Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

21 Nov 2014 - ore 01:34
Nov 21 2014
01:34

Dall'estero

L’Upu punta al commercio elettronico

Da luglio la nuova prestazione opzionale, pensata per le aziende che vendono on-line. A regime, saranno ad esempio velocizzate le pratiche doganali e semplificate quelle di reso

Il sistema, negli ultimi tempi auspicato dall’Unione postale universale, adesso ha un riferimento temporale: dal luglio 2015, chi commercia on-line potrà spedire più facilmente le merci all’estero grazie ad un nuovo servizio pacchi facoltativo e pensato per le sue esigenze.

Ad annunciarlo è la stessa Upu. Il Consiglio di sfruttamento postale, infatti, ha approvato i dettagli del supporto, riguardante i colli fino ai trenta chili di peso. Prevede la tracciatura ed una tempistica di consegna pari a cinque giorni feriali, calcolati da quando l’oggetto varca il confine del Paese di destinazione. Non richiede la firma alla consegna e, dal 2016, sarà compito dell’operatore postale passare le informazioni alle strutture doganali, al fine di accelerare le conseguenti lavorazioni. Ancora più avanti, si aggiungeranno alcune opzioni, che il cliente potrà scegliere. E poi ci sarà la possibilità di restituire più facilmente la merce, anche se acquistata in territorio straniero. Tutte esigenze espresse dagli addetti ai lavori, che chiedono strumenti più semplici, affidabili ed economici, così da sviluppare il commercio elettronico.

La medesima Unione, riferendosi agli operatori che accoglieranno la prestazione, intende collegare le remunerazioni ai risultati, al tempo stesso organizzando verifiche via internet per i consumatori.

Dietro, la conferma dei dati generali: i volumi delle lettere in transito continuano a diminuire, mentre quelli di pacchetti e pacchi crescono. L’anno scorso, le Poste hanno trattato 6,7 miliardi di colli nel regime interno, il 3,7% in più rispetto a dodici mesi prima. Quanto alle spedizioni oltre le frontiere, si aggirano sui 300 milioni, con un +5%. Secondo gli esperti, ci sarebbero ancora margini per crescere.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

CHIUSURA ESTIVA

Uffici chiusi da lunedì 5 a venerdì 30 agosto.

Nel periodo di chiusura approfitta delle spese di spedizione GRATIS!
È possibile inviare gli ordini, che verranno evasi in ordine di arrivo alla riapertura.

Buone vacanze a tutti.

 



https://www.vaccarinews.it/news/L___Upu_punta_al_commercio_elettronico/17564