Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

14 Ago 2013 - ore 19:32
Ago 14 2013
19:32

Notizie dall'Italia

Un nuovo futuro per il Trento Centro?

Egi, che non è riuscita a vendere l’edificio, ha proposto al Comune di trasformare le parti ora non impiegate in negozi, uffici ed appartamenti


Il Trento Centro (dettaglio)

Probabilmente, oggi è una fra le sedi postali di rappresentanza più trascurate. Eppure, il Trento Centro, situato in piazza Vittoria 20, ha avuto una storia importante. A cominciare dall’architetto, Angiolo Mazzoni, che tra il 1929 ed il 1934 ristrutturò, dando loro una cornice unificante, tre edifici differenti, fra cui quello progettato nel 1889 dal collega Friedrich Setz ed il cinquecentesco palazzo a Prato. E senza dimenticare l’apporto dei decoratori, Fortunato Depero, Enrico Prampolini e Tato (Guglielmo Sansoni), del cui lavoro, purtroppo, è rimasto poco.

Un edificio troppo grande per le attuali esigenze. Non a caso, cinque anni fa era stato in parte destinato alla biennale europea di arte contemporanea “Manifesta 7”. Evidentemente, una situazione transitoria, magari una prova per soluzioni alternative che però non sono maturate.

Nel frattempo, Europa gestioni immobiliari, ossia l’azienda del gruppo Poste che segue il patrimonio edilizio, aveva cercato di vendere, senza esito. Come peraltro ha fatto o tentato di fare in diverse altre città. Secondo la stampa locale, davanti ai fallimenti delle aste sarebbe maturata una nuova idea, ora presentata in Comune per le necessarie autorizzazioni. L’obiettivo è trasformare gli ambienti vuoti.

Il palazzo -scrive “Trentino”- “insiste su un’area di 3.250 metri quadri con una superficie lorda di 7.314”. La proposta, “prevede al piano terra e al primo una serie di negozi (su una superficie di 1.800 metri quadri lordi) e ristorante (circa 850 metri quadri) più il plateatico, cioè lo spazio all’aperto, nella corte, di circa 110 metri quadri, sempre lordi. Inoltre, oltre 300 metri quadri di uffici, l’ufficio postale (320 metri quadri) e la ludoteca (80 metri quadri). Al secondo piano verrebbero realizzati 18 appartamenti privati con un parziale coinvolgimento del sottotetto (circa 2400 mq lordi)”. L’incartamento, però -aggiunge Marika Giovannini dal “Corriere del Trentino”- “ha sollevato un ampio dibattito” all’interno della commissione urbanistica dell’Ente locale. Paolo Serra del Partito democratico, ad esempio, “ha lanciato l’ipotesi di destinare l’edificio a biblioteca d’ateneo”.

Prevista, a settembre, una visita alla costruzione. Avendo presente -spiegano dal Comune a “Vaccari news”- che si tratta “di ipotesi informali”; “dovranno essere formalizzate e sottoposte all'approvazione degli organi competenti”.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



https://www.vaccarinews.it/news/Un_nuovo_futuro_per_il_Trento_Centro__/14837