Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

01 Giu 2015 - ore 12:38
Giu 01 2015
12:38

Dall'estero

Waterloo letta dal “padrone di casa”

Anche il Belgio ha ricordato -con un foglietto- la battaglia svoltasi due secoli fa. Attendendo la rappresentazione contemplata nei giorni dell’anniversario: vi parteciperanno almeno cinquemila figuranti


Anche il Belgio è sceso in campo

Anche il “padrone di casa”, ossia l’attuale Belgio, cita la battaglia di Waterloo, svoltasi il 18 giugno di due secoli fa sul suo territorio. L’ha fatto con un foglietto, per il quale ha agito Kris Maes, offerto in prevendita il 30 maggio e da oggi disponibile nel resto della rete. Costa 5,50 euro e comprende cinque francobolli, buoni per la “classe” 1 verso l’Europa. Nell’immaginario collettivo -spiega Bpost- tale scontro “occupa un molto posto particolare; bisogna ammettere che ha determinato l’avvenire delle nostre regioni”.

Gli esemplari propongono i busti di altrettanti protagonisti, ognuno inciso da un artista diverso. Sono Arthur Wellesley, primo duca di Wellington (al dentello ha lavorato il cinese Jiang Wejie, ispirandosi ad un’opera di Thomas Lawrence esposta al Wellington museum di Londra); Gebhard Lebrecht von Blücher (il tedesco Wolfgang Mauer, partito utilizzando un olio su rame di un artista sconosciuto, datante all’incirca 1819 e posseduto dallo Stiftung stadtmuseum di Berlino); Guglielmo II dei Paesi Bassi (il belga Guillaume Broux, stimolatosi da quanto fece Charles-Pierre Verhulst, intervento risalente al 1817 e conservato al Mrbab di Bruxelles); Michel Ney (lo svedese Martin Mörck, che ha impiegato il ritratto sottoscritto attorno al 1805 da François Gérard); Napoleone Bonaparte (la francese Elsa Catelin, attivatasi rifacendo la rappresentazione che nel 1840 eseguì Paul Delaroche).

Sul bordo del blocco campeggia una scenografica pittura ad olio di Henri-Félix-Emmanuel Philippotteaux, intitolata “Battaglia di Waterloo - I corazzieri francesi caricano i quadrati inglesi”; risale al 1875, si trova al Victoria and Albert museum di Londra.

Prevista, sul luogo degli scontri, una ricostruzione degli eventi, che toccherà il culmine tra il 18 ed il 21 del mese. Vi parteciperanno almeno cinquemila figuranti, trecento cavalli e cento cannoni.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



https://www.vaccarinews.it/news/Waterloo_letta_dal____padrone_di_casa___/18703