Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

24 Apr 2014 - ore 10:25
Apr 24 2014
10:25

Notizie dall'Italia

Anche Dhl express punta ai chioschi

Il primo è stato installato a Milano ed ha una particolarità: si trova su suolo pubblico. In Germania lo stesso operatore ha cominciato ad utilizzarli nel 2001


Da notare, il dettaglio della tastiera con le scritte ancora in tedesco

Poste italiane, Tnt express e adesso Dhl express. L’arredo urbano nelle aree aperte al pubblico, non necessariamente all’esterno, sta per essere modificato con i chioschi destinati al recapito dei pacchi.

L’azienda controllata da Deutsche post, che li chiama “Packstation” e già ne ha collocato uno a Milano in via Lario angolo piazzale Segrino, segnala una particolarità. È l’unico operatore -dicono dagli uffici- ad installare tale contenitori sul suolo pubblico; presto infatti se ne aggiungeranno altri in zone strategiche (entro fine maggio nelle piazze Amendola, De Angeli e Sraffa), mirando, nel giro di un paio d’anni, a presidiare l’intero territorio nazionale.

La scelta di partire dalla metropoli lombarda “rientra in una strategia che vede già Dhl express partner del Comune in una serie di investimenti per la promozione di soluzioni logistiche sempre più smart, l’ottimizzazione della mobilità urbana e la riduzione dell’inquinamento da traffico, al fine di migliorare la qualità della vita”, commenta l’amministratore delegato, Alberto Nobis.

La consegna “è una delle principali cause di congestione del traffico e questo nuovo strumento è un modo innovativo per recapitare merci in modo sostenibile e dare l’opportunità ai cittadini di ritirarle quando si preferisce, soprattutto per coloro che non dispongono di un servizio di portineria”, aggiunge l’assessore a mobilità ed ambiente Pierfrancesco Maran.

La scelta delle aree è stata decisa insieme all’Ente locale con l’obiettivo di agevolare residenti e pendolari.

In questa fase di lancio, il servizio si rivolge ai clienti che, non essendo in casa al momento della prima consegna, avranno la possibilità di ottenere il pacco nel punto automatico più vicino. Successivamente sarà attivo sia per il ritiro che per l’invio. Come in Svizzera. O come in Germania, dove si è partiti addirittura nel 2001: ora vi sono 2.700 strutture in 1.600 località, di cui fruiscono 4,5 milioni di utenti registrati fra i ventiquattro ed i trenta anni, gestendo ogni dodici mesi trenta milioni di colli.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



https://www.vaccarinews.it/news/Anche_Dhl_express_punta_ai_chioschi/16331