Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

23 Set 2014 - ore 16:14
Set 23 2014
16:14

Notizie dall'Italia

Il recapito? Da scegliere

Accanto alle formule tradizionali, le aziende che operano via internet hanno individuato delle alternative. L’esperienza di Eprice

I chioschi (ma gli addetti ai lavori preferiscono il termine in inglese, “locker”) stanno caratterizzando gli spazi urbani, e cominciano ad essere proposti quale alternativa dalle aziende che vendono su internet. Come Eprice (insieme a Bow, Eplaza, Misterprice e Saldiprivati fa parte del gruppo Banzai), che ora conta su 65 punti appartenenti alla rete Inpost e dislocati soprattutto a Milano, Roma e Torino.

Al momento dell’acquisto, il consumatore può scegliere di farsi recapitare quanto comprato non a domicilio tramite corriere, ma presso uno di questi armadi blindati, videocontrollati e -se necessario- accessibili da remoto. Al trasporto fino al contenitore ci pensa Tnt express; il vantaggio per il cliente è che non è vincolato dagli orari: viene avvertito, tramite posta elettronica o sms, che il materiale è disponibile ed ha tre giorni di tempo per andarselo a prendere. Le strutture si trovano in punti facilmente accessibili, come i parcheggi dei supermercati.

“Inpost ha investito molto nel rendere l’esperienza facile, veloce e divertente, come nessun’altra soluzione nel mondo”, ha dichiarato l’amministratore delegato della stessa Inpost Italia, Stefano Moni. “Nei Paesi in cui siamo già attivi, dall’Australia al Cile passando per il Regno Unito, il livello di soddisfazione dei clienti è molto elevato. Chi l’ha provato, lo usa sempre di più. Al punto che qualcuno è riuscito a prelevare un pacchetto in soli sette secondi, un vero record”.

“A differenza di altri operatori che stanno facendo test o poco più, noi siamo specializzati nei locker e abbiamo un piano di sviluppo concreto e aggressivo”. Ora l’azienda conta su 3.500 punti già attivi in oltre 500 città del mondo. L’intenzione è installarne 400 nel Bel Paese: rispetto agli annunci di qualche mese fa, si dovrebbe raggiungere l’obiettivo entro la fine del 2015.

Un’alternativa è il servizio Pick&pay, anch’esso impiegato da Eprice. Consente di ritirare quanto atteso presso 58 negozi presenti in 47 località italiane. In questo caso, è possibile pagare il dovuto al ritiro, impiegando contanti, bancomat e carte di credito: un supporto in più per chi si fida poco di internet.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



https://www.vaccarinews.it/news/Il_recapito__Da_scegliere/17162