Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

22 Gen 2013 - ore 23:24
Gen 22 2013
23:24

Emissioni Italia

Gela vorrebbe ricordare l’operazione “Husky”

A settant’anni dallo sbarco alleato in Sicilia, la proposta per un francobollo dedicato alla prima città europea liberata


Uno dei bozzetti proposti per il francobollo

Un francobollo per il settantesimo anniversario dallo sbarco alleato in Sicilia. È la proposta formulata a Gela (Caltanissetta) e sottoscritta dal presidente del locale Archeoclub d’Italia, Nuccio Mulè, insieme al sindaco, Angelo Fasulo, al presidente del Consiglio comunale, Giuseppe Fava, ed al direttore dell’ufficio postale principale della città, Salvatore Di Tavi.

Gela -viene spiegato- “allora prima città d’Europa liberata, memore di una delle più cruente battaglie avvenute in Sicilia durante la Seconda guerra mondiale, intende ricordare tale avvenimento per perpetuare alla più remota posterità il ricordo dei soldati che immolarono la loro vita per dare alla nostra Nazione una civile convivenza e un’affermata democrazia”.

La notte del 9 luglio 1943 la VII Armata statunitense e l’VIII del Regno Unito salparono dalla Tunisia per invadere l’isola, difesa dalla VI italiana coadiuvata da contingenti tedeschi. Lo sbarco -passato alla storia come operazione “Husky”- rappresentò un’imponente offensiva degli alleati, la più vasta in assoluto nel settore del Mediterraneo. All’alba del 10 luglio iniziò la prima fase, con l’approdo di 180mila uomini, forti di quasi 2mila cannoni, 600 carri armati e 14mila automezzi.

Catalogo alla mano, l’intervento non è stato citato nemmeno nella serie uscita tra il 1993 ed il 1995 dedicata, nel cinquantenario, agli avvenimenti storici riguardanti il conflitto. Figura, però, nella cartolina postale da 700 lire del 24 settembre 1993.

L’iniziativa, ora presentata al ministero allo Sviluppo economico e che prevede anche un annullo, costituisce l’occasione, inoltre, per parlare di un altro progetto: realizzare il Museo dello sbarco, “purtroppo fino ad oggi senza nessuna prospettiva”.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



https://www.vaccarinews.it/news/Gela_vorrebbe_ricordare_l___operazione____Husky___/13619