Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

31 Lug 2014 - ore 10:05
Lug 31 2014
10:05

Dall'estero

Ed ora tocca a Mosca

Oggi l’emissione con cui la Russia rammenta la Prima guerra mondiale. Si tratta di quattro francobolli riguardanti altrettanti momenti gloriosi

Quattro francobolli da 20,00 rubli ciascuno, raccolti in minifogli da undici esemplari uguali ed una vignetta esplicativa. Così oggi la Russia ha dato il proprio contributo alle commemorazioni inerenti la Prima guerra mondiale.

La serie richiama altrettanti capitoli della conflagrazione, naturalmente visti da Mosca; a differenza di altri Paesi, ha puntato sui momenti gloriosi. Ogni esemplare, su cui è intervenuto Alexander Moskovets propone una scena, che una carta geografica aiuta a collocare nello spazio. Il primo cita Osowiec, fortezza costruita a cinquanta chilometri da Białystok (ora Polonia) e nel periodo tra il 1914 ed il 1915 assaltata tre volte dalle truppe tedesche, anche facendo ricorso alle armi chimiche; la vignetta raffigura il contrattacco con le maschere protettive. Il secondo è dedicato al generale Aleksej Alekseevič Brusilov (rappresentato con gli ufficiali dello stato maggiore) ed all’offensiva che ne porta il nome; permise, nel 1916, di liberare un vasto territorio dell’Ucraina. Il successivo dentello pone lo sguardo sulle quattro brigate di fanteria che nello stesso anno composero il Corpo di spedizione nazionale spedito in Francia (nell’immagine, la presenza nella Champagne). L’ultimo riguarda l’operazione Erzurum, offensiva avviata all’inizio del medesimo 1916 sul fronte del Caucaso; portò a conquistare l’importante centro della difesa ottomano, rappresentato con una delle armi catturate.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



https://www.vaccarinews.it/news/Ed_ora_tocca_a_Mosca/16910