Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

09 Ott 2014 - ore 06:17
Ott 09 2014
06:17

Dall'estero

“Giornata mondiale della posta”/2 Tra lettere e pacchi

La ricorrenza costituisce il momento per registrare la situazione attuale ed ipotizzare le mosse inerenti il futuro


Anche la Germania sottolinea la ricorrenza

Una rete in grado di collegare 640mila uffici nell’intero pianeta e capace di assicurare tutti i servizi tradizionali, ad esempio in tema di lettere e pacchi, ma molto spesso offrendo pure prestazioni finanziarie, logistiche o di origine governativa. Così, nella “Giornata mondiale della posta” che si consuma ad ogni 9 ottobre, l’Upu presenta il settore.

Il declino delle corrispondenze induce gli operatori ad investire nell’informatica, in particolare per gestire le conseguenze del commercio elettronico, vale a dire nel trasporto dei pacchetti e di quanto ci ruota intorno. Un dato su cui riflettere: dal 2006 al 2012 il volume dei colli recapitati, nel regime interno o meno, è cresciuto del 5% l’anno, e questo nonostante la crisi mondiale.

Ad ogni modo, per la maggior parte dei casi le corrispondenze assicurano ancora oltre il 40% delle entrate complessive e vi sono aree, come l’America Latina, dove i numeri delle missive cartacee aumentano. Certo, il dato complessivo è diverso, con un calo del 3 o del 4% ogni dodici mesi. Comunque, nel 2012 gli invii risultavano ancora 350,9 miliardi, di cui 3,7 hanno varcato i confini. Ed è proprio il rapporto internazionale (lettere, pacchi, corriere espresso) a crescere: dal 2011, il settore è lievitato con un tasso annuo di oltre il 10% e non vi sono motivi per credere che si registrerà presto un’inversione di tendenza.

Non a caso si sta lavorando ad un nuovo supporto, sia pure facoltativo: la possibilità di restituire in modo semplice i beni acquistati all’estero via internet. Affrontando dunque una delle problematiche segnalate dagli addetti, capace di ostacolare le vendite. Un altro obiettivo è implementare il sistema di dichiarazione doganale elettronica, inteso a velocizzare le procedure: in questo momento, una formula è rodata a Vancouver, in Canada, presso un nuovo impianto che ogni ora tratta seimila oggetti.

Un’altra potenzialità individuata dall’Unione interessa i territori in cui internet non è ancora molto diffuso, come le regioni dell’Africa subsahariana. Qui, un punto di riferimento per i cittadini deve essere rappresentato proprio dagli sportelli postali, che tuttavia hanno bisogno di elettricità e di connessione a banda larga.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



https://www.vaccarinews.it/news/___Giornata_mondiale_della_posta____2_Tra_lettere_e_pacchi/17296