dicembre 2011 n°201 “Disposizioni urgenti per la crescita, l’equità e il consolidamento dei conti pubblici”, che il premier ha suggerito di chiamare “decreto salva Italia”. Cinquanta articoli -spesso molto lunghi e dettagliati- per affrontare la crisi del Paese ed ottenere un… biglietto da visita migliore da portare a Bruxelles.

La norma riguardante l’Agenzia si trova all’articolo n°21, intitolato “Soppressione enti e organismi”. Come ormai si sapeva, prevede che le competenze della struttura passino all’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, questa stessa sottoposta, dall’articolo n°23 “Riduzione dei costi di funzionamento delle Autorità di governo, del Cnel, delle Autorità indipendenti e delle Province”, ad una cura dimagrante (il suo consiglio è stato ridotto da otto a quattro membri, presidente escluso).

L’Agenzia venne introdotta -dopo un articolato dibattito politico e tecnico- dal decreto legislativo “Attuazione della direttiva 2008/6/Ce che modifica la direttiva 97/67/Ce, per quanto riguarda il pieno completamento del mercato interno dei servizi postali della Comunità”, pubblicato il 29 aprile scorso. Successivamente erano stati nominati i membri del collegio incaricato delle funzioni di programmazione, indirizzo, regolazione e controllo (Giovanni Bruno, Carlo Deodato e Francesco Soro) nonché il direttore (Mirella Ferlazzo).

Ancora tre settimane fa, quando la strada intrapresa pareva differente, lo stesso presidente dell’Agcom, Corrado Calabrò, aveva definito l’Agenzia come un aborto di Autorità.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



https://www.vaccarinews.it/news/Addio_all___Agenzia_di_regolamentazione_del_servizio_postale/11323