Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

28 Feb 2014 - ore 00:34
Feb 28 2014
00:34

Emissioni Italia

Il milione del Signor Bonaventura diventa tremila euro

È la cifra che il Tribunale ha riconosciuto all’erede di Sergio Tofano per il francobollo emesso nel 2008

Cento anni fa, ad ogni storiella era abituato a guadagnare un milione; poi -con l’inflazione- l’assegno era cresciuto ad un miliardo. Ora il Tribunale ha riconosciuto al discendente tremila euro.

Qui comincia, per citare il famoso avvio delle strisce, la nuova avventura del Signor Bonaventura. L’ultima, che ha visto appunto la vertenza giuridica. Protagonista, il 60 centesimi che l’8 novembre 2008 ha celebrato il secolo raggiunto dal “Corriere dei piccoli”. E in cui compare anche il fortunatissimo personaggio.

“Abbiamo appreso dell’emissione solo recandoci in posta e notando la vendita del francobollo e degli altri prodotti”. Ad ammetterlo -in questa intervista a «Vaccari news»- è Samuele Tofano, che un giorno è andato, col padre Gilberto, agli sportelli. Questi è l’unico figlio (e l’unico detentore dei diritti) di Sergio, in arte Sto, l’autore dell’omino dalla casacca rossa e dai pantaloni bianchi, sempre accompagnato dal fedelissimo cane.

Quando è capitato? “A fine novembre del 2008. Dopo una serie di lettere e richieste di chiarimenti, abbiamo deciso di fare causa, avviata nell’estate 2009. E conclusa, con la deposizione in Cancelleria, il 12 novembre 2013”.

Contro chi? “Poste italiane spa è la principale convenuta; la quale a sua volta ha coinvolto l’Istituto poligrafico e zecca dello stato e la Fondazione «Corriere della sera». Non siamo stati contattati per il rilascio del consenso all’utilizzazione, se non in modo totalmente informale. Inoltre, il disegno del Signor Bonaventura non è un originale di Sto”.

Il problema è la carta valore in quanto tale o anche gli articoli commerciali collegati? “Attiene al francobollo e ai relativi prodotti filatelici ove è stato riprodotto”.

Cosa dice la sentenza? “Riconosce la violazione dei diritti patrimoniali degli eredi in assenza di autorizzazione all’utilizzo del disegno del Signor Bonaventura ed ha inibito l’ulteriore vendita di tutti i prodotti filatelici inerenti”.

La prossima mossa quale sarà? “La stiamo valutando con i legali che si sono occupati del giudizio”.

Da Poste italiane, la conferma. “La sentenza -ha detto la responsabile per la filatelia, Marisa Giannini- ha vietato la vendita del francobollo e dei prodotti collegati”.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



https://www.vaccarinews.it/news/Il_milione_del_Signor_Bonaventura_diventa_tremila_euro/15942