Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

29 Dic 2005 - ore 00:00
Dic 29 2005
00:00

Appuntamenti

Dal Montenegro a Firenze con le opere di Pero Pocek


Antoine Sidoti sui rapporti tra Montenegro ed Italia negli anni bellici ha scritto un libro, che si sofferma pure sulle produzioni postali. Conta 422 pagine ed è in vendita a 37,00 euro

Sarà visitabile fino al 9 gennaio la mostra “Dalla corte del re Nicola a Vittorio Emanuele III. Itinerario del pittore che sposò il Montenegro all’Italia alla fine dell’800: Pero Pocek”.

Tra gli oggetti proposti figurano pure alcuni quadri che i collezionisti conoscono, perché utilizzati nella serie “Il serto della montagna”, distribuita nel Montenegro occupato dall’Italia. Come “Il giuramento di fedeltà dei capi montenegrini nella cappella del monastero storico di Cettigne”, che campeggia nell’1,25 lire.

L’intera serie, uscita nel 1943, è dedicata alle opere del principe-vescovo, nonché maggiore poeta nazionale, Pietro II Petrovic Njegos; è illustrata con i dipinti di Pero Pocek, secondo i critici il primo artista del Paese balcanico collocato nel modernismo. Le cartevalori, al retro, offrono poi citazioni tratte dagli scritti di Pietro II.

Un’emissione sorprendente, come rivela lo storico Antoine Sidoti -intervenuto all’inaugurazione dell’allestimento- in “Le Monténégro et l’Italie durant la Seconde guerre mondiale” (Cnrs éditions, Parigi, 2003). Gli invasori realizzano francobolli che inneggiano all’indipendenza, anche se fanno riferimento alle lotte centenarie sostenute contro gli ottomani e se la stessa regina Elena, moglie di Vittorio Emanuele III, era montenegrina. Antoine Sidoti ne parla in un altro saggio, contenuto nel catalogo dell’iniziativa.

L’esposizione propone una trentina di dipinti provenienti dal Museo nazionale del Montenegro e da collezioni private italiane; è allestita a Firenze presso palazzo Panciatichi (via Cavour 2, orari 15-18 nei giorni feriali e 9-12 il sabato; ingresso libero). È organizzata dal Consiglio regionale della Toscana in collaborazione con il ministero della Cultura della Repubblica del Montenegro.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

AUGURI DI BUONA PASQUA

I migliori auguri
a tutta la nostra
affezionata clientela.

 



https://www.vaccarinews.it/news/Dal_Montenegro_a_Firenze_con_le_opere_di_Pero_Pocek/2556