Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

10 Feb 2014 - ore 18:17
Feb 10 2014
18:17

Notizie dall'Italia

Privatizzazione ed Alitalia. Così i sindacati

I commenti delle maggiori rappresentanze dopo l’incontro tenuto con l’amministratore delegato di Poste, Massimo Sarmi


Non tutti sono d’accordo: un manifesto appeso all’angolo tra piazza e via Cordusio a Milano, il “cuore” postale della metropoli

“Si tratta di una apertura al mercato di una quota minoritaria del capitale di Poste e non di una privatizzazione”. L’ha puntualizzato -secondo quanto riportato da Slp-Cisl- l’amministratore delegato, Massimo Sarmi, durante l’incontro che il giorno 5 ha tenuto con le rappresentanze sindacali. Però, Slc-Cgil ha ricordato (ammettendosi preoccupata) anche la dichiarazione del ministro dell’Economia e delle finanze Fabrizio Saccomanni, per il quale “si partirà dal quaranta per cento prefigurando future ulteriori allocazioni”.

Ora il decreto è stato presentato alle commissioni parlamentari per il parere obbligatorio ma non vincolante. Successivamente, lo stesso dicastero dovrà nominare tramite gara due consiglieri (uno di tipo economico finanziario ed un altro giuridico) che daranno dei punti di vista in merito al processo di collocazione della quota azionaria sul mercato. Alla fine di questo iter, se le opinioni degli esperti saranno conformi e positive, verrà nominato il “global coordinator”, che ne curerà la fase operativa. A parere della Slc-Cgil, il ricavato del collocamento dovrebbe essere impiegato per investire nel gruppo, e non per la mera necessità di ridurre il debito pubblico.

La partecipazione dei dipendenti al capitale rappresenterebbe “un percorso ancora tutto da costruire”, dicono da Slp-Cisl. Sul tema, Slc-Cgil paventa il rischio che alteri il sistema di relazioni industriali; meglio l’approccio tedesco, che “non prevede partecipazioni ad utili e perdite da parte dei lavoratori ma la presenza nei consigli di sorveglianza, che hanno forti diritti di informazione e stabiliscono linee di indirizzo e forme di controllo sulle attività”. Positivo, invece, il giudizio di Uil poste. Sarebbe un’operazione “di tale rilevanza strategica che potrebbe, se ben articolata, avere un effetto dirompente nella modernizzazione reale, non solo della nostra azienda, ma anche del Paese”. Per tale sindacato, l’assegnazione, a titolo gratuito, di quote al personale rappresenterebbe una sorta di riconoscimento dovuto.

Fra gli altri temi affrontati, Alitalia. L’amministratore delegato -relaziona ancora la Slp-Cisl- si è detto convinto che i progetti di integrazione industriale “consentiranno alla nostra azienda di rientrare nel giro di pochi anni dell’investimento fatto”, ossia dei 75 milioni di euro. Sono stati individuati -aggiungono da Slc-Cgil- “prodotti sinergici con Mistral e Poste stessa, che dovrebbero prevedere nel triennio ricavi marginali sufficienti a ripagare”. Tra i campi d’interesse comune -è l’indicazione di Uil poste- vi figurerebbero, ad esempio, il trattamento dei dati informatici e l’emissione dei biglietti.

Novità, infine per il contratto di programma, scaduto a fine 2011: probabilmente, quello attuale verrà prorogato per l’anno in corso, così da partire nel 2015 con il nuovo.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



https://www.vaccarinews.it/news/Privatizzazione_ed_Alitalia__Cos___i_sindacati/15837