Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

29 Lug 2014 - ore 16:27
Lug 29 2014
16:27

Dall'estero

I grandi eventi ed il semplice soldato

Uscita oggi la serie che la Nuova Zelanda dedica alla Prima guerra mondiale. È organizzata in dieci francobolli, capaci di recuperare fatti pubblici e privati

“Per il re e per l’Impero”. È lo slogan di un secolo fa, ripreso dalla Nuova Zelanda così da caratterizzare la serie che oggi ha ricordato il centesimo anniversario della Prima guerra mondiale. La frase si trova, ad esempio, sul bordo del foglietto che raccoglie i dieci esemplari differenti (la serie è disponibile anche in due blocchi da cinque e in fogli da ventiquattro). Sei hanno nominale pari a 0,80 dollari, due sono da 2,00 ed i restanti da 2,50.

Come per altri frangenti, Regno Unito in testa, si tratta di un percorso a più puntate che accompagnerà utenti postali e collezionisti fino al 2018, esaminando il conflitto secondo lo sguardo locale. Il motivo c’è: su una popolazione di circa un milione di persone, 100mila finirono in divisa e 18.500 non sarebbero tornate più.

Nelle cartevalori dal costo più economico ecco il generale Horatio Herbert Kitchener, detto Kitchener di Khartum (raccomandò, tra l’altro, il ritiro del continente da Gallipoli), il “Defense act” del 1909 (primo passo verso la leva obbligatoria), la folla all’apertura delle ostilità (nello scatto, la gente davanti al Parlamento a Wellington), il soldato Melville Mirfin (a rappresentare il militare comune), la sua foto prima di lasciare la famiglia, la partenza del “Limerick” (una delle navi utilizzate per portare in Egitto combattenti, cavalli ed attrezzature). I tagli da 2,00 unità richiamano il campo di addestramento a Canterbury (fra le strutture dove transitavano le reclute) e Karaka bay a Wellington (a testimoniare il territorio ancora non urbanizzato). Infine, i dentelli di maggior onere: propongono una lettera che lo stesso Mirfin spedì dalle Samoa, conquistate ai tedeschi, e le truppe in posa a Giza.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

CHIUSURA ESTIVA

Uffici chiusi da lunedì 5 a venerdì 30 agosto.

Nel periodo di chiusura approfitta delle spese di spedizione GRATIS!
È possibile inviare gli ordini, che verranno evasi in ordine di arrivo alla riapertura.

Buone vacanze a tutti.

 



https://www.vaccarinews.it/news/I_grandi_eventi_ed_il_semplice_soldato/16901