Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

15 Nov 2014 - ore 00:55
Nov 15 2014
00:55

Giornali, riviste e siti

Politica e francobolli

Due articoli, uno del novembre 1864 e l’altro del novembre 1914, mettono in luce approcci diversi ma che toccano lo stesso tema


Uno dei francobolli citati cent’anni fa

Politica, francobolli ed il loro collegamento: nonostante vi sia chi sostenga il contrario, appare inossidabile. Due articoli, pubblicati a distanza di cinquant’anni esatti l’uno dall’altro, lo dimostrano, al tempo stesso documentando approcci diversi.

Un secolo e mezzo fa, fu la rivista belga “Le timbre-poste”, secondo gli specialisti la più antica che si conosca, a richiamare l’argomento. Nel numero del novembre 1864, una nota è intitolata “Collectiomanie et politique”. “Ecco due parole che urlano a trovarsi insieme”, inorridisce il periodico, nel rivelare delle pressioni che avrebbe subito. Riguardavano una strana richiesta di francobolli di Romagne, ovviamente non più venduti agli uffici postali di Bologna ma che si diceva essere stati acquisiti (chissà perché?) dal Governo di Bruxelles. Ed il richiedente, nella città emiliana, per ottenere il proprio scopo raggiunse gli ambienti nordeuropei che contavano, facendo attribuire principi liberali e massonici al fondatore del periodico, Jean-Baptiste Moens. Insomma, l’impiego del potere per un fine privato.

Diverso è quanto scritto nel novembre del 1914 dall’italiano “Bollettino filatelico”. Il quale -ormai la Prima guerra mondiale aveva infiammato il continente- evidenziava come l’emissione di cartevalori possa rivelare precise mire espansionistiche, solo in seguito ratificate dalla diplomazia. “Il primo atto d’imperio di uno Stato che mette piede su un lembo qualunque di terra, si manifesta sempre con l’emissione di francobolli speciali”, c’è scritto nell’intervento di Berti Merry. “E magari, quando si vuol dare ad intendere ai gonzi che quella occupazione è soltanto temporanea, si emettono dei francobolli provvisori, cioè quelli metropolitani con la loro brava soprastampa”. Citando, fra gli esempi, le emissioni per la Bosnia-Erzegovina con l’aquila austroungarica (risalenti al 1879), che precedettero di quasi tre decenni l’inglobamento del territorio (avvenuto nel 1908); quelle di Cipro con la regina Vittoria, distribuite molto prima (datano 1880) dell’annessione formale (1914); le serie per Creta (1900), che anticiparono il passaggio dell’isola alla Grecia (1913). E senza dimenticare le coproduzioni di Parigi e Londra per il Condominio delle Nuove Ebridi (avviate nel 1908) a segnalare, sia pure successivamente, l’“Entente cordiale” del 1904…



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

AUGURI DI BUONA PASQUA

I migliori auguri
a tutta la nostra
affezionata clientela.

 



https://www.vaccarinews.it/news/Politica_e_francobolli/17536