Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

30 Dic 2011 - ore 10:58
Dic 30 2011
10:58

Notizie dall'Italia

Spedizioni editoriali - Pubblicato il decreto-legge

L’attuale regime rimarrà fino al 31 dicembre 2013. Associazioni ed organizzazioni senza fini di lucro, d’arma e combattentistiche potranno richiedere le stesse tariffe postali riconosciute alle aziende


Il premier Mario Monti ieri alla conferenza stampa

Il 23 dicembre la decisione dell’Esecutivo, ieri sera l’inserimento in “Gazzetta ufficiale” e la contemporanea entrata in vigore. Sapendo che comunque il testo dovrà passare alle Camere per la sua conversione.

È il decreto-legge del 29 dicembre n°216, “Proroga di termini previsti da disposizioni legislative”, che, nei suoi trenta articoli, richiama una serie variegata di settori. Quello postale è citato, sostanzialmente, nel n°21.

Oltre ad una norma transitoria sul personale appartenente a Poste italiane spa da inquadrare in amministrazioni pubbliche, si occupa delle tariffe agevolate per le spedizioni a carattere editoriale. Queste ultime, se inoltrate dalle imprese editrici di quotidiani e periodici iscritte al Registro degli operatori di comunicazione (Roc) e dalle imprese editrici di libri, continueranno a godere dell’attuale regime, introdotto con l’1 settembre 2010 ed operativo fino al 31 dicembre 2013 (il termine precedente era il 31 dicembre 2012). Naturalmente, sempre “senza oneri a carico del bilancio dello Stato”.

Novità anche se i mittenti sono onlus. Da ieri e ancora fino al 31 dicembre 2013 -è la norma- “i gestori dei servizi postali sono autorizzati ad applicare apposite tariffe per le spedizioni di prodotti editoriali con riferimento alle associazioni ed organizzazioni senza fini di lucro e alle associazioni d’arma e combattentistiche”, ferma anche per queste la necessità dell’iscrizione al Roc. Sono esclusi “i periodici per i quali i relativi abbonamenti siano stati stipulati, a titolo oneroso, direttamente dai destinatari, per una percentuale inferiore al 50 per cento del totale degli abbonamenti”. Dettaglio importante, “non si applica l’articolo 3, comma 1, del decreto-legge 24 dicembre 2003, n°353”, ossia quello che prevede i rimborsi da parte del Dipartimento per l’informazione e l’editoria, attivo presso la Presidenza del Consiglio.

A proposito di Governo, ieri il premier Mario Monti, nell’ambito della conferenza stampa di fine anno e riferendosi agli appuntamenti europei di fine gennaio, ha parlato di “uno sforzo intenso e spero ben distribuito sul fronte concorrenza e liberalizzazione”. Ci saranno sorprese anche tra lettere e pacchi?



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



https://www.vaccarinews.it/news/Spedizioni_editoriali___Pubblicato_il_decreto_legge/11425