Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

24 Gen 2014 - ore 22:50
Gen 24 2014
22:50

Notizie dall'Italia

Privatizzazione/2 I primi dettagli

Per i dipendenti di Poste potranno essere previste “forme di incentivazione, tenuto conto anche della prassi di mercato e di precedenti operazioni” simili


Verso l’offerta pubblica di vendita

Prima la conferenza stampa (news precedente), poi i dettagli di base sul decreto del presidente del Consiglio dei ministri, formalmente intitolato “Determinazione dei criteri di privatizzazione e delle modalità di alienazione della partecipazione detenuta dal ministero dell’Economia e delle finanze nel capitale di «Poste Italiane spa»”.

Il Governo -si legge nel documento messo a disposizione a tarda sera- ha assunto uno schema di delibera in merito all’alienazione di quote di minoranza del capitale, quote che dovrebbe raggiungere un massimo del 40%.

Tale cessione “potrà essere effettuata anche in più fasi” e si realizzerà attraverso un’offerta pubblica di vendita rivolta ai risparmiatori, incluso il personale del gruppo Poste italiane, e/o agli investitori istituzionali, in questo caso pure stranieri. Per i dipendenti, potranno essere previste “forme di incentivazione, tenuto conto anche della prassi di mercato e di precedenti operazioni di privatizzazione, in termini di quote dell’offerta riservate (tranche dell’offerta riservata e lotti minimi garantiti) e/o di prezzo (ad esempio, come in precedenti operazioni di privatizzazione, bonus share maggiorata rispetto al pubblico indistinto) e/o di modalità di finanziamento”.

Sui testi ora dovranno esprimersi, con pareri obbligatori ma non vincolanti, le competenti commissioni parlamentari. Acquisiti i quali, e assunta la delibera definitiva da parte del Consiglio dei ministri, si provvederà all’emanazione del provvedimento.

Al tempo stesso, gli uffici del ministero dell’Economia e delle finanze selezioneranno i propri consulenti, così da accelerare le fasi successive.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



https://www.vaccarinews.it/news/Privatizzazione_2_I_primi_dettagli/15739