Vaccari News

www.vaccarinews.it


Philately
Books






The world of philately in one App

Vaccari Shop

Search in Vaccari News

Fill in one field or more to effect your search and press "search"

05 Apr 2017 - ore 21:17
Apr 05 2017
21:17

Notizie dall'Italia

Tra Bolzano e Roma trovata la quadra

Nessuno dei 129 uffici chiuderà. Il nuovo centro di smistamento e distribuzione lavorerà tutto il corriere locale, sino ad oggi gestito a Verona


L’ad di Poste Francesco Caio (a sinistra) ed il presidente Arno Kompatscher (foto: Usp/mb)

Dopo gli annunci, la firma sui pezzi di carta, peraltro una delle ultime che Francesco Caio, in qualità di amministratore delegato di Poste, appone. L’interlocutore del momento è il presidente della Provincia autonoma di Bolzano, Arno Kompatscher.

“Oggi -ha sottolineato quest’ultimo- chiudiamo orgogliosamente una trattativa lunga e caratterizzata da una positiva collaborazione con Poste italiane e il ministero”. Grazie all’Accordo di Milano, “la Provincia concorre agli obiettivi di risanamento del debito pubblico nazionale facendosi carico di una serie di oneri che garantiranno un migliore servizio”. Il documento -ha aggiunto l’ad dell’operatore- “si inserisce nel percorso già avviato da Poste italiane di ascolto e dialogo con i territori e le comunità, per servire i nuovi bisogni ed accompagnare il Paese verso l’economia digitale ed una maggiore competitività”.

In concreto, la cifra messa a disposizione dal bilancio provinciale è pari a 3,2 milioni di euro, fondi che verranno detratti da quello dello Stato tramite la procedura prevista appunto dall’Accordo di Milano. Se ne devono aggiungere altri 6,8 sotto forma di servizi ed iniziative definiti “con una forte spinta alla modernizzazione”, per un totale di 10 milioni.

“Il risultato più importante -ha concluso Arno Kompatscher- è che in questo modo abbiamo la garanzia che nessun ufficio postale in Alto Adige verrà chiuso” (oggi sono 129; danno lavoro a 370 addetti ed a 503 portalettere). Insomma, l’occupazione “non solo non sarà a rischio, ma potrà beneficiare di un’ulteriore spinta alla crescita: a Bolzano, infatti, verrà realizzato il nuovo centro di smistamento e distribuzione che lavorerà tutta la posta locale, sino ad oggi gestita a Verona”.

Il coordinamento verrà garantito da un responsabile locale, mentre il monitoraggio circa la concreta attuazione dell’intesa sarà svolto da una commissione paritetica composta da sei persone in rappresentanza dei due partner.

Ed il paventato recapito a giorni alterni, in regione non ancora introdotto? Previsto per i comuni più piccoli, “è al centro di un ricorso presentato da una serie di amministrazioni municipali di fronte alla Corte di giustizia dell’Unione Europea”, spiegano a domanda precisa dalla Provincia. “Non appena vi sarà un pronunciamento in materia, entrerà in vigore l’accordo”, che già prevede il recapito (questo operativo da subito) sei giorni su sette per i prodotti editoriali; “successivamente sarà ampliato a tutti gli altri «normali» prodotti postali”.

A Bolzano e Merano, infine, saranno aperti due punti di ritiro per la sempre più diffusa pratica del commercio elettronico.

Notizia integrata il 6 aprile 2017.



VaccariNews


Copyright © March 2003 - Vaccari srl
all rights reserved

Law Court of Modena registration
n. 1854, 4 December 2007

editor Fabio Bonacina
publishing director Valeria Vaccari
editorial staff and press office Claudia Zanetti

Vaccari news runs on software designed, developed and maintained by internet images & fabioferrero.it.

All contents of this site, html pages and images included, are protected by copyright.
In case of publication or reference, please quote Vaccari News and advise the editorial staff at info@vaccari.it

Vaccari srl is not responsible for links (tested at first insertion) not properly functioning or that may cause problems.
A notice will be appreciated.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - VAT n. IT-1917080366

 



https://www.vaccarinews.it/news/Tra_Bolzano_e_Roma_trovata_la_quadra/22531